Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Tour in Uzbekistan

Vacanze d'alta gamma solo per i soci Voyage Privé, con sconti fino al -70%!

con sconti fino al -70%

Tour in Uzbekistan

Le nostre offerte

Tour in Uzbekistan: tra città millenarie e una natura inesplorata

Tour in Uzbekistan per scoprire la storia!

Molti credono che nell'Asia centrale non ci sia niente da vedere, ma effettuando un tour in Uzbekistan le opinioni cambiano. Questo grandissimo Stato dell'Asia centrale nasconde così tanti segreti che chiunque potrà restare completamente affascinato. Le città uzbeke hanno una storia che va dai 3.000 ai 5.000 anni e secondo alcuni storici la città più grande dell'Uzbekistan, Samarcanda, è stata costruita intorno al 1.500 a.C. Qui, insomma, si respira un'atmosfera di profondo collegamento alla storia. Il meteo e la natura si richiamano al mar Caspio, non molto lontano dall'Uzbekistan. Per iniziare la scoperta, perché non parti da Bukhara? Quest'ultima è una grandiosa località che si trova a ovest rispetto a Samarcanda. Anni fa era un posto d'alta istruzione in cui studiavano i bambini islamici e per moltissimi anni vi abitò persino Bahautdin Nakshbandi, il grande sceicco nonché una figura di spicco nella corrente religiosa dei Sufi. Anche oggigiorno è una città molto dedita allo studio: ben 100 istituti di ogni genere sono sparsi per la città.

Oltre allo studio, però, la vita cittadina è fortemente concentrata anche su di un altro aspetto: la religione. Difatti qui troverai oltre 350 moschee, alcune delle quali sono senz'altro meritevoli di una visita. Da visitare il centro storico della grande città, in quanto ospita l'Arca, il Palazzo degli Emiri dell'Uzbekistan. Il minareto locale è sopravvissuto a un grandissimo incendio che scoppiò all'inizio del XX secolo e vicino allo stesso sorge lo Zindan, la grande prigione araba. Oggigiorno è solo un museo, alquanto tetro, in cui sono esposti gli oggetti che gli emiri uzbeki utilizzavano per torturare i prigionieri. Tutta l'atmosfera del posto è alquanto raccapricciante: un misto di semplicità della costruzione e di agonia. Sempre nel centro storico si trova il Minareto di Kalyan, una struttura grandissima la cui altezza supera di molto i 100 metri. La gente del posto la chiama "Torre della Morte" poiché da qui venivano gettati i prigionieri condannati alla pena capitale: non propriamente la migliore delle morti.

Tra parchi storici e deserti durante il tour in Uzbekistan

Ti basterà uscire fuori dalla città precedente per ritrovarti nella zona di Tian-Shian, un luogo naturale ricco di fascino. Qui si trova la famosa Riserva Naturale di Chatkalsy, un grandissimo Parco Nazionale in cui potrai vedere numerose meraviglie naturali davvero particolari. Basti pensare alle numerose specie animali e vegetali, alcune delle quali davvero rarissime e introvabili in altre zone. Per esempio l'aquila Bekut, che abita soltanto in questa regione e che vola ad altezze non considerevolmente alte. Qui, inoltre, avrai modo di vedere l'orso grigio di Tian-Shian, anch'esso una specie protetta. Molto più raramente alle strade della Riserva Naturale si avvicinano le tigri delle nevi: animali maestosi, il cui pelo ha delle sfumature cromatiche incredibili. A est rispetto a Tian-Shian si trova Khiva, una delle città più grandi antiche non solo della regione, ma anche del mondo.

Secondo gli storici, Khiva è un centro urbano fondato 2.500 anni fa in quanto serviva a collegare l'Europa alla Cina. Le sue attrattive storiche sono conservate benissimo, anche grazie alla cura che le persone del posto si prendono delle mura e degli edifici principali. I monumenti qui sono così tanti che per un lunghissimo periodo fu una vera e propria città-museo: non ci viveva nessuno e i turisti ci venivano soltanto per osservare gli edifici storici. Oggigiorno, invece, è una città a tutti gli effetti. In questa dovresti visitare l'Ichon-Qala, la città vecchia, ove è ospitato il Tosh-Khovli, la grandiosa residenza del Khan. A Khiva ci sono anche numerose strutture tipicamente medievali, tra cui le rovine delle antiche mura che servivano da protezione per la città. Inoltre a Khiva avrai modo di assaggiare la tradizionale cucina uzbeka, tra le più apprezzate nei Paesi dell'ex-Unione Sovietica. La gastronomia uzbeka ha una particolarità: i piatti vengono realizzati unicamente con i prodotti a chilometro zero e si fa un ampio utilizzo del vino. Un turista italiano non potrebbe chiedere di più, insomma.

La fine del tour in Uzbekistan...

Dopo la visita a Khiva, non resta che visitare Nukus. Si tratta di una città artistica che ospita sia il Museo d'Arte di Karakalpkastan, sia il Museo dello Stato uzbeko. Qui troverai una vastissima gamma di antichi gioielli, di artefatti archeologici risalenti a 3.000 anni fa, corone, spade, armi medievali, tessuti e persino oggetti di uso comune. Insomma, se sei appassionato alla storia non puoi proprio mancare di visitare Nukus. La città è davvero vastissima e le persone qui sono ben accoglienti. Infine, per terminare al meglio il tuo tour in Uzbekistan, perché non visitare anche Samarcanda, un centro urbano incluso nel Patrimonio dell'Umanità UNESCO? Si tratta sicuramente della città più vecchia della regione e, forse, anche dell'Asia in quanto secondo gli storici è stata costruita più di 5.000 anni fa e alcuni collocano la sua costruzione anche prima della fondazione di Roma. La sua architettura ha subito numerose influenze da parte dei vari popoli che vi sono migrati nei secoli: russi, mongoli, indiani, cinesi, tartari, iraniani e persino europei.

Anche per questo è una città cosmopolita dalle mille facce che spesso viene definita come un'autentica Roma dell'Est. Molti storici dicono persino che sia la "Prima Roma" in quanto ci sono diverse prove sul fatto che Samarcanda sia più antica della Capitale d'Italia. Inoltre questa città è posizionata proprio sulla Via della Seta, una strada che collegava l'Europa alla Cina e lungo la quale venivano trasportati i tessuti preziosi. Oggigiorno questa via non ha niente di particolare, ma camminandoci potrai comunque assaporare la storia. A Samarcanda non dimenticarti di visitare l'Emiro Gur, in cui è sepolto Tamerlane, il mitologico e leggendario conquistatore uzbeko. Iscriviti anche alla nostra piattaforma per godere di notevoli vantaggi e organizzare il tour in Uzbekistan al meglio!

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Asia
  4. Tour Uzbekistan