Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Weekend a Viterbo

Vacanze d'alta gamma solo per i soci Voyage Privé, con sconti fino al -70%!

con sconti fino al -70%

Weekend a Viterbo

Le nostre offerte

Scopri come passare un weekend a Viterbo

Weekend a Viterbo nella bellezza dell’architettura e della storia medievale

Viterbo, detta anche la "Città dei Papi", capoluogo di provincia dell’alto Lazio è la meta ideale per chi vuole avere una panoramica esaustiva di una città di epoca medievale. Un weekend Viterbo offre ai turisti un grande viaggio nel suo patrimonio sia dal punto di vista storico che da quello artistico, con i suoi edifici ed i suoi monumenti. Nello stesso tempo è un interessante connubio tra antico e moderno e propone anche teatri e auditorium, oltre che ampie possibilità di shopping, con negozi di pregio sia in Piazza San Lorenzo, la più centrale della città, che nelle vie che da essa si diramano. Uno dei più importanti edifici religiosi di Viterbo è il Duomo di San Lorenzo, risalente al XII° secolo e di stile romanico. Secondo quanto si narra il Duomo è stato costruito nel luogo dove in passato esisteva un tempio romano dedicato ad Ercole. Durante la IIa guerra mondiale subì dei danni e fu quindi successivamente restaurato. Al suo interno sono numerose le opere d’arte, con affreschi situati nell’abside e risalenti al rado Duecento, il fonte battesimale realizzato da Francesco d’Ancona in marmo di Carrara alla fine del 15esimo secolo, un sarcofago nel quale sono custodite le spoglie dell’unico pontefice portoghese, Giovanni XXI°, una tela di Giovan Francesco Romanelli che raffigura San Lorenzo e si trova sopra l’altare maggiore, e la tavola della Madonna della Carbonara, del XII° secolo. Nella navata centrale sono situati dieci riquadri dipinti da Marco Benefial che mostrano episodi della vita del santo. Chi si trova per un weekend a Viterbo può visitare il Palazzo dei Papi, che venne realizzato nel XIII° secolo per ospitare i pontefici nelle loro ripetute visite alla città. Al palazzo venne successivamente aggiunta la Loggia dei Papi con le sue 7 arcate con colonne molto sottili che rendono maggiormente armonioso l’insieme.

Gli edifici civili ed i musei di Viterbo

Il Palazzo dei Priori è uno dei più importanti della città e si trova in Piazza del Plebiscito. Secondo alcune notizie fu costruito a partire dalla seconda metà del 13esimo secolo, mentre altri storici ritendono che la costruzione avvenne durante il pontificato di Pio II°, ed iniziata nel 1460. Successivamente venne ampliato e nel Seicento dotato del grande cortile interno. Molte le decorazioni pittoriche che si possono ammirare, a partire da quelle che si trovano nella Sala Regia e nella Sala della Madonna. Nel soffitto della Sala Regia si notano i 16 affreschi con la vista dei castelli che ricadevano sotto il dominio della città. All’interno del Palazzo dei Priori vengono organizzate visite guidate per le famiglie. Un aspetto interessante della città è dallo dalla presenza di numerose fontane, che formano un complesso architettonico unico nel nostro Paese. Tra queste la Fontana Grande, quella di San Faustino e quella della Rocca. Tutte prendono il nome dalla piazza bella quale si trovano e secondo gli storici nel periodo di maggiore splendore Viterbo contava la presenza di 100 fontane.

Chi visita Viterbo trova anche molti musei, tra i quali il Museo Nazionale Archeologico, in Piazza della Rocca, dedicato completamente alla storia della civiltà etrusca con tre piani che mostrano, il primo i reperti degli scavi effettuati ad Acquarossa e San Giovenale, il secondo con reperti del centro etrusco di Ferento tra i quali un mosaico con iscrizioni, ed il terzo una serie di arredi funerari trovati nel territorio abitato dagli etruschi. Altri musei viterbesi sono il Museo Civico, il Museo della Ceramica ed il Museo del Colle del Duomo. Il Muso Civico è ospitato nei locali di un ex convento, quello di "Santa Maria della Verità" in Piazza Francesco Crispi e al suo interno si trovano oggetti che illustrano i vari periodi storici della città, dalle sue origini fino agli anni più recenti. Nato solamente nel 2000, su iniziativa della Curia di Viterbo, il Museo del Colle del Duomo è il più recente e si divide in tre sezioni, quella archeologica, quella storico-artistica e quella dell’arte sacra. Il Museo della Ceramica si trova a Palazzo Brugiotti, proprio nel centro città e contiene quasi 400 oggetti esposti, tra i quali molti piatti e brocche di varie epoche. La visita a questo museo è gratuita.

I dintorni di Viterbo e la sua enogastronomia

Nella provincia di Viterbo si trovano molte aree naturali, come ad esempio una faggeta, che si trova proprio alle porte della città, con esemplari che vantano una età superiore ai 200 anni. Viterbo ha anche una lunghissima tradizione come zona termale, che anticamente si trovavano lungo la Via Cassia. Ora la maggior parte di esse è ridotta a ruderi, come nel caso delle Terme del Masso, delle Terme degli Ebrei e della Terme delle zitelle. Continuando nella visita ai dintorni di Viterbo, si trovano il sito di Ferento, di origine romana, a soli 8 chilometri di distanza dalla città, Bagnaia con Villa Lante, in passato dimora estiva dei vescovi di Viterbo, caratterizzata dalla presenza di cinque imponenti fontane che creano bellissimi giochi d’acqua nel giardino punteggiato anche da ampie scalinate. Sempre nei dintorni si trova il Santuario della Madonna della Quercia con molte opere pittoriche di pregio ed una raccolta di "ex-voto". Viterbo e tutta la Tuscia sono famosi per la cucina tipica, con primi piatti come l’acquacotta oppure la zuppa con castagne e ceci, i lombrichielli alla Vitorchianese, secondi piatti preparati con carne di cinghiale, di coniglio e di pollo. Grande varietà di proposte anche tra i dolci con le "nocchie", delle ciambelline al vino con le nocciole, le ciambelle con l’anice e i tozzetti.

Se desideri avere una panoramica delle migliori soluzioni per weekend a Viterbo alla ricerca dell’anima medievale della città laziale, con la possibilità di trovare anche occasioni di svago, cucina tipica e natura incontaminata, il consiglio è quello di effettuare la registrazione sul sito Voyage Privè nel quale sono elencate tutte le migliori offerte a disposizione dei turisti.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Italia
  4. Liguria
  5. Weekend Viterbo