Diventa socio, così potrai approfittare dei nostri sconti.

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Weekend in Messico con sconti fino al -70% Per approfittare delle nostre offerte, iscriviti gratis!

Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze !

Weekend in Messico
Le nostre vendite Weekend in Messico. per approfittarne
Vendite scadute.

Uno straordinario ed esclusivo weekend in Messico

Le dorate spiagge della Penisola dello Yucatan

Per un weekend in Messico, se scegli di atterrare nella movimentata Cancún, nella Penisola dello Yucatan, ti accoglieranno sabbie dorate, mare cristallino, locali esclusivi e rovine dell'antico popolo Maya. Cancún è il punto di partenza per scoprire lo sterminato Messico, qui troverai oltre 22 chilometri di spiagge bianchissime dalle acque agitate ed impetuose per gli amanti degli sport acquatici, per poi approdare ad acque più tranquille e senza le correnti tipiche del Mar dei Caraibi, come la baia Mujeres. A sei chilometri dalla costa di Cancún si trova la meravigliosa Isla Mujeres, l'isola delle donne, con le sue spiagge sabbiose, l'acqua cristallina e le sue rigogliose barriere coralline. L'intera isola è abitata da pescatori che vivono della loro pesca e d accolgono con allegria i turisti; la costa est dell'isola è un luogo selvaggio, prevalentemente occupato da mangrovie e da agglomerati rocciosi. Sull'Isla Mujeres si trova il Parque Marino El Garrafon, un parco naturale dove è possibile nuotare con i delfini, praticare sport acquatici ed immergervi nel Mar dei caraibi per ammirare la barriera corallina; nel Parco è possibile visitare un piccolo tempio Maya, dedicato alla dea della fertilità, Ixchel. A Cancún si trova anche una laguna naturale per chi ama l'ecoturismo e vuole allontanarsi dalle affollate spiagge della Rimini del Messico, la laguna di Nichupté. Presso la laguna è possibile osservare migliaia specie di piante e di animali: scimmie, rettili, uccelli tropicali, giaguari e leopardi; inoltre potrai avventurarti tra le mangrovie o partire per una escursione in barca per scoprire la barriera corallina e nuotare tra i variopinti pesci tropicali. Per conoscere le altre perle della Penisola dello Yucatan, bisogna spostarsi dalla frenetica Cancún ed addentrarsi nella zona costiera più selvaggia, più precisamente a Celestún, un piccolo villaggio di pescatori puntellato dai caratteristici palapas, ristorantini dal tetto di foglie di palma dove mangiare pesce e frutti di mare appena pescati. Celestún, nota con il nome di "pietra dipinta", ospita la Reserva de la Biósfera Ría, un sito ricco di mangrovie e che è considerato l'habitat ideale per l'approdo dei fenicotteri rosa e di altre specie di uccelli (pellicani, aironi).

Un tuffo nei cenotes ed una nuotata in compagnia delle tartarughe

Il weekend in Messico prosegue scoprendo le antiche piscine naturali dello Yucatan e le rovine del glorioso popolo dei Maya. In Messico, si trovano i particolari cenote, delle piscine naturali di acqua dolce, considerati dai Maya come la porta d'accesso per l'Aldilà; i cenote sono ricchi di pesci e dalle acque molto cristalline circondati da imponenti formazioni rocciose. I più famosi sono il Cenote Dos Ojos, Cenote Yokdzonot ed il Cenote Ponderosa. Il Cenote Dos Oyos è formato da due piscine, una dalle acque limpide e chiare, l'altra più scura e buia; nella piscina cavernosa è possibile fare snorkeling in assenza di luce per scoprire solo con il chiarore delle torce le stallatiti e le stalagmiti formatesi nel tempo, un'esperienza suggestiva per chi ama le imprese avventurose. Le leggende Maya si intrecciano all'antica storia del Cenote Ponderosa, qui si narra fosse consuetudine per i Maya praticare sacrifici umani e offrire agli dei oro e giada ed ancora oggi è possibile ricercare questi antichi tesori sommersi mentre ci si immerge fino alla profondità di 15 metri; per chi non ama l'avventura si può ammirare il grande cenote mentre si passeggia nella foresta pluviale. A circa 100 chilometri dalla città di Cancún si trova Akumal, meglio nota come terra delle tartarughe, è un luogo dove le tartarughe marine nel periodo tra Maggio ed Ottobre depositano le loro uova. Sulla bianca spiaggia di Akumal è possibile noleggiare l'attrezzatura per praticare lo snorkeling e nuotare in compagnia delle imponenti tartarughe marine che popolano le acque turchesi del Mar dei Caraibi. Sul fondale di Akumal è inoltre visibile una meravigliosa barriera corallina, popolata da coloratissimi pesci tropicali.

Le antiche rovine della Riviera Maya

Per concludere il tuo weekend in Messico e conoscere le sue millenarie origini, devi ripercorrere le antiche tracce della scomparsa civiltà Maya. Anche nella Penisola dello Yucatan vi sono molte tracce del loro passaggio, e la zona che comprende alcuni siti di interesse storico artistico viene denominata Riviera Maya. Una delle località più famose per le sue rovine risalenti all'antico popolo Maya è Tulum. Le rovine Maya della città di Tulum si trovano su una scogliera che si affaccia sul Mar dei Caraibi, questo suggestivo luogo presenta una fortificazione Maya molto caratteristica, sia per la spettacolare posizione che per la presenza di "El Castillo", un edificio imponente che conserva al suo interno resti ed affreschi molto antichi. La bellezza del sito archeologico di Tulum è dovuto anche alla vicinanza di una delle spiagge meno affollate e più selvagge dell'intera penisola dello Yucatan. Uno dei siti più importanti della Riviera Maya è quello di Chichén Itzá, un luogo che è stato inserito tra le Nuove sette meraviglie del mondo. Chichén Itzá si divide in due zone separate: una risalente al VII secolo e quella centrale che fu edificata nel X secolo, qui potrai ammirare la spettacolare Piramide di Kukulkan, nota ai messicani come El Castillo. La Piramide di Kukulkan si compone di una serie di terrazze quadrate con scalinate di 91 scalini per tutti e quattro i lati della struttura. L'intero lato nord della piramide ospita sculture di serpenti piumati, per omaggiare il Dio Kukulkan, noto anche con l'appellativo di serpente piumato. Migliaia di turisti accorrono nei pressi della piramide, durante l'equinozio di primavera per ammirare una spettacolare illusione ottica: il sole del pomeriggio colpendo l'angolo nord-ovest della piramide crea l'immagine di un serpente piumato che striscia sulla parete della piramide.

Per il tuo weekend in Messico, scopri i luoghi più esclusivi e colorati di questo incantevole paese, iscriviti online ed organizza subito il tuo viaggio!

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Caraibi
  4. Messico
  5. Weekend Messico