Vietnam, Cambogia e Laos - Speciale Capodanno - Vientiane - Fino a -70% | Voyage Privé

Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Una selezione di offerte viaggio eccezionali, riservate esclusivamente ai nostri Soci.

Ogni giorno una selezione di offerte viaggio esclusive, riservate ai nostri soci

Apprezzerete

  • La possibilità di regalarsi un Capodanno speciale scegliendo tra diverse tipologie di tour alla scoperta dell'Indocina: Vietnam, Cambogia e Laos
  • La bellezza dei templi antichi e dei villaggi cambogiani, la maestosità dei faraglioni della Baia di Halong in Vietnam e i paesaggi naturali verdeggianti del Laos
  • Il trattamento di pensione completa durante il tour e i trasferimenti inclusi per trascorrere le vostre giornate in completa spensieratezza

Novità Voyage Privé

Rigorosamente selezionato dai nostri esperti per la tua totale soddisfazione

Alla scoperta del Vietnam, della Cambogia e del Laos

Alla scoperta del Vietnam, della Cambogia e del Laos
Un itinerario che partendo dalla capitale vietnamita Hanoi prosegue con la magia fiabesca degli incantevoli paesaggi naturali della Baia di Halong, prima di raggiungere il Vietnam centrale con i suoi tesori architettonici patrimonio dell'Unesco, il sito archeologico di My Son e la città imperiale di Hué ed arrivare infine ad Ho Chi Minh City, capitale economica del paese e base per la visita della vasta area del delta del Mekong. Si prosegue in Cambogia, paese di estrema bellezza e dallo straordinario patrimonio storico che si raggiunge risalendo in barca il delta del Mekong fino alla capitale Phnom Penh e al maestoso sito archeologico di Angkor. Infine, farete tappa nel Laos, dove vi aspettano paesaggi naturali mozzafiato, risaie lussureggianti e città quali Vientiane e Luang Prabang.

A vostra scelta

7 notti in Cambogia
10 notti: 7 notti in Vietnam + 3 notti in Cambogia 
10 notti
: 7 notti in Cambogia + 3 notti in Laos
12 notti
: 7 notti in Vietnam + 3 notti in Cambogia + 2 notti in Laos

Tour del Vietnam e della Cambogia con partenza il 22/12 da Milano (10 notti)

1° giorno, 22 dicembre MILANO – SINGAPORE
Partenza da Milano con volo di linea Singapore Airlines per Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno, 23 dicembre SINGAPORE - HANOI
Arrivo al mattino a Singapore e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Hanoi. Disbrigo delle formalità di frontiera e rilascio del visto. Trasferimento in città. Hanoi, capitale politica del Vietnam, significa in vietnamita "al di qua del fiume", è adagiata lungo la sponda del Fiume Rosso ed è abitata da circa un milione di abitanti. Capitale imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788, riprese il suo ruolo nell'Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per diventare la capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Hanoi si presenta come una tipica città francese inizio secolo, con viali, parchi, monumenti, un centro affollato di negozietti e colori. Nel pomeriggio visita della città: la Pagoda ad un solo pilastro, particolarissima pagoda in legno che poggia su un unico pilastro, costruita nel 1.049, a rappresentazione della purezza del fior di loto, la spianata del Mausoleo di Ho Chi Minh ed il Tempio della letteratura, antica università costruita nel 1070 in onore di Confucio. Al termine proseguimento alla volta del Quartiere Vecchio e dei dintorni lago della Spada Restituita, circondato da alberi secolari. Girò in cyclo per esplorare le vivaci stradine del “Quartiere dei 36 mestieri” dove lattonieri, gioiellieri, calligrafi, carpentieri, artigiani e commercianti d’ogni sorta allestiscono le loro bancarelle per vendere mobili, cuoio, rattan, ventole, oggetti votivi, lacche, seta, tappeti, carta, pipe e molto altro ancora. Dopo una passeggiata attorno al Lago della Spada si fa tappa presso il tempio Ngoc Son, situato su un isolotto nel bel mezzo del lago, raggiungibile attraversando un elegante ponte rosso in legno. Sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno, 24 dicembre HANOI - HALONG (crociera con pernottamento)
Prima colazione. Partenza per la baia di Halong, definita l'ottava meraviglia del mondo. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subito nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente fantasmagorico di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno accessibile attraverso un passaggio che sparisce del tutto durante l'alta marea, mentre altre presentano grotte e formazioni dalle forme più strane. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Crociera nella baia su una tipica giunca vietnamita, pasti a base di pesce e pernottamento a bordo.

4° giorno, 25 dicembre HALONG – HANOI – HUE
Per i più mattinieri sveglia all'alba per assistere al sorgere del sole sul ponte della giunca. Dopo la prima colazione proseguimento della navigazione e delle visite nella baia. Brunch a bordo e sbarco. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Hanoi in tempo utile per volo di linea per Hué, città fondata nel 1687 lungo le rive del Fiume dei Profumi, capitale della parte meridionale del Vietnam dal 1744, e capitale del Paese dal 1802 al 1945 sotto il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyen. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

5° giorno, 26 dicembre HUE – HOI AN
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita di Hue; la Città Vecchia, con la Cittadella e la residenza imperiale, sorge sulla sponda sinistra del fiume, mentre la Città Nuova (ove un tempo abitavano gli europei) e le tombe imperiali sono sulla sponda destra. Si visita la cittadella imperiale, oggi restaurata con l'aiuto dell'UNESCO e delle tombe imperiali. Al termine escursione in battello sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per Hoi An. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

6° giorno, 27 dicembre HOI AN (My Son)
Prima colazione. Al mattino escursione a My Son, il sito Cham più importante del Vietnam, centro religioso ed intellettuale del regno Champa, risalente al IV secolo. Al termine della visita rientro a Hoi An. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Hoi An, ricca di edifici dall'influenza architettonica cinese che testimoniano il suo importante passato di centro mercantile. Conosciuta dagli antichi come Faifo, Hoi An era un vivace porto commerciale sin dal 2° secolo d.C., sotto il regno Champa. Decaduta nel 14° secolo, riprese la sua funzione di emporio internazionale verso la metà del secolo 15°. Fu solo nel 19° secolo, con l’interramento del fiume Cai, che la città perse importanza a favore di Danang, che sorge 30 km al nord. Visita della vecchia cittadina con il ponte giapponese del 1592, il tempio dedicato alla dea Fukie, le vecchie case comunali. Cena in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento.

7° giorno, 28 dicembre HOI AN - HO CHI MINH CITY (Tunnel Cu Chi)
Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Ho Chi Minh City (Saigon). Partenza per un escursione ai Tunnel di Cu Chi, che dista 60 chilometri circa. La sua famosa rete di gallerie, costruita alla fine degli anni ’40 dai Viet Minh durante la guerra contro i Francesi, fu ampliata negli anni ’60 dai Vietcong fino a raggiungere i 250 chilometri di lunghezza e i 7 metri di profondità. Si tratta di una grande ed inespugnabile città sotterranea a più livelli. Al termine rientro a Ho Chi Minh City. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Saigon, città vitale ma anche ricca di testimonianze del passato: la cattedrale di Notre Dame risalente al 1877; l'Ufficio postale; il mercato Binh Tay. Sosta in una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale, il quartiere Cho Lon e la pagoda Thien Hau. Al termine sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

8° giorno, 29 dicembre HO CHI MINH CITY – DELTA DEL MEKONG – CHAU DOC
Prima colazione. Al mattino partenza in auto per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume, da cui ci si imbarca per una crociera sul Mekong per osservare la vita nei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il delta. Sosta ad un mercato galleggiante e ad un giardino di bonsai. Si visita una piantagione, con assaggio di frutta tropicale e pranzo una dimora tipica. Continuazione della crociera. Dopo lo sbarco proseguimento via terra per Chau Doc, situata vicino al confine con la Cambogia. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

9° giorno, 30 dicembre CHAU DOC – PHNOM PENH
Prima colazione. Trasferimento all'imbarcadero e partenza per Phnom Penh, capitale della Cambogia. La traversata via fiume dura circa 5 ore, a seconda delle condizioni climatiche. Dopo la sosta alla frontiera, arrivo a Phnom Penh e sistemazione in hotel. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della capitale della Cambogia: il Palazzo Reale, con la Sala del trono, e la Pagoda d’Argento, conosciuta anche come il Tempio del Buddha di smeraldo, che deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Sistemazione in hotel. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento.

10° giorno, 31 dicembre PHNOM PENH - SIEM REAP (Angkor Thom)
Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Siem Reap. Incontro con la guida locale ed inizio delle visite di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Pranzo in dimora tradizionale khmer e nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Sistemazione in hotel. Cena di in hotel. Pernottamento.

11° giorno, 1° gennaio SIEM REAP (Angkor Wat)
Prima colazione. Visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Visita al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup, dedicati a Shiva, e al Prasat Kravan (templi del 10 secolo) ispirato al culto di Vishnu. Pranzo e nel pomeriggio inizio della visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. In serata trasferimento all'Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento.

12° giorno, 2 gennaio SIEM REAP – SINGAPORE (visita della città)
Prima colazione. Al mattino trasferimento in aeroporto e volo di linea Silk Air per Singapore. Pasto a bordo. Arrivo nel primo pomeriggio a Singapore, disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in città per la visita luoghi di maggiore interesse: si comincia con il cuore coloniale di Singapore, Padang, il Cricket Club, il Parlamento e la sede della corte suprema per proseguire con il “Raffles landing site” (il luogo dove Sir Stamford Raffles mise piede la prima volta a Singapore), la statua del Merlion, l’icona nazionale , il quartiere cinese. Al termine delle visite rientro in aeroporto.

13° giorno, 3 gennaio SINGAPORE - MILANO
Intorno alla mezzanotte proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Milano.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Hanoi: 1 notte presso il The Light Hanoi Hotel 4*
Halong: 1 notte presso il Victoria Cruise (crociera con pernottamento)
Hué: 1 notte presso il Monlight Hotel 4*
Hoi An: 2 notti presso il Lasenta Hoi An 4*
Ho Chi Minh City: 1 notte presso il Paragon Saigon Hotel 4*
Chau Doc: 1 notte presso l'Hotel Victoria Chau Doc 4*
Phnom Penh: 1 notte presso il Sun & Moon Hotel 4* 
Siem Reap: 2 notti presso l'Hotel Empress 4*

Tour della Cambogia e del Laos con partenza il 23/12 da Milano o Roma (10 notti)

1° giorno, 23 dicembre MILANO – SINGAPORE
Partenza da Milano con volo di linea Singapore Airlines per Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno, 24 dicembre SINGAPORE – PHNOM PENH
Arrivo al mattino a Singapore e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per linea per Phnom Penh, capitale della Cambogia, situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Tonle Sap, considerata durante il periodo coloniale francese come “la perla dell’Asia”.  Disbrigo delle formalità burocratiche, incontro con la guida locale ed inizio delle visite: il Museo Nazionale che espone la più bella collezione al mondo di reperti e sculture Khmer, il Palazzo Reale, con la Sala del trono e la Pagoda d’Argento, conosciuta anche come il Tempio del Buddha di smeraldo e che deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Al termine delle visite sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

3° giorno, 25 dicembre PHNOM PENH
Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite con il Wat Phnom, pagoda situata su un colle in posizione panoramica ed il Wat Unalom. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del Museo di Tuol Sleng, principale centro di detenzione e tortura del paese durante gli anni della dittatura di Pol Pot e passeggiata nel Mercato Russo, posto all’interno di un edificio in stile coloniale e tra le cui bancarelle è possibile trovare veramente di tutto. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento.

4° giorno, 26 dicembre PHNOM PENH - KOMPONG THOM - SAMBOR PREI KUK – SIEM REAP
Prima colazione. Partenza con pullman riservato per Kompong Thom (165 km – circa 3 ore e mezza) , vivace cittadina a metà strada tra Phnom Penh e Siem Reap, base ideale per la visita del sito pre-angkoriano di Sambor Prei Kuk. Lungo il tragitto sosta al villaggio di Skun conosciuto per la curiosa specialità culinaria locale, ovvero i ragni giganti. Si giunge al complesso archeologico (35 km – circa 1 ora di strada sterrata piuttosto dissestata) attraversando un paesaggio costituito da risaie, remoti villaggi rurali con case in legno dai tetti di paglia e macchie di vegetazione tropicale. Lungo il tragitto si potrà osservare uno spaccato della vita quotidiana nelle campagne cambogiane, abitata da gente semplice ed ospitale. Sambor Prei Kuk, antica capitale dell’impero Chenla è costituita da decine di templi sparsi nella foresta, alcuni dei quali ancora avvolti dalla vegetazione. Visita dei templi del gruppo Nord, capitale del regno Baladitya sotto il dominio del re Aninditapura (6°sec.D.C.), del gruppo Sud, capitale di Isanapura sotto il regno del re Isanavarman (611 - 635 D.C.) e del gruppo C, costruito sotto il regno di Jayavarman II (790-850). Rientro a Kompong Thom e proseguimento per Siem Reap (150 km – circa 3 ore), con sosta per ammirare i ponti edificati alla fine del XII secolo dal Re Jayavarman VII che intraprese la costruzione di una fitta rete stradale per collegare le varie province dell’Impero (l’odierna statale segue ancora infatti lo stesso percorso dell’antica via di comunicazione Khmer). Pranzo in ristorante locale in corso di visite. Arrivo a Siem Reap nel  tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

5° giorno, 27 dicembre SIEM REAP (Angkor Thom)
Prima colazione. Incontro con la guida locale ed inizio delle visite di Angkor. Si comincia dalla zona settentrionale con il Tempio di Preah Khan, costruito da Jayavarman VII nel 1191 in onore di suo padre: il tempio era in origine una vera e propria città e un luogo dedicato agli studi buddisti. Si prosegue con il Neak Pean, chiamato anche “Nagas intrecciato”, risalente allo stesso periodo, unica isola-tempio di Angkor: si dice che rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya, venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. Il grande bacino centrale è collegato ad altri quattro bacini più piccoli che rappresentano i quattro grandi fiumi della terra e i quattro punti cardinali. Ciascuno di loro possiede un "gargoyle" (figura animalesca): il leone, il cavallo, l'elefante e l'uomo. Proseguimento delle visite con i due bellissimi templi di Thommanon e Chau Say Tevoda, risalenti al XII secolo e costruiti sotto il regno di Suryavarman II: qui (in particolare a Chau Say Tevoda) troverete sculture in onore di Shiva e Vishnu oltre a devatas di una grazia eccezionale. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso. Al temine rientro in hotel. In serata trasferimento all’Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento.

6° giorno, 28 dicembre SIEM REAP (Angkor Wat)
Prima colazione. Visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Lungo il tragitto visita al tempio di Banteay Samre. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti e di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione. Divenuto simbolo nazionale, il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150) e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. Al termine delle visite rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

7° giorno, 29 dicembre SIEM REAP (Tonle Sap) – LUANG PRABANG
Prima colazione. Al mattino escursione in barca sul lago Tonle Sap, le cui acque sono tra le più pescose al mondo. L’unicità del lago sta nel fatto che la sua ampiezza varia sensibilmente in relazione alle stagioni, addirittura quintuplicando la propria estensione durante il periodo delle piogge. Si visita il villaggio galleggiante di pescatori Chong Kneas, dalle tipiche costruzioni in legno. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Luang Prabang, capitale dal XIV al XVI secolo del Lan Xang, il “Regno di un milione di elefanti”. Luang Prabang si trova in una posizione favorevole, circondata da montagne e racchiusa fra il Mekong e il fiume Khan. Le colline, la penisola che si insinua tra i due fiumi, i templi imponenti, la popolazione multi etnica creano un insieme suggestivo e armonioso. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

8° giorno, 30 dicembre LUANG PRABANG
Prima colazione. Partenza per l'escursione alle Grotte di Pak Ou situate a circa 25 chilometri di barca da Luang Prabang lungo il Mekong alla foce del fiume Nam Ou: si tratta di due grotte situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea piene d'immagini di Buddha d'ogni stile e dimensione. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Rientro nel pomeriggio a Luang Prabang con sosta al villaggio di Ban Phanom e visita del tempio reale Wat Long Khoun. Cena in hotel. Pernottamento.

9° giorno, 31 dicembre LUANG PRABANG
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della città e dei suoi templi: il Wat May, il Wat Vixoun, il Wat Xieng Thong. Al termine si sale sulla collina di Phu Si, disseminata di wat recenti, per ammirare il suggestivo panorama della città. Al termine partenza alla volta delle cascate di Kuong Si con un escursione attraverso alcune delle località più suggestive che circondano Luang Prabang dove la bellezza della natura e il fascino dei costumi delle etnie delle montagne offrono ancora delle emozioni indimenticabili. Lungo il tragitto sosta per visitare alcuni villaggi delle minoranze Khmu e Hmong. Pranzo picnic alle cascate. Rientro a Luang Prabang nel pomeriggio e tempo a disposizione per immergersi nel colorato mondo del mercato dei prodotti artigianali che al calar del sole si apre sulla via che corre tra il Phu Si e l’antico Palazzo Reale. Al termine rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

10° giorno, 1° gennaio LUANG PRABANG - VIENTIANE
Sveglia prima dell’alba per assistere alla questua giornaliera dei 250 monaci che ogni mattina fanno il giro della città per ricevere le offerte dai fedeli.  Rientro in hotel per la colazione. Mattinata proseguimento delle visite della città: il mercato locale ed il Museo Nazionale posto nell’edificio del vecchio Palazzo Reale che fu costruito nel 1904 e ora ospita un ricca collezione degli oggetti appartenuti al tesoro della famiglia reale e, soprattutto, il Phra Bang, la statua in oro alta 83 centimetri che secondo la tradizione é simbolo del regno di Lane Xang dal XIII secolo. Pranzo in ristorante locale. Trasferimento in aeroporto e volo di linea per Vientiane , la “città del legno di sandalo”, che si sviluppa seguendo l’ansa del Fiume Mekong, ed è capitale dal XIX secolo. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

11° giorno, 2 gennaio VIENTIANE
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della città: pur essendo il centro più grande del Laos, Vientiane è abbastanza piccola e si visita con facilità: il monastero di Vat Sisaket, con le mura interne punteggiate di nicchie che contengono più di 2000 immagini di Buddha; il tempio di Vat Pra Keo, in passato tempio reale oggi trasformato in museo; il grande stupa Pha That Luang, il più importante monumento del Laos, simbolo della religione buddista e della sovranità laotiana, il Patuxai, monumento costruito per commemorare le vittime della guerra, dalla cui cima si gode di un bel panorama sulla città ed infine il mercato Talat Sao. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, visita del parco del Buddha (anche denominato Wat Xieng Khuan), situato a circa 30 minuti di auto  da Vientiane. Al suo interno si trova una collezione di sculture rappresentanti innumerevoli divinità e scene buddhiste ed induiste. Su alcune delle sculture è possibile salire per godere dell’insolita vista dall’alto. Una passeggiata nel parco vi permetterà di scoprire un enorme Buddha coricato e molte altre statue bizzarre ed uniche nel loro genere. Cena in ristorante locale. Al termine rientro in hotel. Pernottamento.

12° giorno, 3 gennaio VIENTIANE - SINGAPORE
Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea Singapore Airlines per Singapore. Arrivo nel tardo pomeriggio. In serata proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Milano.

13° giorno, 4 gennaio SINGAPORE – MILANO
Arrivo a  Milano al mattino presto.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Phnom Penh: 2 notti presso il Kravan Hotel 4*
Siem Reap: 3 notti presso il Tara Angkor Hotel 4*
Luang Prabang: 3 notti presso il Luang Prabang View Hotel 4*
Vientiane: 2 notti presso il Mercure Vientiane 4*

Tour del Vietnam della Cambogia e del Laos con partenza il 23/12 da Roma (12 notti)

1° giorno, 23 dicembre ROMA – SINGAPORE
Partenza da Roma con volo di linea Singapore Airlines per Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno, 24 dicembre SINGAPORE - HANOI
Arrivo al mattino a Singapore e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Hanoi. Disbrigo delle formalità di frontiera e rilascio del visto. Trasferimento in città. Hanoi, capitale politica del Vietnam, significa in vietnamita "al di qua del fiume", è adagiata lungo la sponda del Fiume Rosso ed è abitata da circa un milione di abitanti. Capitale imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788, riprese il suo ruolo nell'Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per diventare la capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Hanoi si presenta come una tipica città francese inizio secolo, con viali, parchi, monumenti, un centro affollato di negozietti e colori. Nel pomeriggio visita della città: la Pagoda ad un solo pilastro, particolarissima pagoda in legno che poggia su un unico pilastro, costruita nel 1.049, a rappresentazione della purezza del fior di loto, la spianata del Mausoleo di Ho Chi Minh ed il Tempio della letteratura, antica università costruita nel 1070 in onore di Confucio. Al termine proseguimento alla volta del Quartiere Vecchio e dei dintorni lago della Spada Restituita, circondato da alberi secolari. Girò in cyclo per esplorare le vivaci stradine del “Quartiere dei 36 mestieri” dove lattonieri, gioiellieri, calligrafi, carpentieri, artigiani e commercianti d’ogni sorta allestiscono le loro bancarelle per vendere mobili, cuoio, rattan, ventole, oggetti votivi, lacche, seta, tappeti, carta, pipe e molto altro ancora. Dopo una passeggiata attorno al Lago della Spada si fa tappa presso il tempio Ngoc Son, situato su un isolotto nel bel mezzo del lago, raggiungibile attraversando un elegante ponte rosso in legno. Sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno, 25 dicembre HANOI - HALONG (crociera con pernottamento)
Prima colazione. Partenza per la baia di Halong, definita l'ottava meraviglia del mondo. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subito nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente fantasmagorico di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno accessibile attraverso un passaggio che sparisce del tutto durante l'alta marea, mentre altre presentano grotte e formazioni dalle forme più strane. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Crociera nella baia su una tipica giunca vietnamita, pasti a base di pesce e pernottamento a bordo.

4° giorno, 26 dicembre HALONG – HANOI – HUE
Per i più mattinieri sveglia all'alba per assistere al sorgere del sole sul ponte della giunca. Dopo la prima colazione proseguimento della navigazione e delle visite nella baia. Brunch a bordo e sbarco. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Hanoi in tempo utile per volo di linea per Hué, città fondata nel 1687 lungo le rive del Fiume dei Profumi, capitale della parte meridionale del Vietnam dal 1744, e capitale del Paese dal 1802 al 1945 sotto il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyen. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento. 

5° giorno, 27 dicembre HUE – HOI AN
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita di Hue; la Città Vecchia, con la Cittadella e la residenza imperiale, sorge sulla sponda sinistra del fiume, mentre la Città Nuova (ove un tempo abitavano gli europei) e le tombe imperiali sono sulla sponda destra. Si visita la cittadella imperiale, oggi restaurata con l'aiuto dell'UNESCO e delle tombe imperiali. Al termine escursione in battello sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per Hoi An. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

6° giorno, 28 dicembre HOI AN (My Son)
Prima colazione. Al mattino escursione a My Son, il sito Cham più importante del Vietnam, centro religioso ed intellettuale del regno Champa, risalente al IV secolo. Al termine della visita rientro a Hoi An. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Hoi An, ricca di edifici dall'influenza architettonica cinese che testimoniano il suo importante passato di centro mercantile. Conosciuta dagli antichi come Faifo, Hoi An era un vivace porto commerciale sin dal 2° secolo d.C., sotto il regno Champa. Decaduta nel 14° secolo, riprese la sua funzione di emporio internazionale verso la metà del secolo 15°. Fu solo nel 19° secolo, con l’interramento del fiume Cai, che la città perse importanza a favore di Danang, che sorge 30 km al nord. Visita della vecchia cittadina con il ponte giapponese del 1592, il tempio dedicato alla dea Fukie, le vecchie case comunali. Cena in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento. 

7° giorno, 29 dicembre HOI AN - HO CHI MINH CITY (Tunnel Cu Chi)
Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Ho Chi Minh City (Saigon). Partenza per un escursione ai Tunnel di Cu Chi, che dista 60 chilometri circa. La sua famosa rete di gallerie, costruita alla fine degli anni ’40 dai Viet Minh durante la guerra contro i Francesi, fu ampliata negli anni ’60 dai Vietcong fino a raggiungere i 250 chilometri di lunghezza e i 7 metri di profondità. Si tratta di una grande ed inespugnabile città sotterranea a più livelli. Al termine rientro a Ho Chi Minh City. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Saigon, città vitale ma anche ricca di testimonianze del passato: la cattedrale di Notre Dame risalente al 1877; l'Ufficio postale; il mercato Binh Tay. Sosta in una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale, il quartiere Cho Lon e la pagoda Thien Hau. Al termine sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

8° giorno, 30 dicembre HO CHI MINH CITY – DELTA DEL MEKONG – CHAU DOC
Prima colazione. Al mattino partenza in auto per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume, da cui ci si imbarca per una crociera sul Mekong per osservare la vita nei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il delta. Sosta ad un mercato galleggiante e ad un giardino di bonsai. Si visita una piantagione, con assaggio di frutta tropicale e pranzo una dimora tipica. Continuazione della crociera. Dopo lo sbarco proseguimento via terra per Chau Doc, situata vicino al confine con la Cambogia. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

9° giorno, 31 dicembre CHAU DOC – PHNOM PENH
Prima colazione. Trasferimento all'imbarcadero e partenza per Phnom Penh, capitale della Cambogia. La traversata via fiume dura circa 5 ore, a seconda delle condizioni climatiche. Dopo la sosta alla frontiera, arrivo a Phnom Penh e sistemazione in hotel. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della capitale della Cambogia: il Palazzo Reale, con la Sala del trono, e la Pagoda d’Argento, conosciuta anche come il Tempio del Buddha di smeraldo, che deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Sistemazione in hotel. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento.

10° giorno, 1° gennaio PHNOM PENH - SIEM REAP (Angkor Thom)
Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Siem Reap. Incontro con la guida locale ed inizio delle visite di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor PratPranzo in dimora tradizionale khmer e nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

11° giorno, 2 gennaio SIEM REAP (Angkor Wat)
Prima colazione. Visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Visita al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup, dedicati a Shiva, e al Prasat Kravan (templi del 10 secolo) ispirato al culto di Vishnu. Pranzo e nel pomeriggio inizio della visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. In serata trasferimento all'Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento.

12° giorno, 3 gennaio SIEM REAP (Tonle Sap) – LUANG PRABANG
Prima colazione. Al mattino escursione in barca sul lago Tonle Sap, le cui acque sono tra le più pescose al mondo. L’unicità del lago sta nel fatto che la sua ampiezza varia sensibilmente in relazione alle stagioni, addirittura quintuplicando la propria estensione durante il periodo delle piogge. Si visita il villaggio galleggiante di pescatori Chong Kneas, dalle tipiche costruzioni in legno. Al termine trasferimento in aeroporto e volo per Luang Prabang, capitale dal XIV al XVI secolo del Lan Xang, il “Regno di un milione di elefanti”. Luang Prabang si trova in una posizione favorevole, circondata da montagne e racchiusa fra il Mekong e il fiume Khan. Le colline, la penisola che si insinua tra i due fiumi, i templi imponenti, la popolazione multi etnica creano un insieme suggestivo e armonioso. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Prima della cena in ristorante locale tempo a disposizione per immergersi nel colorato mondo del mercato dei prodotti artigianali che al calar del sole si apre sulla via che corre tra il Phu Si e l’antico Palazzo Reale. Rientro in hotel e pernottamento.

13° giorno, 4 gennaio LUANG PRABANG
Prima colazione. Mattinata dedicata alle visite della città e dei suoi templi: il mercato locale ed il Museo Nazionale posto nell’edificio del vecchio Palazzo Reale che fu costruito nel 1904 e ora ospita un ricca collezione degli oggetti appartenuti al tesoro della famiglia reale e, soprattutto, il Phra Bang, la statua in oro alta 83 centimetri che secondo la tradizione é simbolo del regno di Lane Xang dal XIII secolo. al termine si sale sulla collina di Phu Si, disseminata di wat recenti, per un suggestivo panorama della città. Proseguimento delle visite con il Wat May, il Wat Vixoun, il Wat Xieng Thong. Pranzo in ristorante locale. Al termine partenza per l'escursione alle Grotte di Pak Ou situate a circa 25 chilometri di barca da Luang Prabang lungo il Mekong alla foce del fiume Nam Ou: si tratta di due grotte situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea piene d'immagini di Buddha d'ogni stile e dimensione. Rientro nel tardo pomeriggio a Luang Prabang. Cena in hotel. Pernottamento.

14° giorno, 5 gennaio LUANG PRABANG - SINGAPORE 
Sveglia prima dell’alba per assistere alla questua giornaliera dei 250 monaci che ogni mattina fanno il giro della città per ricevere le offerte dai fedeli. Rientro in hotel per la colazione. In tempo utile, trasferimento in aeroporto e volo di linea Silk Air per Singapore.

15° giorno, 6 gennaio SINGAPORE - ROMA
Intorno alla mezzanotte proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Roma.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Hanoi: 1 notte presso il Candle Hotel 4*
Halong: 1 notte presso il Syrena Cruise (crociera con pernottamento)
Hué: 1 notte presso il Monlight Hotel 4*
Hoi An: 2 notti presso l'Hoi an Historic Hotel 4*
Ho Chi Minh City: 1 notte presso il Paragon Saigon Hotel 4*
Chau Doc: 1 notte presso l'Hotel Victoria Chau Doc 4*
Phnom Penh: 1 notte presso il Sun & Moon Hotel 4* 
Siem Reap: 2 notti presso l'Hotel Empress 4*
Luang Prabang
: 2 notti presso il Villa Santi Resort 4*

Tour della Cambogia Classica con partenza il 26/12 da Milano o Roma (7 notti)

1° giorno, 26 dicembre MILANO o ROMA - DOHA
Partenza da Milano e Roma con volo di linea Qatar Airways per Doha. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno, 27 dicembre DOHA - PHNOM PENH
Arrivo all'aeroporto di Doha nella notte e proseguimento con volo di linea Qatar Airways per Phnom Penh, capitale della Cambogia, situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Tonle Sap, considerata durante il periodo coloniale francese come “la perla dell’Asia”. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno, 28 dicembre PHNOM PENH – SIEM REAP
Prima colazione. Al mattino inizio delle visite della città: il Museo Nazionale, che espone la più bella collezione al mondo di reperti e sculture Khmer, del raffinato complesso del Palazzo Reale con la Pagoda d'Argento, così chiamata per il pavimento costituito da più di 5.000 mattonelle d'argento ed il Wat Phnom, situato su un colle in posizione panoramica. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo di linea per Siem Reap. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

4° giorno, 29 dicembre SIEM REAP (Rolous e Tonle Sap)
Prima colazione. Al mattino visita del sito archeologico di Hariharalaya, la città pre-Angkoriana che fu sede dei Re Khmer del IX secolo. In questo luogo, oggi noto come Rolous, possiamo ammirare templi edificati con tecniche più rudimentali e primitive rispetto ad Angkor, ma ugualmente cariche di fascino. Nel IX secolo l’arenaria non era ancora utilizzata e sia l’imponente tempio Preah Ko che il piccolo Lolei presentano torri interamente edificate in mattoni. L’attrazione maggiore di Rolous è però costituita dal mastodontico Bakong, un “tempio montagna” la cui ripida piramide a cinque gradoni si erge al centro di un largo canale che la circonda. Rientro a Siem Reap e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio escursione in barca sul Tonle Sap, il lago più grande del Sud-Est Asiatico che nella stagione delle piogge espande a dismisura le sue dimensioni irrigando i fertili campi di riso che nei secoli costituirono una delle principali ricchezze sulle quali si fondò il glorioso Impero dei Khmer. Oggi sulle rive del lago si possono ammirare diversi villaggi di pescatori, generalmente appartenenti ad etnie minoritarie di diversa origine, che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume. Rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

5° giorno, 30 dicembre SIEM REAP (Angkor Thom & Ta Prohm)
Prima colazione. Inizio delle visite di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Pranzo in dimora tradizionale khmer e nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento. 

6° giorno, 31 dicembre SIEM REAP (Phnom Bakeng, Bantey Srei, Angkor Wat)
Partenza prima dell'alba per assistere al sorgere del sole dalla vetta del Phnom Bakeng, la collina naturale sulla quale, agli albori del X secolo, Re Yasovarman I fece costruire l’omonimo tempio montagna dedicato al Dio Induista Shiva. Rientro in hotel per la prima colazione. Partenza per la visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Visita al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup, dedicati a Shiva, e al Prasat Kravan (templi del 10 secolo) ispirato al culto di Vishnu. Pranzo e nel pomeriggio inizio della visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. In serata trasferimento all'Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento.

7° giorno, 1° gennaio SIEM REAP – BATTAMBANG
Prima colazione. Al mattino presto partenza per Battambang in auto (Nota: la strada può essere a tratti accidentata e poco confortevole), lungo il tragitto potrete osservare le tecniche degli scultori di pietra e dei lavoratori della seta: a una decina di chilometri da Siem Reap un'azienda agricola specializzata nella produzione di seta vi mostrerà tutte le tappe del metodo tradizionale di lavorazione, dall'allevamento del baco alla tessitura passando alla creazione del tessuto e alla tintura. Arrivo a Battambang, seconda città della Cambogia ed elegante località dall'architettura coloniale e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della città con il Museo Provinciale ed una graziosa pagoda lignea, prima di dirigersi alle rovine del tempio Khmer Ek Phnom risalente all’XI secolo. Si proseguirà quindi con la visita del Phnom Banhon, 20 km a sud-ovest della città, antica rovina Khmer risalente alla fine del XIII secolo e composta da 5 torri in laterizio poste sulla sommità di una collina e raggiungibili attraverso una scalinata di 358 gradini. Rientro in città allora del tramonto. Cena in hotel e pernottamento.

8° giorno, 2 gennaio BATTAMBANG – KOMPONG CHHNANG – PHNOM PENH
Prima colazione. Al mattino partenza per Phnom Penh (290 km circa 5 ore), lungo il tragitto si attraversano incantevoli paesaggi rurali, caratterizzati da vaste risaie, punteggiate di palme da cocco dove la popolazione vive su case costruite su palafitte. Sosta ad un villaggio di artigiani e a Kompong Chhnang per il pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Phnom Penh e sistemazione in hotel. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento. 

9° giorno, 3 gennaio PHNOM PENH - DOHA
Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Phnom Penh: si passa di fronte al Monumento d’indipendenza per dirigersi al Museo di Tuol Sleng, principale centro di detenzione e tortura del paese durante gli anni della dittatura di Pol Pot. A termine della visita proseguimento alla volta del Central Market, posto all’interno di una mastodontica cupola dal colore giallo vivace sulla quale convergono i principali viali della città. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea Qatar Airways per Doha. 

10° giorno, 4 gennaio DOHA – ROMA o MILANO
Dopo la mezzanotte proseguimento con volo di linea Qatar Airways per Roma e Milano. Arrivo al mattino presto. Fine dei servizi.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Phonm Penh: 2 notti presso il Sun & Moon Urban Hotel 4*  
Siem Reap: 4 notti presso l'Hotel Empress Angkor  4*  
Battambang: 1 notte presso il Classy Hotel & Spa 3* 

Tour del Vietnam e della Cambogia con partenza il 28/12 da Milano (10 notti)

1° giorno, 28 dicembre MILANO – SINGAPORE
Partenza da Milano con volo di linea Singapore Airlines per Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno, 29 dicembre SINGAPORE - HANOI
Arrivo al mattino a Singapore e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Hanoi. Disbrigo delle formalità di frontiera e rilascio del visto. Trasferimento in città. Hanoi, capitale politica del Vietnam, significa in vietnamita "al di qua del fiume", è adagiata lungo la sponda del Fiume Rosso ed è abitata da circa un milione di abitanti. Capitale imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788, riprese il suo ruolo nell’Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per diventare la capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Hanoi si presenta come una tipica città francese inizio secolo, con viali, parchi, monumenti, un centro affollato di negozietti e colori. Nel pomeriggio visita della città: la Pagoda ad un solo pilastro, particolarissima pagoda in legno che poggia su un unico pilastro, costruita nel 1.049, a rappresentazione della purezza del fior di loto, la spianata del Mausoleo di Ho Chi Minh ed il Tempio della letteratura, antica università costruita nel 1070 in onore di Confucio. Al termine proseguimento alla volta del Quartiere Vecchio e dei dintorni lago della Spada Restituita, circondato da alberi secolari. Girò in cyclo per esplorare le vivaci stradine del “Quartiere dei 36 mestieri” dove lattonieri, gioiellieri, calligrafi, carpentieri, artigiani e commercianti d’ogni sorta allestiscono le loro bancarelle per vendere mobili, cuoio, rattan, ventole, oggetti votivi, lacche, seta, tappeti, carta, pipe e molto altro ancora. Dopo una passeggiata attorno al Lago della Spada si fa tappa presso il tempio Ngoc Son, situato su un isolotto nel bel mezzo del lago, raggiungibile attraversando un elegante ponte rosso in legno. Sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno, 30 dicembre HANOI - HALONG (crociera con pernottamento)
Prima colazione. Partenza per la baia di Halong, definita l'ottava meraviglia del mondo. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subito nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente fantasmagorico di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno accessibile attraverso un passaggio che sparisce del tutto durante l'alta marea, mentre altre presentano grotte e formazioni dalle forme più strane. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Crociera nella baia su una tipica giunca vietnamita, pasti a base di pesce e pernottamento a bordo.

4° giorno, 31 dicembre HALONG – HANOI – DANANG - HOI AN
Per i più mattinieri sveglia all’alba per assistere al sorgere del sole sul ponte della giunca. Dopo la prima colazione proseguimento della navigazione e delle visite nella baia. Brunch a bordo e sbarco. Nel pomeriggio proseguimento per l’aeroporto di Hanoi. Volo di linea per Danang e proseguimento in pullman per Hoi An (circa 30 minuti). Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento. 

5° giorno, 1° gennaio HOI AN (My Son)
Prima colazione. Al mattino escursione a My Son, il sito Cham più importante del Vietnam, centro religioso ed intellettuale del regno Champa, risalente al IV secolo. Al termine della visita rientro a Hoi An. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Hoi An, ricca di edifici dall'influenza architettonica cinese che testimoniano il suo importante passato di centro mercantile. Conosciuta dagli antichi come Faifo, Hoi An era un vivace porto commerciale sin dal 2° secolo d.C., sotto il regno Champa. Decaduta nel 14° secolo, riprese la sua funzione di emporio internazionale verso la metà del secolo 15°. Fu solo nel 19° secolo, con l’interramento del fiume Cai, che la città perse importanza a favore di Danang, che sorge 30 km al nord. Visita della vecchia cittadina con il ponte giapponese del 1592, il tempio dedicato alla dea Fukie, le vecchie case comunali. Cena in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento. 

6° giorno, 2 gennaio HOI AN - HUE
Prima colazione. Partenza in pullman per Hué, passando per il famoso “colle delle nuvole”, dalla cui sommità si può godere di uno stupendo panorama sul litorale. Lungo il tragitto si effettueranno diverse tappe, tra cui una sosta nell'incantevole spiaggia di Lang Co. Arrivo in tarda mattinata a Hué, città fondata nel 1687 lungo le rive del Fiume dei Profumi, capitale della parte meridionale del Vietnam dal 1744, e capitale del Paese dal 1802 al 1945 sotto il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyen. La Città Vecchia, con la Cittadella e la residenza imperiale, sorge sulla sponda sinistra del fiume, mentre la Città Nuova (ove un tempo abitavano gli europei) e le tombe imperiali sono sulla sponda destra. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della Cittadella Imperiale, oggi restaurata con l’aiuto dell’UNESCO, del Mausoleo di Tuc Duc, uno dei capolavori architettonici di Hue ed escursione in barca locale fino alla pagoda di Thien Mu. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento. 

7° giorno, 3 gennaio HUE - HO CHI MINH CITY (Tunnel Cu Chi)
Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Ho Chi Minh City (Saigon). Partenza per un escursione ai Tunnel di Cu Chi, che dista 60 chilometri circa. La sua famosa rete di gallerie, costruita alla fine degli anni ’40 dai Viet Minh durante la guerra contro i Francesi, fu ampliata negli anni ’60 dai Vietcong fino a raggiungere i 250 chilometri di lunghezza e i 7 metri di profondità. Si tratta di una grande ed inespugnabile città sotterranea a più livelli. Al termine rientro a Ho Chi Minh City. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Saigon, città vitale ma anche ricca di testimonianze del passato: la cattedrale di Notre Dame risalente al 1877, l'Ufficio postale, il mercato Binh Tay, il quartiere Cho Lon e la pagoda Thien Hau. Al termine sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento. 

8° giorno, 4 gennaio HO CHI MINH CITY – DELTA DEL MEKONG – CHAU DOC
Prima colazione. Al mattino partenza in auto per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume, da cui ci si imbarca per una crociera sul Mekong per osservare la vita nei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il delta. Sosta ad un mercato galleggiante e ad un giardino di bonsai. Si visita una piantagione, con assaggio di frutta tropicale e pranzo una dimora tipica. Continuazione della crociera. Dopo lo sbarco proseguimento via terra per Chau Doc, situata vicino al confine con la Cambogia. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

9° giorno, 5 gennaio CHAU DOC – PHNOM PENH
Prima colazione. Trasferimento all’imbarcadero e partenza per Phnom Penh, capitale della Cambogia. La traversata via fiume dura circa 5 ore, a seconda delle condizioni climatiche. Dopo la sosta alla frontiera, arrivo a Phnom Penh e sistemazione in hotel. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della capitale della Cambogia: il Palazzo Reale, con la Sala del trono, e la Pagoda d’Argento, conosciuta anche come il Tempio del Buddha di smeraldo, che deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Sistemazione in hotel. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento. 

10° giorno, 6 gennaio PHNOM PENH - SIEM REAP (Angkor Wat)
Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Siem Reap. Incontro con la guida locale trasferimento in una dimora tradizionale khmer per il pranzo. Nel pomeriggio visita del tempio di Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti e di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione. Divenuto simbolo nazionale, il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150),e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. Nel tardo pomeriggio sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento. 

11° giorno, 7 gennaio SIEM REAP (Angkor Thom)
Prima colazione. Incontro con la guida locale e proseguimento delle visite di Angkor. Si comincia dalla zona settentrionale con il Tempio di Preah Khan, costruito da Jayavarman VII nel 1191 in onore di suo padre: il tempio era in origine una vera e propria città e un luogo dedicato agli studi buddisti. Si prosegue con il Neak Pean, chiamato anche “Nagas intrecciato”, risalente allo stesso periodo, unica isola-tempio di Angkor: si dice che rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya, venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. Il grande bacino centrale è collegato ad altri quattro bacini più piccoli che rappresentano i quattro grandi fiumi della terra e i quattro punti cardinali. Ciascuno di loro possiede un "gargoyle" (figura animalesca): il leone, il cavallo, l'elefante e l'uomo. Proseguimento delle visite con i due bellissimi templi di Thommanon Chau Say Tevoda, risalenti al XII secolo e costruiti sotto il regno di Suryavarman II: qui (in particolare a Chau Say Tevoda) troverete sculture in onore di Shiva e Vishnu oltre a devatas di una grazia eccezionale. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso. Al temine rientro in hotel. In serata trasferimento all'Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento. 

12° giorno, 8 gennaio SIEM REAP – SINGAPORE (visita della città)
Prima colazione. Al mattino trasferimento in aeroporto e volo di linea Silk Air per Singapore. Pasto a bordo. Arrivo nel primo pomeriggio a Singapore, disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in città per la visita luoghi di maggiore interesse: si comincia con il cuore coloniale di Singapore, Padang, il Cricket Club, il Parlamento e la sede della corte suprema per proseguire con il “Raffles landing site” (il luogo dove Sir Stamford Raffles mise piede la prima volta a Singapore), la statua del Merlion, l’icona nazionale , il quartiere cinese. Al termine delle visite rientro in aeroporto. 

13° giorno, 9 gennaio SINGAPORE - MILANO
Intorno alla mezzanotte proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Milano.

Leggi di più

Hotel previsti durante il tour o similari

Hanoi: 1 notte presso il Hotel La Casa 4*
Halong: 1 notte presso il Oriental Cruise (crociera con pernottamento in giunca)
Hué: 1 notte presso il Moonlight Hue 4*
Hoi An: 2 notti presso il Little Hoi An Beach Boutique Hotel & Spa  4*
Ho Chi Minh City: 1 notte presso il Northern Saigon Hotel 4*
Chau Doc: 1 notte presso il Hotel Victoria Chau Doc 4*
Phnom Penh: 1 notte presso il Kravan Hotel 4*
Siem Reap: 2 notti presso il Tara Angkor Hotel 4*

Informazioni importanti durante il vostro tour

Per rendere più confortevole il vostro soggiorno abbiamo incluso in tutte le offerte i trasferimenti con mezzi riservati e le visite e con guide locali parlanti italiano.

Gli itinerari possono subire variazioni dovute a ragioni tecniche operative e meteorologiche.

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto cambogiano e laotiano: necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 1 pagina libera per ciascun paese, 2 fototessere. I visti si pagano in loco all’arrivo (30 USD per la Cambogia e 40 USD per il Laos). Per i cittadini italiani non è richiesto il visto d'ingresso in Vietnam.

Massima occupazione camere durante il tour:

Adulti Adulti
2 Adulti

Bambini e neonati: disponibili su richiesta, per richiedere un preventivo personalizzato contatta i nostri consulenti al numero indicato nel box in fondo alla pagina.

Il trattamento previsto è di pensione completa (bevande escluse), dalla cena del giorno 2 al pranzo del penultimo giorno, incluso il cenone di Capodanno del 31 dicembre.

In viaggio verso il Vietnam e la Cambogia

I voli

Per vostra comodità, abbiamo accuratamente selezionato i migliori voli per soddisfarvi fino a destinazione. Il trasporto aereo viene fornito da compagnie di linea o charter da Milano Malpensa e Roma Fiumicino a Hanoi o Phnom Penh.

I vostri voli per le partenze del 22/12 da Milano Malpensa:
SQ355 - 22 dicembre - da Milano Malpensa a Singapore - 12:40 / 07:35+1 
SQ176 - 23 dicembre - da Singapore a Hanoi - 09:20 / 11:40 
MI613 - 02 gennaio - da Siem Reap a Singapore - 10:40 / 14:15 
SQ378 - 02 gennaio - da Singapore a Milano Malpensa - 23:45 / 05:55+1 

I vostri voli per le partenze del 23/12: 
Da Roma Fiumicino

SQ365 - 23 dicembre - da Roma Fiumicino a Singapore - 11:15 / 06:05+1 
SQ176 - 24 dicembre - da Singapore a Hanoi - 09:20 / 11:40 
MI787 - 05 gennaio - da Luang Prabang a Singapore - 12:00 / 18:00 
SQ366 - 06 gennaio - da Singapore a Roma Fiumicino - 01:55 / 08:10
Da Milano Malpensa
SQ377 - 23 dicembre - da Milano Malpensa a Singapore - 12:40 / 07:35+1
MI606 - 24 dicembre - da Singapore a Phnom Penh - 12:10 / 13:05
MI787 - 03 gennaio - da Vientiane a Singapore - 13:50 / 18:00
SQ356 - 03 gennaio - da Singapore a Milano Malpensa - 23:45 / 05:55+1

I vostri voli per le partenze del 26/12
Da Roma Fiumicino
QR132 - 26 dicembre - da Roma Fiumicino a Doha - 16:05 / 23:55 
QR970 - 27 dicembre - da Doha a Phnom Penh - 01:55 / 15:30 
QR971 - 03 gennaio - da Phnom Penh a Doha - 17:05 / 23:55 
QR115 - 04 gennaio - da Doha a Roma Fiumicino - 01:10 / 05:30 
Da Milano Malpensa
QR128 - 26 dicembre - da Milano Malpensa a Doha - 16:05 / 00:05+1 
QR970 - 27 dicembre - da Doha a Phnom Penh - 01:55 / 15:30 
QR971 - 03 gennaio - da Phnom Penh a Doha - 17:05 / 23:55 
QR123 - 04 gennaio - da Doha a Milano Malpensa - 01:40 / 06:25

I vostri voli per le partenze del 28/12 da Milano Malpensa:
SQ355 - 28 dicembre - da Milano Malpensa a Singapore - 12:40 / 07:35+1 
SQ176 - 29 dicembre - da Singapore a Hanoi - 09:20 / 11:40 
MI613 - 08 gennaio - da Siem Reap a Singapore - 10:40 / 14:15 
SQ378 - 08 gennaio - da Singapore a Milano Malpensa - 23:45 / 05:55+1

Leggi di più

Gli operativi dei voli sono forniti a titolo indicativo e possono subire variazioni da parte delle compagnie aeree o dalle autorità dell'Aviazione Civile fino alla vigilia della partenza. Alcuni voli possono essere effettuati la notte o prevedere scali, l'organizzatore o l'intermediario non hanno la possibilità di scegliere gli orari e non possono essere ritenuti responsabili di eventuali ritardi, della modifica degli operativi del volo e della variazione della durata del soggiorno se conseguente all'operativo dei voli selezionati. I documenti di viaggio ti verranno inviati prima dell'inizio del tuo viaggio. Bagagli, pasti e altri servizi a bordo potrebbero essere a pagamento su alcuni voli. Per sapere se il prezzo del biglietto aereo include il bagaglio in stiva, oltre a quello a mano, clicca su "Dettagli" al momento della scelta della soluzione di volo durante la prenotazione. Nel caso in cui sia specificato che la tariffa non include il bagaglio in stiva e non ci sia l'opzione di acquisto sul nostro sito, ti invitiamo ad acquistarlo sul sito web della compagnia aerea prima della partenza.

Leggi di più

I trasferimenti

I trasferimenti privati di andata e ritorno tra l'aeroporto e l'hotel e tra le strutture sono compresi.

Formalità amministrative della Cambogia

Per le formalità amministrative più aggiornate ti invitiamo a consultare sempre "Viaggiare Sicuri", il sito ufficiale della Farnesina. Qui troverai anche informazioni utili sulle leggi locali, la tua sicurezza ed eventuali scadenze e obblighi riguardanti i documenti d'identità necessari.

Passaporto: necessario con validità residua di almeno sei mesi dalla data d'ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese se presenti in Italia.  Durante il soggiorno è necessario portare sempre con sé fotocopia del passaporto autenticata. Per limitare i rischi di furto o smarrimento del passaporto e del biglietto aereo – peraltro diffusi – si consiglia di lasciare  gli originali in luogo sicuro.

Visto d’ingresso: è necessario il visto d'ingresso che viene rilasciato dalle Rappresentanze diplomatico-consolari cambogiane all’estero o che può essere ottenuto, per brevi soggiorni turistici, anche alle frontiere terrestri o all'arrivo presso gli aeroporti internazionali.
Il visto turistico puo’ essere richiesto anche prima della partenza con la procedura on-line. Il sito per richiedere l’E-Visa e’ il seguente:www.evisa.gov.kh
Sono necessarie due foto tessera 4x6 con sfondo bianco per il rilascio del visto. Il costo per il visto turistico (Type “T”) è di circa 30 USD, dura 30 giorni ed è rinnovabile solamente per un altro mese.  Il visto per affari (business Type “E”) ha un costo di 35 USD (dal 1 ottobre 2014 vi è stato un aumento rispetto ai 25 USD precedentemente previsti) e può essere rinnovato più volte per uno, tre, sei o dodici mesi.
Si avvisano i viaggiatori che richiedere il visto cambogiano alla frontiera con la Thailandia potrebbe avere un costo superiore rispetto a 30 USD, in ragione del tasso di cambio.

Per la procedura dell’E-Visa viene richiesta la scansione del passaporto e della fototessere, mentre il pagamento verrà effettuato tramite carta di credito. Questa procedura richiede circa tre giorni. Sul sito www.evisa.gov.kh/evisatracking/VisaTracking.aspx e’ possibile verificare la validità dell’e-visa rilasciato. Per ogni ulteriore informazione sul’e-visa: “E-Visa Bureau of the Legal and Consular Department” del Ministero Affari Esteri cambogiano, +855 23 224 972 (fax +855 23 224 973), cambodiaevisa@evisa.gov.kh.
Il visto di transito (Type “D”), puo’ essere richiesto sul sito www.evisa.gov.kh. Il visto “D” permetterà entro tre mesi dal rilascio di transitare in Cambogia per un massimo di tre giorni.

Formalità valutarie
I dollari americani sono la valuta straniera di normale circolazione. Si consiglia di munirsi di banconote di piccolo taglio, sebbene gli sportelli ATM (Bancomat) per Visa e Mastercard stiano diventando sempre più diffusi nelle principali città.

Data la variabilità della normativa in materia, tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio riportate sopra sono da considerarsi indicative. Inoltre, tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni. Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. In ogni caso, si consiglia di controllare sempre la regolarità dei propri documenti presso tali autorità, in tempo utile prima della partenza. Per maggiori informazioni e precisazioni è possibile rivolgersi agli uffici di rappresentanza, ove esistenti, dello Stato di destinazione. Oppure  consultare il sito ufficiale del Ministero degli Affari Esteri Italiano www.viaggiaresicuri.it o chiamare  il numero 06.491115 per avere informazioni aggiornate. Voyage Prive non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Viaggi all’estero dei minori: Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio o di altro documento equipollente.

Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Formalità amministrative del Vietnam

Per le formalità amministrative più aggiornate ti invitiamo a consultare sempre "Viaggiare Sicuri", il sito ufficiale della Farnesina. Qui troverai anche informazioni utili sulle leggi locali, la tua sicurezza ed eventuali scadenze e obblighi riguardanti i documenti d'identità necessari. Se non sei cittadino italiano ti raccomandiamo di informarti in merito alle formalità amministrative presso la tua ambasciata.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Passaporto: Sì 
Per l’ingresso in Vietnam è necessario disporre di un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata vietnamita a Roma o il Consolato Onorario vietnamita a Torino (competente solo per la Regione Piemonte) o presso il proprio agente di viaggio.

Visto d’ingresso: No
Non necessario per soggiorni fino a 15 giorni e ingresso singolo, fino al 30 giugno 2021. Il 17 maggio 2018, infatti, è stato esteso il provvedimento governativo, già in vigore dal 1 luglio 2015 e rinnovato nel 2016 e nel 2017, che prevede l’esenzione unilaterale dall’obbligo del visto d’ingresso in Vietnam, senza distinzione per tipologia di passaporto o motivo della visita, limitatamente alla fattispecie di un ingresso singolo della durata massima di 15 giorni.
Il visitatore che, a seguito di questo primo ingresso, volesse tornare in Vietnam, potrà farlo:
- solo dopo che siano decorsi almeno 30 giorni, per un secondo ingresso alle stesse condizioni (ingresso singolo della durata massima di 15 giorni), senza obbligo di chiedere il visto.
- con l’obbligo di acquisire il visto, nel caso in cui il visitatore intenda far rientro in Vietnam prima che siano decorsi i 30 giorni dal precedente ingresso in esenzione.
L’acquisizione del visto d’ingresso rimane necessaria per soggiorni con ingresso singolo superiore ai 15 giorni o per soggiorni con ingresso multiplo. Il visto può essere richiesto:
1) presso l’Ambasciata del Vietnam in Italia;
2) collegandosi al sito https://immigration.gov.vn ed espletando la procedura di emissione del visto online, in base ad una nuova sperimentazione entrata in vigore il 1 febbraio 2017 valida per soggiorni compresi fra 16 e 30 giorni (per soggiorni superiori ai 30 giorni e’ possibile ricorrere solo alle procedure di cui al punto 1 o al punto 3);
3) all’arrivo in aeroporto (c.d. “visa on arrival”), con un costo aggiuntivo per il servizio, esclusivamente a condizione che: nel Paese di provenienza non vi sia una Ambasciata vietnamita; per ingressi di emergenza, dovuti a ragioni umanitarie e missioni tecniche; il visto sia richiesto da un’Agenzia di viaggio vietnamita accreditata presso le Autorità locali, con una speciale procedura (a pagamento) che puo’ richiedere un paio di giorni.
Nel caso del visa on arrival il visitatore dovrà presentarsi all’apposito sportello presso gli aeroporti internazionali munito di fotografie formato tessera e di copia dell’autorizzazione alla concessione del visto rilasciata dal Dipartimento Immigrazione del Ministero della Pubblica Sicurezza del Vietnam. Tale documento dovrà essere inoltrato via fax o via e-mail ai visitatori dall’agenzia turistica di appoggio vietnamita prima della data di partenza. In assenza di tale documentazione la compagnia aerea prescelta potrebbe rifiutare l’imbarco.
Si segnala, inoltre, che all’arrivo nel Paese al visitatore (indipendentemente dalla tipologia di visto e di passaporto) potrebbe essere richiesto di compilare un formulario doganale (Arrival/Departure Card) ed uno sanitario, da esibire alle Autorità di polizia al momento dell’ingresso in Vietnam, da conservare durante il soggiorno e da presentare al momento della partenza dal Vietnam.
Se si prevede di rimanere per un ulteriore periodo rispetto alla scadenza del visto, occorrerà richiedere, mediante agenzia e con adeguato anticipo, l’estensione del visto stesso. Non sarà altrimenti possibile uscire dal Paese e si sarà soggetti al pagamento di una sanzione amministrativa.
Si attira anche l’attenzione su una fattispecie sempre piu’ frequente che puo’ causare spiacevoli inconvenienti, cioe’ quella di connazionali che, dopo aver trascorso alcuni giorni in Vietnam in esenzione di visto, si recano per brevi soggiorni in Laos o Cambogia e intendono poi entrare nuovamente in Vietnam senza visto per prendere il volo di rientro in Italia. A tale proposito e’ quindi utile ribadire che l’esenzione dal visto per soggiorni massimi di 15 giorni e’ valida per un ingresso singolo e che non e’ consentito uscire dal Paese e rientrare senza visto a meno che non siano trascorsi 30 giorni. Altrimenti, i connazionali che intendano seguire tali itinerari dovranno necessariamente munirsi di visto per il secondo ingresso in Vietnam.
Si segnala, infine, che, ai sensi della vigente normativa vietnamita, l’isola di Phu Quoc gode di un particolare status di autonomia amministrativa ed ha facolta’ di applicare un regime di visti in parte differente da quello nazionale. Per questo motivo, ad ogni cittadino straniero che giunga dall’estero direttamente sull’isola le Autorita’ di immigrazione apporranno un timbro che consente la permanenza sull’isola fino a 30 giorni senza necessita’ di visto. Tale tipologia di trattamento inibisce tuttavia la possibilita’ per i cittadini italiani di recarsi da Phu Quoc in altre parti del Vietnam continentale usufruendo dell’esenzione dal visto per i 15 giorni. In questa circostanza, infatti, diviene obbligatorio richiedere formalmente un visto di ingresso nel Vietnam continentale.
Pertanto, coloro che giungono dall’estero direttamente a Phu Quoc e intendono poi visitare altre parti del Paese pur rimanendo all’interno dei 15 giorni di permanenza massima senza obbligo di visto, sono invitati – su disposizione delle Autorita’ vietnamite – a chiarire la durata del soggiorno alle Autorita’ di immigrazione dell’Aeroporto di Phu Quoc (se necessario, esibendo successive prenotazioni aeree o alberghiere) affinche’ queste ultime appongano un apposito timbro sul passaporto.

Viaggi all’estero dei minori
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Non saranno ammessi minori senza documenti, anche se il loro nome è presente sul passaporto dei genitori.

Vaccinazioni obbligatorie
Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori di età superiore a un anno, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni. Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. Voyage Privé non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Formalità amministrative del Laos

Per le formalità amministrative più aggiornate ti invitiamo a consultare sempre "Viaggiare Sicuri", il sito ufficiale della Farnesina. Qui troverai anche informazioni utili sulle leggi locali, la tua sicurezza ed eventuali scadenze e obblighi riguardanti i documenti d'identità necessari. Se non sei cittadino italiano ti raccomandiamo di informarti in merito alle formalità amministrative presso la tua ambasciata.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Passaporto: Sì 
Necessario, con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: Si
Necessario anche per turismo, da richiedersi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari laotiane. Il visto, per brevi permanenze, può essere ottenuto anche in frontiera aeroportuale (Vientiane, Luang Prabang, Prakxe) e, per via terrestre, presso il Thai-Lao Friendship Bridge e gli altri varchi di frontiera internazionali. Il visto ha un costo di circa 35 dollari americani ed è necessaria una foto formato tessera; la validità è di 30 giorni e può essere rinnovato dal Dipartimento dell’Immigrazione locale. Non portare con sé il passaporto è considerato illegale; in caso di richiesta e mancata esibizione, le multe possono essere elevate. Si consiglia in ogni caso di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Non saranno ammessi minori senza documenti, anche se il loro nome è presente sul passaporto dei genitori.

Vaccinazioni obbligatorie
Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori provenienti da zone a rischio di trasmissione febbre gialla.

Tali informazioni si riferiscono generalmente ai soli cittadini italiani e maggiorenni. Per qualsiasi situazione diversa (ad esempio minori, cittadini stranieri) sarà necessaria una verifica, da parte dei clienti direttamente interessati, presso le autorità competenti. Voyage Privé non è responsabile in caso di modifica della normativa vigente.

Informazioni importanti per il tuo viaggio

I nostri prezzi non includono eventuali tasse di soggiorno.
Questo pacchetto non include alcuna polizza assicurativa per spese mediche o di annullamento in caso di imprevisti. Se non possiedi una tua assicurazione personale che ti garantisca la copertura da rischi durante i tuoi viaggi, ti consigliamo di sottoscrivere la nostra. Potrai aggiungerla durante la tua prenotazione, proseguendo con il preventivo. Troverai le condizioni di copertura all'interno del documento visualizzabile in fase d'acquisto.
Per tutte le informazioni su carta d'identità e passaporti, ti invitiamo a leggere la sezione "Formalità amministrative" e a consultare il sito della Farnesina.
La posizione dell'hotel sulla mappa di questo sito ha lo scopo di dare un'idea puramente indicativa.
Facciamo tutto il possibile per darvi informazioni dettagliate e precise sui servizi degli hotel, tuttavia  le strutture potrebbero modificare design e attività senza preavviso (specialmente durante i periodi di bassa stagione).
I criteri di valutazione in stelle di un hotel variano di paese in paese, quindi gli standard qualitativi minimi per ottenere 4 o 5 stelle potrebbero non corrispondere a quelli degli hotel italiani.
Ti invitiamo a leggere sempre i nostri termini e condizioni prima di prenotare un viaggio.

I nostri impegni

  • Offerte di viaggio di alta gamma accuratamente selezionate
  • Prezzi esclusivi e sconti fino al 70%
  • Un servizio clienti attento e accurato
Per saperne di piùPer saperne di meno

Offerte di viaggio rigorosamente selezionate

Le nostre offerte si distinguono per la qualità e il livello dei servizi.

- Una selezione varia e accurata realizzata dai nostri esperti di viaggio.

- Partner riconosciuto nel mondo del turismo.

- Un miglioramento costante della qualità grazie all'analisi delle opinioni dei nostri soci.


Prezzi esclusivi e sconti fino al -70%

Per tutte le nostre offerte garantiamo le migliori tariffe del mercato

- Vendite flash di 7 giorni, che possono essere eccezionalmente estese o rinnovate in disponibilità di camere quando abbiamo l'opportunità di offrirvi ancora date prenotabili.

- Un forte potere contrattuale grazie alla nostra ottima reputazione e alle dimensioni del nostro club.

- Uno sconto calcolato sul prezzo di riferimento dei nostri partner (prezzo massimo praticato in un periodo definito per una precisa tipologia di trattamento), garantito per contratto ad ogni offerta.


Un servizio di qualità, affidabile e veloce

Il nostro obiettivo: offrire un'esperienza di viaggio unica e indimenticabile.

- Un servizio semplice, stimolante e innovativo, sul computer come sullo smartphone.

- Assistenza in loco da parte di professionisti.

- Un servizio clienti disponibile 7 giorni su 7, prima, durante e dopo il viaggio.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Vietnam, Cambogia e Laos - Speciale Capodanno