Gran Tour del Myanmar con possibile estensione mare - Myanmar - Fino a -70% | Voyage Privé

Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Una selezione di offerte viaggio eccezionali, riservate esclusivamente ai nostri Soci.

Ogni giorno una selezione di offerte viaggio esclusive, riservate ai nostri soci

Apprezzerete

  • Un viaggio indimenticabile alla scoperta di un luogo unico come la Birmania
  • Le numerose escursioni che vi permetteranno di godere al meglio della vostra esperienza
  • La possibilità di vivere il Capodanno in un'emozionante tour, grazie alle partenze speciali da Milano e Roma

Alla scoperta del Myanmar

Alla scoperta del Myanmar
Partite per un viaggio indimenticabile e scoprite le vere radici dell'Asia visitando il Myanmar, una delle mete più ambite tra coloro che amano gli spazi incontaminati e gli scenari rurali di un tempo.
Visiterete le maggiori attrattive di questo affascinante paese toccando i principali luoghi di interesse: Yangon, città ricca di viali alberati e di edifici romanticamente decadenti tra i quali svetta maestosa la pagoda d’oro Shwedagon, la “Roccia D’oro”, impressionante monumento divenuto una delle immagini simbolo del paese, Pindaya ed il magico scenario del lago Inle, con i suoi giardini galleggianti, Mandalay, la capitale culturale del paese ed infine Bagan, grandioso complesso archeologico con centinaia di pagode, stupa e monasteri, una delle meraviglie d’oriente.

A vostra scelta

Partenza del 22 dicembre da Milano o Roma
10 notti: 1 notte a Yangon + 1 notte a Kyaikhtiyo + 1 notte a Yangon + 2 notti al Lago Inle + 2 notti a Mandalay + 2 notti a Bagan + 1 notte a Yangon
Partenza del 23 dicembre da Roma

10 notti: 1 notte Yangon + 1 notte al Lago Inle + 2 notti a Mandalay + 2 notti a Bagan + 3 notti a Ngapali + 1 notte a Yangon
Partenza del 23 dicembre da Milano
10 notti: 2 notti a Mandalay + 2 notti al Lago Inle + 2 notti a Bagan + 3 notti a Ngapali + 1 notte a Yangon 
Partenza del 27 dicembre da Milano
7 notti: 2 notti a Mandalay + 2 notti al Lago Inle + 2 notti a Bagan + 1 notte a Yangon

Itinerario partenze del 22 dicembre da Milano o Roma

Itinerario partenze del 22 dicembre da Milano o Roma
22 dicembre: Italia – Doha - Yangon
Partenza al mattino da Roma e Milano con voli di linea Qatar Airways per Doha. Proseguimento con volo di linea Qatar Airways per Yangon. Pasti e pernottamento a bordo.

23 dicembre: Doha - Yangon

Arrivo al mattino presto a Yangon, disbrigo delle formalità burocratiche, incontro con la guida locale e trasferimento in città. Lungo il tragitto sosta panoramica al lago di Kandawgyi e visita della pagoda Chaukhtatkyi con l’enorme statua del Buddha reclinato. Al termine delle visite trasferimento in hotel. Pranzo in hotel e sistemazione nelle (camere a disposizione da regolare orario di check-in alle 14.00).  Dopo un po’ di relax in hotel, nel tardo pomeriggio partenza per una suggestiva visita al tramonto della Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro), monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose. Al termine rientro in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

24 dicembre: Yangon – Bago - Kyaikhtiyo (Golden Rock)
Prima colazione. Partenza in pullman per Kyaikhtiyo, nello stato Mon, località dove si trova la Golden Rock, un’enorme roccia sferica coperta di lamine d’oro in bilico sul bordo di un precipizio di una montagna (si crede con l’aiuto di un capello del Buddha), importante luogo di pellegrinaggio del paese e sicuramente una delle immagini più conosciute del paese. Lungo il tragitto sosta a Bago,  una delle antiche capitali del regno per visita re la pagoda Shwemawdaw, alta ben 114 metri (più della pagoda Shwedagon di Yangon) ed il colossale Buddha disteso Shwetalyaung, considerato come uno dei più realistici. Pranzo in ristorante locale.  Nel pomeriggio proseguimento per Kin Pun da dove si continua per circa 11 km su una strada dissestata a bordo di camion dotati di panche di legno (circa 45 minuti) fino alla sommità del monte. Il lungo viaggio, a tratti disagevole, viene ripagato dalla stupenda vista che si gode una volta giunti sulla sommità, immersi in un atmosfera carica di misticismo e devozione, particolarmente suggestiva al calar del sole. Sistemazione e cena in hotel.
Nota:
l’ultima parte del viaggio viene effettuata a bordo di camion dotati di panche di legno e su strade sconnesse. È richiesto quindi un buon spirito di adattamento.

25 dicembre: Kyaikhtiyo
(Golden Rock) – Yangon
Dopo la prima colazione e la vista panoramica della Roccia D’oro al mattino presto si rientra a Kin Pun, da dove si prosegue in pullman per Yangon. Pranzo in ristorante locale lungo in corso di viaggio. Lungo il tragitto visita della pagoda Kyaik Pun Paya, complesso dove sono situate 4 statue di Buddha alte 30 metri. Arrivo nel tardo pomeriggio a Yangon. Sistemazione e cena in hotel. Pernottamento.

26 dicembre: Yangon - Heho - Pindaya - Lago Inle

Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Heho. Proseguimento in auto attraverso bei paesaggi collinari fino a Pindaya (circa 1 ora e mezza). Visita delle grotte dove le statue del Buddha, a migliaia, di differenti fatture e dimensioni, collocate nel corso dei secoli dai fedeli, formano un labirinto all’interno di grandi caverne carsiche. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per il Lago Inle, situato a circa 900 m.s.l.m. e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

27 dicembre
: Lago Inle
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita in barca ai villaggi del lago, lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Tra le varie visite Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina, il villaggio di Laeshae, per osservare come vengono realizzate le immagini del Buddha con fiori essiccati, Innpawkhone, per visitare un laboratorio per la tessitura della seta e dei loti, Nanpan per vedere come vengono costruite le barche tradizionali impiegate dagli abitanti del lago e visitare una manifattura di cheroot, i sigari birmani. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Nel pomeriggio visita della pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro e del monastero di Nga Hpe Chaung, costruito in legno su palafitte e anche conosciuto come il monastero “dei gatti che saltano”, con le rappresentazioni shan del Buddha custodite al suo interno. Rientro al tramonto in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

28 dicembre: lago Inle - Mandalay

Proseguimento delle visite del lago: se il giorno coincide, possibilità di visitare di uno dei mercati che hanno luogo 5 volte la settimana nei villaggi sulle  sponde del lago (la località dove si tengono varia a seconda del giorno). Rientro a  Nyaung Shwe e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Heho con sosta lungo il tragitto per visitare il Monastero Shwe Yan Pyay. Partenza con volo di linea per Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali: spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente, oggi è una moderna e vivace città in continua espansione sulle rive del fiume Irrawaddy dalle fiorenti attività commerciali che si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

29 dicembre
: Mandalay (Mingun - Amarapura)
Prima colazione. Al mattino partenza per Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy (1 ora circa). Si visita l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 che si erge lungo le rive del fiume che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati. La costruzione di questo enorme edificio in mattoni si è fermata dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano si trova la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate e sembra essere la piú grande campagna ancora funzionante al mondo. Si continua con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa che si dice sia una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore di Bagyidaw Bodawpaya in memoria della sua prima sposa, la principessa Hsinbyume che morí alla sua nascita.  Prima del rientro a Mandalay in barca, tempo libero per una passeggiata  tra le botteghe di Mingun. Pranzo in ristorante locale e partenza per Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci. Si prosegue a piedi fino all’UBein Bridge,  costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Tempo a disposizione per godere dell’ atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante.  Rientro a Mandalay. Cena in hotel e pernottamento.

30 dicembre: mandalay - Bagan
Prima colazione. Al mattino si sale alla Mandalay Hill, dalla quale si può ammirare un panorama che abbraccia tutta la città, il fiume Irrawaddy e i dintorni. Proseguimento delle visite di Mandalay con la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come il più grande libro a cielo aperto al mondo, 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista ed il monastero in legno Shwenandaw, unico edificio rimasto del complesso originale del palazzo reale. celebre per i suoi intagli e sculture in legno. Pranzo in ristorante locale e trasferimento in aeroporto con sosta lungo il tragitto per visitare la pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Partenza con volo per Bagan, uno dei luoghi più evocativi dell’Asia, tappa imperdibile di un viaggio in Myanmar. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

31 dicembre: Bagan
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Visita al mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere e comprare prodotti freschi e per l’uso quotidiano e proseguimento per la zona archeologica di Bagan, con i suoi magnifici templi e stupa risalenti al periodo compreso tra il X e il XIV secolo. Visite dei monumenti più spettacolari come la pagoda Shwezigon, prototipo degli ultimi stupa del Myanmar, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo; Wetkyi-in- Gubyaukgyi, ‘tempio nella grotta’ risalente al XIII secolo, con i suoi eleganti affreschi; la Pagoda di Ananda, uno dei tempi più belli, più grandi e meglio conservati nell’antica era di Bagan. Successiva visita a Ananda Ok Kyaung, uno dei pochi monasteri in mattoni sopravvissuti dall’antica era di Bagan fino a oggi ed ad una manifattura di oggetti in lacca. Al calar del sole si potrà assistere al tramonto da un punto panoramicoPranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

PROPOSTA OPZIONALE:  volo in mongolfiera all’alba tra i templi
Di primissimo mattino (tra le 5 e le 6, l’orario preciso verrà comunicato la sera prima della partenza in base all’ubicazione degli hotel dei partecipanti) partenza dall’hotel con pullman/van collettivo della Ballons Over Bagan o della Oriental Ballooning per partecipare al volo in mongolfiera all’alba tra i templi, per assistere da un punto di vista unico al sorgere del sole tra le antiche rovine di Bagan. All’atterraggio verrà servito dello champagne. Rientro in hotel per la prima colazione.

1°gennaio: Bagan - Yangon

Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento all’aeroporto di Bagan in tempo utile per volo di linea per Yangon. Arrivo in tarda mattinata.  Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento delle visite di Yangon con  il centro della città con una camminata lungo la ‘Pansodan Street’ nel quartiere coloniale, il mercato di Bogyoke, conosciuto anche come lo Scott Market (chiuso il lunedì ed i giorni festivi) dove si trovano oggetti di artigianato provenienti da tutto il paese. Al termine trasferimento e sistemazione in hotel non lontano dall’aeroporto. Cena buffet in hotel. Pernottamento.

2 gennaio: Yangon - Doha - Italia
Box breakfast e trasferimento di primissimo mattino in aeroporto. Partenza con voli di linea Qatar Airways via Doha  per Roma e Milano. Fine dei servizi. 

Leggi di più

Itinerario partenze del 23 dicembre da Roma con soggiorno mare a Ngapali

Itinerario partenze del 23 dicembre da Roma con soggiorno mare a  Ngapali
23 dicembre: Roma - Singapore
Partenza da Roma per Singapore con volo di linea Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

24 dicembre: Singapore - Yangon

Arrivo a Singapore al mattino presto e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Yangon. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel (camere a disposizione da regolare orario di check-in alle 14.00). Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio inizio delle visite: dopo una sosta panoramica al lago di Kandawgyi, visita della pagoda Chaukhtatkyi con l’enorme statua del Buddha reclinato e suggestiva visita al tramonto della Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro), monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose.  Al termine rientro e cena in hotel. Pernottamento.

25 dicembre: Yangon - Heho - Lago Inle
Prima colazione. Al mattino trasferimento in aeroporto e volo per Heho. Proseguimento in pullman per Nyaung Shwe sulle rive del Lago Inle (27 km – 1 ora circa), situato a circa 900 m.s.l.m. Partenza in barca per Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina. Si continua con la visita della pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro, ed il villaggio di Innpawkhone, per visitare un laboratorio di tessitura della seta e dei loti. Proseguimento in barca per l’hotel. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

26 dicembre: Lago Inle - Heho - Mandalay

Prima colazione. Proseguimento delle visite del lago con monastero di Nga Hpe Chaung, anche conosciuto come il monastero “dei gatti che saltano”costruito in legno su palafitte, con le rappresentazioni shan del Buddha custodite al suo interno. Si continua alla volta del villaggio di Nanpan per vedere come vengono costruite le barche tradizionali impiegate dagli abitanti del lago e visitare una manifattura di cheroot, i sigari birmani.. Lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali: spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente, oggi è una moderna e vivace città in continua espansione sulle rive del fiume Irrawaddy dalle fiorenti attività commerciali che si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

27 dicembre
: Mandalay (Mingun - Amarapura)
Prima colazione. Al mattino partenza per Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy (1 ora circa). Si visita l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 che si erge lungo le rive del fiume che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati. La costruzione di questo enorme edificio in mattoni si è fermata dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano si trova la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate e sembra essere la piú grande campagna ancora funzionante al mondo. Si continua con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa che si dice sia una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore di Bagyidaw Bodawpaya in memoria della sua prima sposa, la principessa Hsinbyume che morí alla sua nascita. Prima del rientro a Mandalay in barca, tempo libero per una passeggiata  tra le botteghe di Mingun. Pranzo in ristorante locale e partenza per Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci. Si prosegue a piedi fino all’UBein Bridge,  costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Tempo a disposizione per godere dell’ atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante. Rientro a Mandalay. Cena in hotel e pernottamento.

28 dicembre: Mandalay - Bagan

Prima colazione. Al mattino si sale alla Mandalay Hill, dalla quale si può ammirare un panorama che abbraccia tutta la città, il fiume Irrawaddy e i dintorni. Proseguimento delle visite di Mandalay con la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come il più grande libro a cielo aperto al mondo, 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista ed il monastero in legno Shwenandaw, unico edificio rimasto del complesso originale del palazzo reale. celebre per i suoi intagli e sculture in legno. Pranzo in ristorante locale e trasferimento in aeroporto con sosta lungo il tragitto per visitare la pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Partenza con volo per Bagan, uno dei luoghi più evocativi dell’Asia, tappa imperdibile di un viaggio in Myanmar. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

29 dicembre: Bagan
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Visita al mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere e comprare prodotti freschi e per l’uso quotidiano e proseguimento per la zona archeologica di Bagan, con i suoi magnifici templi e stupa risalenti al periodo compreso tra il X e il XIV secolo. Visite dei monumenti più spettacolari come la pagoda Shwezigon, prototipo degli ultimi stupa del Myanmar, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo; Wetkyi-in- Gubyaukgyi, ‘tempio nella grotta’ risalente al XIII secolo, con i suoi eleganti affreschi; la Pagoda di Ananda, uno dei tempi più belli, più grandi e meglio conservati nell’antica era di Bagan. Successiva visita a Ananda Ok Kyaung, uno dei pochi monasteri in mattoni sopravvissuti dall’antica era di Bagan fino a oggi ed ad una manifattura di oggetti in lacca. Al calar del sole si potrà assistere al tramonto da un punto panoramicoPranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

PROPOSTA OPZIONALE:
 volo in mongolfiera all’alba tra i templi
Di primissimo mattino (tra le 5 e le 6, l’orario preciso verrà comunicato la sera prima della partenza in base all’ubicazione degli hotel dei partecipanti) partenza dall’hotel con pullman/van collettivo della Ballons Over Bagan o della Oriental Ballooning per partecipare al volo in mongolfiera all’alba tra i templi, per assistere da un punto di vista unico al sorgere del sole tra le antiche rovine di Bagan. All’atterraggio verrà servito dello champagne. Rientro in hotel per la prima colazione.

30 dicembre: Bagan - Thandwe - Ngapali

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Thandwe. Proseguimento con assistente locale parlante inglese per Ngapali e sistemazione presso un resort sulla spiaggia con trattamento di mezza pensione. La spiaggia di Ngapali è la più bella delle destinazioni balneari accessibili a chi visita il Myanmar, con la sua ampia e incontaminata distesa di sabbia lunga più di 3 km, è separata da altre spiagge da piccoli promontori rocciosi che è possibile superare a piedi senza difficoltà. Diversi i villaggi nelle vicinanze, e al largo isolotti di roccia e isole più grandi raggiungibili in barca. Giornata a disposizione per attività balneari o relax. Cena in hotel. Pernottamento.

31 dicembre: Ngapali

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per attività balneari e relax. Cena in hotel. Pernottamento.

1°gennaio: Ngapali

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per attività balneari e relax. Cena in hotel. Pernottamento.

2 gennaio: Ngapali - Thandwe - Yangon

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea per Yangon. Incontro con la guida parlante italiano e trasferimento in hotel.  Cena in hotel. Pernottamento.

3 gennaio: Yangon - Singapore

Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Yangon con la pagoda Chaukhtatkyi, con l’enorme statua del Buddha reclinato ed  il centro della città con una camminata lungo la ‘Pansodan Street’ nel quartiere coloniale, il mercato di Bogyoke, conosciuto anche come lo Scott Market (chiuso il lunedì ed i giorni festivi) dove si trovano oggetti di artigianato provenienti da tutto il paese. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Silk Air per Singapore.

4 gennaio: Singapore - Roma

Dopo la mezzanotte proseguimento con volo con volo di linea Singapore Airlines per Roma. Arrivo al mattino presto.

Leggi di più

Itinerario partenze del 23 dicembre da Milano con soggiorno mare a Ngapali

Itinerario partenze del 23 dicembre da Milano con soggiorno mare a Ngapali
23 dicembre: Milano - Singapore
Partenza da Milano per Singapore con volo di linea Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

24 dicembre: Singapore (visita di Singapore) - Mandalay

Arrivo al mattino presto a Singapore, disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in città per la visita luoghi di maggiore interesse: si comincia con il cuore coloniale di Singapore, Padang, il Cricket Club, il Parlamento e la sede  della corte suprema per proseguire con il “Raffles landing site” (il luogo dove Sir Stamford Raffles mise piede la prima volta a Singapore),  la statua del Merlion, l’icona nazionale , il quartiere cinese. Al termine delle visite rientro in aeroporto e partenza con volo con volo di linea Silk Air per Mandalay. Arrivo nel tardo pomeriggio, disbrigo delle formalità burocratiche, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

25 dicembre: Mandalay (Mingun - Amarapura)
Prima colazione. Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali: spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente, oggi è una moderna e vivace città in continua espansione sulle rive del fiume Irrawaddy dalle fiorenti attività commerciali che si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Al mattino inizio delle visite di Mandalay con la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come il più grande libro a cielo aperto al mondo, 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista ed il monastero in legno Shwenandaw, unico edificio rimasto del complesso originale del palazzo reale. celebre per i suoi intagli e sculture in legno. Al termine partenza per Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy (1 ora circa). Si visita l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 che si erge lungo le rive del fiume che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati. La costruzione di questo enorme edificio in mattoni si è fermata dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano si trova la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate e sembra essere la piú grande campagna ancora funzionante al mondo. Si continua con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa che si dice sia una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore di Bagyidaw Bodawpaya in memoria della sua prima sposa, la principessa Hsinbyume che morí alla sua nascita. Prima del rientro a Mandalay in barca, tempo libero per una passeggiata  tra le botteghe di Mingun. Pranzo in ristorante locale e partenza per Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci. Si prosegue a piedi fino all’UBein Bridge,  costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Tempo a disposizione per godere dell’ atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante.  Rientro a Mandalay. Cena in hotel e pernottamento.

26 dicembre: Yangon - Heho - Pindaya - Lago Inle

Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto con sosta lungo il tragitto per visitare la pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli.  Volo per Heho. Proseguimento in auto attraverso bei paesaggi collinari fino a Pindaya (circa 1 ora e mezza) . Visita delle grotte dove le statue del Buddha, a migliaia, di differenti fatture e dimensioni, collocate nel corso dei secoli dai fedeli, formano un labirinto all’interno di grandi caverne carsiche. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per il Lago Inle, situato a circa 900 m.s.l.m. e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

27 dicembre: Lago Inle
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita in barca ai villaggi del lago, lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Tra le varie visite Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina ed il villaggio di Innpawkhone, per visitare un laboratorio per la tessitura della seta e dei loti. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Nel pomeriggio visita della pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro e del monastero di Nga Hpe Chaung, costruito in legno su palafitte e anche conosciuto come il monastero “dei gatti che saltano”, con le rappresentazioni shan del Buddha custodite al suo interno. Rientro al tramonto in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

28 dicembre: Lago Inle - Bagan

Prima colazione. Proseguimento delle visite del lago: se il giorno coincide, possibilità di visitare di uno dei mercati che hanno luogo 5 volte la settimana nei villaggi sulle  sponde del lago (la località dove si tengono varia a seconda del giorno). Rientro a  Nyaung Shwe e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Heho con sosta lungo il tragitto per visitare il Monastero Shwe Yan Pyay. Partenza con volo di linea per Bagan, uno dei luoghi più evocativi dell’Asia, tappa imperdibile di un viaggio in Myanmar. Arrivo e sistemazione in hotel.  Cena in hotel e pernottamento.

29 dicembre: Bagan

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Visita al mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere e comprare prodotti freschi e per l’uso quotidiano e proseguimento per la zona archeologica di Bagan, con i suoi magnifici templi e stupa risalenti al periodo compreso tra il X e il XIV secolo. Visite dei monumenti più spettacolari come la pagoda Shwezigon, prototipo degli ultimi stupa del Myanmar, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo; Wetkyi-in- Gubyaukgyi, ‘tempio nella grotta’ risalente al XIII secolo, con i suoi eleganti affreschi; la Pagoda di Ananda, uno dei tempi più belli, più grandi e meglio conservati nell’antica era di Bagan. Successiva visita a Ananda Ok Kyaung, uno dei pochi monasteri in mattoni sopravvissuti dall’antica era di Bagan fino a oggi ed ad una manifattura di oggetti in lacca. Al calar del sole si potrà assistere al tramonto da un punto panoramicoPranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

PROPOSTA OPZIONALE:
 volo in mongolfiera all’alba tra i templi
Di primissimo mattino (tra le 5 e le 6, l’orario preciso verrà comunicato la sera prima della partenza in base all’ubicazione degli hotel dei partecipanti) partenza dall’hotel con pullman/van collettivo della Ballons Over Bagan o della Oriental Ballooning per partecipare al volo in mongolfiera all’alba tra i templi, per assistere da un punto di vista unico al sorgere del sole tra le antiche rovine di Bagan. All’atterraggio verrà servito dello champagne. Rientro in hotel per la prima colazione.

30 dicembre: Bagan - Thandwe - Ngapali

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Thandwe. Proseguimento con assistente locale parlante inglese per Ngapali e sistemazione presso un resort sulla spiaggia con trattamento di mezza pensione. La spiaggia di Ngapali è la più bella delle destinazioni balneari accessibili a chi visita il Myanmar, con la sua ampia e incontaminata distesa di sabbia lunga più di 3 km, è separata da altre spiagge da piccoli promontori rocciosi che è possibile superare a piedi senza difficoltà. Diversi i villaggi nelle vicinanze, e al largo isolotti di roccia e isole più grandi raggiungibili in barca. Giornata a disposizione per attività balneari o relax. Cena in hotel. Pernottamento. 31 dicembre: Ngapali
Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per attività balneari e relax. Cena in hotel. Pernottamento.

1°gennaio: Ngapali

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per attività balneari e relax. Cena in hotel. Pernottamento.

2 gennaio: Ngapali - Thandwe - Yangon

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea per Yangon. Incontro con la guida parlante italiano e trasferimento hotel. Nel tardo pomeriggio suggestiva visita al tramonto della Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro), monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose. Al termine rientro in hotele cena in hotel.

3 gennaio: Yangon - Singapore

Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Yangon con la pagoda Chaukhtatkyi, con l’enorme statua del Buddha reclinato ed  il centro della città con una camminata lungo la ‘Pansodan Street’ nel quartiere coloniale, il mercato di Bogyoke, conosciuto anche come lo Scott Market (chiuso il lunedì ed i giorni festivi) dove si trovano oggetti di artigianato provenienti da tutto il paese. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Silk Air per Singapore.

4 gennaio: Singapore - Milano

Dopo la mezzanotte proseguimento con volo con volo di linea Singapore Airlines per Milano. Arrivo al mattino presto.

Leggi di più

Itinerario partenze del 27 dicembre da Milano

Itinerario partenze del 27 dicembre da Milano
27 dicembre: Milano - Singapore
Partenza da Milano per Singapore con volo di linea Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

28 dicembre: Singapore (visita di Singapore) - Mandalay

Arrivo al mattino presto a Singapore, disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in città per la visita luoghi di maggiore interesse: si comincia con il cuore coloniale di Singapore, Padang, il Cricket Club, il Parlamento e la sede  della corte suprema per proseguire con il “Raffles landing site” (il luogo dove Sir Stamford Raffles mise piede la prima volta a Singapore),  la statua del Merlion, l’icona nazionale , il quartiere cinese. Al termine delle visite rientro in aeroporto e partenza con volo con volo di linea Silk Air per Mandalay. Arrivo nel tardo pomeriggio, disbrigo delle formalità burocratiche, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

29 dicembre: Mandalay (Mingun - Amarapura )
Prima colazione. Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali: spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente, oggi è una moderna e vivace città in continua espansione sulle rive del fiume Irrawaddy dalle fiorenti attività commerciali che si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Al mattino inizio delle visite di Mandalay con la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come il più grande libro a cielo aperto al mondo, 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista ed il monastero in legno Shwenandaw, unico edificio rimasto del complesso originale del palazzo reale. celebre per i suoi intagli e sculture in legno. Al termine partenza per Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy (1 ora circa). Si visita l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 che si erge lungo le rive del fiume che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati. La costruzione di questo enorme edificio in mattoni si è fermata dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano si trova la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate e sembra essere la piú grande campagna ancora funzionante al mondo. Si continua con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa che si dice sia una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore di Bagyidaw Bodawpaya in memoria della sua prima sposa, la principessa Hsinbyume che morí alla sua nascita. Prima del rientro a Mandalay in barca, tempo libero per una passeggiata  tra le botteghe di Mingun. Pranzo in ristorante locale e partenza per Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci. Si prosegue a piedi fino all’UBein Bridge,  costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Tempo a disposizione per godere dell’ atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante.  Rientro a Mandalay. Cena in hotel e pernottamento.

30 dicembre: Yangon - Heho - Pindaya - Lago Inle
Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto con sosta lungo il tragitto per visitare la pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli.  Volo per Heho. Proseguimento in auto attraverso bei paesaggi collinari fino a Pindaya (circa 1 ora e mezza) . Visita delle grotte dove le statue del Buddha, a migliaia, di differenti fatture e dimensioni, collocate nel corso dei secoli dai fedeli, formano un labirinto all’interno di grandi caverne carsiche. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per il Lago Inle, situato a circa 900 m.s.l.m. e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

31 dicembre: Lago Inle

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita in barca ai villaggi del lago, lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Tra le varie visite Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina, il villaggio di Laeshae, per osservare come vengono realizzate le immagini del Buddha con fiori essiccati, Innpawkhone, per visitare un laboratorio per la tessitura della seta e dei loti, Nanpan per vedere come vengono costruite le barche tradizionali impiegate dagli abitanti del lago e visitare una manifattura di cheroot, i sigari birmani. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Nel pomeriggio visita della pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro e del monastero di Nga Hpe Chaung, costruito in legno su palafitte e anche conosciuto come il monastero “dei gatti che saltano”, con le rappresentazioni shan del Buddha custodite al suo interno. Rientro al tramonto in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

1°gennaio: Lago Inle - Bagan

Prima colazione. Proseguimento delle visite del lago: se il giorno coincide, possibilità di visitare di uno dei mercati che hanno luogo 5 volte la settimana nei villaggi sulle  sponde del lago (la località dove si tengono varia a seconda del giorno). Rientro a  Nyaung Shwe e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Heho con sosta lungo il tragitto per visitare il Monastero Shwe Yan Pyay. Partenza con volo di linea per Bagan, uno dei luoghi più evocativi dell’Asia, tappa imperdibile di un viaggio in Myanmar. Arrivo e sistemazione in hotel.  Cena in hotel e pernottamento.

2 gennaio: Bagan

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Visita al mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere e comprare prodotti freschi e per l’uso quotidiano e proseguimento per la zona archeologica di Bagan, con i suoi magnifici templi e stupa risalenti al periodo compreso tra il X e il XIV secolo. Visite dei monumenti più spettacolari come la pagoda Shwezigon, prototipo degli ultimi stupa del Myanmar, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo; Wetkyi-in- Gubyaukgyi, ‘tempio nella grotta’ risalente al XIII secolo, con i suoi eleganti affreschi; la Pagoda di Ananda, uno dei tempi più belli, più grandi e meglio conservati nell’antica era di Bagan. Successiva visita a Ananda Ok Kyaung, uno dei pochi monasteri in mattoni sopravvissuti dall’antica era di Bagan fino a oggi ed ad una manifattura di oggetti in lacca. Al calar del sole si potrà assistere al tramonto da un punto panoramicoPranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

PROPOSTA OPZIONALE:
 volo in mongolfiera all’alba tra i templi
Di primissimo mattino (tra le 5 e le 6, l’orario preciso verrà comunicato la sera prima della partenza in base all’ubicazione degli hotel dei partecipanti) partenza dall’hotel con pullman/van collettivo della Ballons Over Bagan o della Oriental Ballooning per partecipare al volo in mongolfiera all’alba tra i templi, per assistere da un punto di vista unico al sorgere del sole tra le antiche rovine di Bagan. All’atterraggio verrà servito dello champagne. Rientro in hotel per la prima colazione.

3 gennaio: Bagan - Yangon

Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Bagan: l’elegante tempio Nagayon, il Nanpaya, risalente alla fine dell’XI secolo ed il tempio in stile indiano Gubaukgyi, situato nei pressi del villaggio di Myinkaba, caratterizzato da interessanti e ben conservati dipinti al suo interno. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Al pomeriggio volo di linea per Yangon. Arrivo dopo un’ora e trasferimento in città. Visita al tramonto della Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro), monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose (a seconda dell’orario del volo da Bagan a Yangon la visita della Pagoda Shwedagon potrebbe essere effettuata al mattino del giorno successivo). Al termine sistemazione e cena in hotel. Pernottamento.

4 gennaio: Yangon - Singapore

Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Yangon con la pagoda Chaukhtatkyi, con l’enorme statua del Buddha reclinato ed  il centro della città con una camminata lungo la ‘Pansodan Street’ nel quartiere coloniale, il mercato di Bogyoke, conosciuto anche come lo Scott Market (chiuso il lunedì ed i giorni festivi) dove si trovano oggetti di artigianato provenienti da tutto il paese. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Silk Air per Singapore.

5 gennaio
: Singapore - Milano
Dopo la mezzanotte proseguimento con volo con volo di linea Singapore Airlines per Milano. Arrivo al mattino presto.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Per le partenze del 22 dicembre da Milano o Roma:
Yangon: Wyndham Grand Hotel 5*
Golden Rock: Mountain Top Hotel o Golden Rock Hotel 2/3*  (migliori esistenti nella località)
Lago Inle: Amata Garden Resort 4*
Mandalay: Best Western Eastern Palace Hotel 4*
Bagan: Amata Garden Resort Bagan 4*
Yangon: Novotel Yangon Max 5*

Per le partenze del 23 dicembre da Roma:
Yangon: Wyndham Grand Hotel 5*
Lago Inle: Amata Garden Resort 4*
Mandalay: Best Western Eastern Palace Hotel 4*
Bagan: Amata Garden Resort Bagan 4*
Ngapali Beach: Amata Resort Ngapali 4*

Partenza del 23 dicembre da Milano:
Mandalay: Best Western Eastern Palace Hotel 4*
Lago Inle: Amazing Inlay Resort 4*
Bagan: Amata Garden Resort Bagan 4*
Ngapali Beach: Amata Resort Ngapali 4*
Yangon: Sule Shangri-la Hotel 5* 

Partenze del 27 dicembre da Milano:
Mandalay: Best Western Eastern Palace Hotel 4*
Lago Inle: Amata Garden Resort 4*
Bagan: Amata Garden Resort Bagan 4*
Yangon: Wyndham Grand Hotel 5*

La sistemazione è prevista in camera Standard.

Si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 12:00, salvo diversa indicazione data in loco.

Massima occupazione camera:

Adulti Adulti
2 Adulti

Il trattamento previsto è come da programma.

Ngapali - Amata Resort & Spa 4* solo per le partenze del 23 dicembre

Ngapali - Amata Resort & Spa 4* solo per le partenze del 23 dicembre
L'Amata Resort & Spa 4*, situato direttamente sulla spiaggia bianca, è un esclusivo resort che si estende lungo il bellissimo litorale di Ngapali, un luogo di pace e tranquillità. Il resort è situato vicino al delizioso villaggio Mya Pyin. Per il tempo libero sono a disposizione degli ospiti una spa, una piscina all’aperto, attrezzature per snorkeling e kayak. Il resort è situato a circa 10 minuti da un campo da golf 9 buche.

Le camere

Per questa offerta abbiamo riservato per voi camere standard.

Tutte le confortevoli camere sono dotate di aria condizionata a controllo individuale, TV satellitare, telefono IDD, cassetta di sicurezza, asciugacapelli, minibar, tè e caffè set.

Ristorazione

Il trattamento previsto è di prima colazione.

Il resort dispone di un lounge bar ed un ristorante che serve specialità della cucina europea ed internazionale, asiatica, thai, birmana e locale dello stato Rakhine.

In viaggio verso Yangon

I voli

Per vostra comodità, abbiamo accuratamente selezionato i migliori voli per soddisfarvi fino a destinazione. Il trasporto aereo viene fornito da compagnie di linea o charter da Milano o Roma a Yangon, Singapore o Mandalay.

I vostri orari di volo:

Da Milano
Andata
QR 124 22 dicembre      Milano Malpensa - Doha     09:40 17:30   
QR 918 22 dicembre      Doha - Yangon                  20:15 05:45+1
Ritorno
QR 919  02 gennaio       Yangon - Doha                  07:20 11:15   
QR 117  02 gennaio      Doha- Milano Malpensa      15:40 20:30

Da Milano
Andata
SQ 355  23 dicembre    Milano Malpensa - Singapore      12:40 07:35+1
MI524   24 dicembre     Singapore - Mandalay                13:55 16:05
Ritorno  
MI519    03 gennaio     Yangon - Singapore                   17:35 22:10   
SQ 356  03 gennaio      Singapore - Milano Malpensa      23:45 05:55+1

Da Milano
Andata
SQ 355  27 dicembre    Milano Malpensa - Singapore      12:40 07:35+1
MI524   28 dicembre      Singapore - Mandalay              13:55 16:05
Ritorno  
MI519    04 gennaio     Yangon - Singapore                    17:35 22:10   
SQ 356  04 gennaio      Singapore - Milano Malpensa      23:45 05:55+1

Da Roma
Andata
QR 116  22 dicembre        Roma Fiumicino - Doha    09:55 17:30   
QR 918  22 dicembre        Doha - Yangon                20:15 05:45+1
Ritorno
QR 919  02 gennaio      Yangon - Doha                  07:20 11:15   
QR 113  02 gennaio      Doha- Roma Fiumicino      15:30 19:55

Da Roma
Andata
SQ 365  23 dicembre    Roma Fiumicino - Singapore    10:15 05:05+1
SQ998   24 dicembre     Singapore - Yangon               07:55 09:20
Ritorno   
MI521    03 gennaio     Yangon - Singapore                  18:30 23:00
SQ 366  04 gennaio      Singapore - Roma Fiumicino      02:30 08:45

Viaggerete con le seguenti compagnie aeree
QR: Qatar Airways
SQ: Singapore Airlines
MI: Silkair

Leggi di più

Gli operativi dei voli sono forniti a titolo indicativo e possono subire variazioni da parte delle compagnie aeree o dalle autorità dell'Aviazione Civile fino alla vigilia della partenza. Alcuni voli possono essere effettuati la notte o prevedere scali, l'organizzatore o l'intermediario non hanno la possibilità di scegliere gli orari e non possono essere ritenuti responsabili di eventuali ritardi, della modifica degli operativi del volo e della variazione della durata del soggiorno se conseguente all'operativo dei voli selezionati. I documenti di viaggio ti verranno inviati prima dell'inizio del tuo viaggio. Bagagli, pasti e altri servizi a bordo potrebbero essere a pagamento su alcuni voli. Per sapere se il prezzo del biglietto aereo include il bagaglio in stiva, oltre a quello a mano, clicca su "Dettagli" al momento della scelta della soluzione di volo durante la prenotazione. Nel caso in cui sia specificato che la tariffa non include il bagaglio in stiva e non ci sia l'opzione di acquisto sul nostro sito, ti invitiamo ad acquistarlo sul sito web della compagnia aerea prima della partenza.

Leggi di più

Per la prenotazione da parte del tour operator per i voli interni in Mynamar sarà richiesta copia scansionata del passaporto di ciascun partecipante al viaggio. 

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto per il Myanmar: necessario fare richiesta direttamente sul sito governativo http://evisa.moip.gov.mm  dove, dopo il pagamento di 50 USD con carta di credito, la compilazione del formulario on line corredato da fototessera in formato elettronico,  si otterrà, entro 5 giorni lavorativi, una lettera di approvazione da stampare e mostrare all’arrivo in aeroporto (unitamente al passaporto con validità residua di almeno 6 mesi) per l’ottenimento del visto.


I trasferimenti

Tutti i trasferimenti come da programma sono compresi nell'offerta.

Formalità amministrative per l'ingresso in Myanmar

Per le formalità amministrative più aggiornate ti invitiamo a consultare sempre "Viaggiare Sicuri", il sito ufficiale della Farnesina. Qui troverai anche informazioni utili sulle leggi locali, la tua sicurezza ed eventuali scadenze e obblighi riguardanti i documenti d'identità necessari. Se non sei cittadino italiano ti raccomandiamo di informarti in merito alle formalità amministrative presso la tua ambasciata. In particolare ai cittadini svizzeri chiediamo di informarsi in merito alle formalità amministrative visitando il sito del Dipartimento federale degli affari esteri.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Passaporto: Si

Necessario, con validità residua non inferiore a 6 mesi dalla scadenza dal momento dell'entrata in Myanmar.

Visto d’ingresso: Sì
Se nel vostro voucher verrà indicata, nella sezione "Non comprende", la dicitura "Visto da fare obbligatoriamente in loco" allora il visto dovrà esser necessariamente fatto in aeroporto. In caso contrario sarà possibile fare il visto seguendo le istruzioni descritte in seguito nella sezione "Visto d'ingresso".
Necessario, da richiedersi presso l’Ambasciata dell’Unione del Myanmar a Roma (Viale di Villa Grazioli, 29 00198 Roma,
Tel.: 06 36.30.37.53 / 36.30.40.56)
Il visto turistico ha una validità di 28 giorni.
Il Myanmar si avvale di una  procedura online di richiesta di visto per turismo che consente l’ottenimento del medesimo direttamente presso gli aeroporti internazionali del Paese (Yangon, Mandalay, Nay Pyi Taw) e, a partire dal 1 settembre 2016, anche presso tre valichi di frontiera con la Thailandia (Tachileik, Myawaddy, Kawthaung).
La procedura  consente di far domanda di visto turistico della durata massima di 28 giorni e con entrata singola, previo pagamento del visto con carta di credito.
Successivamente al pagamento viene trasmessa via email la relativa ricevuta, indispensabile per l’ottenimento del visto.
Il portale per la domanda di visto online è  www.evisa.moip.gov.mm, altre  informazioni sulle tipologie di visto e i valichi di frontiera sono reperibili al sito www.mip.gov.mm.

Data la variabilità della normativa in materia, tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio riportate sopra sono da considerarsi indicative. Inoltre, tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni. Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. In ogni caso, si consiglia di controllare sempre la regolarità dei propri documenti presso tali autorità, in tempo utile prima della partenza. Per maggiori informazioni e precisazioni è possibile rivolgersi agli uffici di rappresentanza, ove esistenti, dello Stato di destinazione. Oppure  consultare il sito ufficiale del Ministero degli Affari Esteri Italiano www.viaggiaresicuri.it o chiamare  il numero 06.491115 per avere informazioni aggiornate. Voyage Privé non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Viaggi all’estero dei minori:
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio o di altro documento equipollente.

Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni.
Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. Voyage Privé non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Formalità amministrative per l'ingresso in Malesia

Per le formalità amministrative più aggiornate ti invitiamo a consultare sempre "Viaggiare Sicuri", il sito ufficiale della Farnesina. Qui troverai anche informazioni utili sulle leggi locali, la tua sicurezza ed eventuali scadenze e obblighi riguardanti i documenti d'identità necessari. Se non sei cittadino italiano ti raccomandiamo di informarti in merito alle formalità amministrative presso la tua ambasciata. In particolare ai cittadini svizzeri chiediamo di informarsi in merito alle formalità amministrative visitando il sito del Dipartimento federale degli affari esteri.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Passaporto: Sì
Necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza per la Malaysia. Le autorità malesi di immigrazione sono particolarmente severe e non ammettono eccezioni. Dati i frequenti casi di respingimenti alla frontiera, si prega di controllare accuratamente scadenze e validità del passaporto prima di intraprendere il viaggio.

Visto d’ingresso: No
Se nel vostro voucher verrà indicata, nella sezione "Non comprende", la dicitura "Visto da fare obbligatoriamente in loco" allora il visto dovrà esser necessariamente fatto in aeroporto. In caso contrario sarà possibile fare il visto seguendo le istruzioni descritte in seguito nella sezione "Visto d'ingresso".
Il visto per turismo non è necessario per soggiorni non superiori a tre mesi. Informazioni sugli altri tipi di visto vanno richieste all’Ambasciata della Malesia a Roma.

Viaggi all’estero dei minori
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Non saranno ammessi minori senza documenti, anche se il loro nome è presente sul passaporto dei genitori.

Vaccinazioni obbligatorie:
Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia.

Tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni.
Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. Voyage Privé non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Informazioni importanti per il tuo viaggio

I nostri prezzi non includono eventuali tasse di soggiorno.
Questo pacchetto non include alcuna polizza assicurativa per spese mediche o di annullamento in caso di imprevisti. Se non possiedi una tua assicurazione personale che ti garantisca la copertura da rischi durante i tuoi viaggi, ti consigliamo di sottoscrivere la nostra. Potrai aggiungerla durante la tua prenotazione, proseguendo con il preventivo. Troverai le condizioni di copertura all'interno del documento visualizzabile in fase d'acquisto.
Per tutte le informazioni su carta d'identità e passaporti, ti invitiamo a leggere la sezione "Formalità amministrative" e a consultare il sito della Farnesina.
La posizione dell'hotel sulla mappa di questo sito ha lo scopo di dare un'idea puramente indicativa.
Facciamo tutto il possibile per darvi informazioni dettagliate e precise sui servizi degli hotel, tuttavia  le strutture potrebbero modificare design e attività senza preavviso (specialmente durante i periodi di bassa stagione).
I criteri di valutazione in stelle di un hotel variano di paese in paese, quindi gli standard qualitativi minimi per ottenere 4 o 5 stelle potrebbero non corrispondere a quelli degli hotel italiani.
Ti invitiamo a leggere sempre i nostri termini e condizioni prima di prenotare un viaggio.

I nostri impegni

  • Offerte di viaggio di alta gamma accuratamente selezionate
  • Prezzi esclusivi e sconti fino al 70%
  • Un servizio clienti attento e accurato
Per saperne di piùPer saperne di meno

Offerte di viaggio rigorosamente selezionate

Le nostre offerte si distinguono per la qualità e il livello dei servizi.

- Una selezione varia e accurata realizzata dai nostri esperti di viaggio.

- Partner riconosciuto nel mondo del turismo.

- Un miglioramento costante della qualità grazie all'analisi delle opinioni dei nostri soci.


Prezzi esclusivi e sconti fino al -70%

Per tutte le nostre offerte garantiamo le migliori tariffe del mercato

- Vendite flash di 7 giorni, che possono essere eccezionalmente estese o rinnovate in disponibilità di camere quando abbiamo l'opportunità di offrirvi ancora date prenotabili.

- Un forte potere contrattuale grazie alla nostra ottima reputazione e alle dimensioni del nostro club.

- Uno sconto calcolato sul prezzo di riferimento dei nostri partner (prezzo massimo praticato in un periodo definito per una precisa tipologia di trattamento), garantito per contratto ad ogni offerta.


Un servizio di qualità, affidabile e veloce

Il nostro obiettivo: offrire un'esperienza di viaggio unica e indimenticabile.

- Un servizio semplice, stimolante e innovativo, sul computer come sullo smartphone.

- Assistenza in loco da parte di professionisti.

- Un servizio clienti disponibile 7 giorni su 7, prima, durante e dopo il viaggio.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Gran Tour del Myanmar con possibile estensione mare