Autotour: Scoperta di un Paese dal fascino senza tempo - Albania - Fino a -70% | Voyage Privé

Una selezione di offerte viaggio eccezionali, riservate esclusivamente ai nostri Soci.

Ogni giorno, viaggi eccezionali riservati ai nostri soci

Approvato dai nostri esperti

  • Viaggiare in totale libertà tra le città storiche e le splendide spiagge dell'Albania grazie al noleggio auto incluso
  • Riposarvi ogni sera in strutture confortevoli, scelte appositamente per voi
  • Esplorare la capitale Tirana per scoprire la sua vivace atmosfera urbana e la sua storia unica visitando luoghi come la Piazza Skanderbeg e la Moschea Et'hem Bey

Novità Voyage Privé

Rigorosamente selezionato dai nostri esperti per la tua totale soddisfazione

L'anteprima del vostro viaggio

Partite per un viaggio tra le bellezze dell'Albania con l'auto a noleggio per scoprire affascinanti città e meravigliose spiagge. Potete scegliere tra le durate di 7, 9 o 11 notti, ciascuna caratterizzata da un itinerario differente, per personalizzare l'avventura a vostro piacimento.

 

I VOSTRI ITINERARI

TOUR DI 7 NOTTI

Giorno 1: aeroporto di Tirana - Kruja

Giorno 2: Kruja – Peshtan – Berat

Giorno 3: Berat – Gjirokastra

Giorno 4: Gjirokastra – Occhio blu – Butrint – Ksamil (oppure da novembre a marzo Gjirokastra  – Occhio blu – Butrint – Ksamil – Sarand)

Giorno 5: Ksamil – Vlora

Giorno 6: Vlora – Apollonia – Durazzo – Tirana

Giorno 7: Tirana – Monte Dajti – Tirana

Giorno 8: Tirana – partenza

 

TOUR DI 9 NOTTI

Giorno 1: aeroporto di Tirana - Kruja

Giorno 2: Kruja – Shkopet – Bulqize

Giorno 3: Bulqize

Giorno 4: Bulqize – Ohrid

Giorno 5: Ohrid

Giorno 6: Ohrid – St Naum – Pogradec – Korca

Giorno 7: Korca – Voskopoja – Korca

Giorno 8: Korca – Lin – Tirana

Giorno 9: Tirana

Giorno 10: Tirana – partenza

 

TOUR DI 11 NOTTI

Giorno 1: aeroporto di Tirana - Kruja

Giorno 2: Kruja – Lezhe – Shkodra

Giorno 3: Shkodra – Lago Koman – Valbona

Giorno 4: Valbona – Gjakova – Prizren – Durazzo

Giorno 5: Durazzo– Parco Nazionale di Divjakë-Karavasta – Berat

Giorno 6: Berat – Lin – Pogradec – Korca

Giorno 7: Korca – Benjë – Gjirokastra

Giorno 8: Gjirokastra – Antigonea – Labovë e Sipërme – Gjirokastra

Giorno 9: Gjirokastra – Butrint – Ksamil – Saranda

Giorno 10: Saranda – Albanian Riviera – Vlora

Giorno 11: Vlora – Elbasan – Tirana

Giorno 12: Tirana – partenza

 

L'ordine delle attività può essere modificato senza pregiudicare l'interesse del programma. 

 

Si prega di notare che le visite sono consigliate e fornite solo a titolo informativo. Non sono inclusi nell'offerta biglietti per visite o ingressi (ad eccezione di quelle menzionate nella sezione "negoziato per voi").

Leggi di più

Le tappe del vostro itinerario

Tour di 7 notti

Giorno 1: aeroporto di Tirana - Kruja

Arrivo all'aeroporto "Madre Teresa" di Tirana. Consegna del veicolo da un membro del team di Envie d'Albanie (di lingua inglese) e dei documenti necessari per l'intero viaggio. Partenza verso Kruja. Ricca di storia e tradizioni, Kruja è la patria dei patrioti e l'epicentro dell'indipendenza dell'Albania dall'Impero ottomano. Qui Gjergj Kastriot Skanderbeg, il più grande eroe nazionale albanese, difese il paese dall'invasione ottomana. Visita libera al Museo di Skanderbeg, una delle attrazioni più visitate in Albania. Accessibile attraverso il bazar, si trova nel cuore della cittadella storica di Kruja ed è dedicato all'eroe nazionale albanese, Gjergj Kastrioti Skanderbeg. Il museo presenta collezioni di oggetti risalenti principalmente alle guerre che si sono svolte nel XV secolo tra albanesi e ottomani. Tempo libero nel bazaar.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 2: Kruja - Peshtan - Berat

Un po' più avanti di Berat si trova il vigneto e la cantina Nurellari. Questa tenuta di famiglia ha vinto diversi premi internazionali per la qualità dei suoi vini. Visita della cantina e degustazione di alcuni prodotti locali. Direzione Berat, la città con 2400 anni di storia. Inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2008, Berat, meglio conosciuta come "la città delle 1000 finestre", è unica nel suo genere. Visita libera della fortezza e del Museo nazionale delle icone di Onufri, pittore albanese del XVI secolo famoso per aver utilizzato il rosa - all'epoca raro - nelle sue opere. Il museo è ospitato all'interno della chiesa di Santa Maria, costruita nel X secolo. Visita del quartiere di Gorica e poi del quartiere di Mangalem con le sue tipiche case, accessibile attraverso il fiume Osum.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 3: Berat - Gjirokastra

Città natale di Ismail Kadaré, scrittore albanese spesso considerato per il Premio Nobel per la letteratura, Gjirokaster è inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Le sue strade tortuose e lastricate, le sue tipiche case a forma di grappoli e i tetti distintivi le hanno valso il soprannome di "città di pietra". È un eccezionale esempio di una società e uno stile di vita quasi scomparsi. Visita della sua cittadella che ospita resti della seconda guerra mondiale, nonché varie mostre e il Museo della fotografia. Custode dei simboli delle tradizioni e della cultura albanese, dal 1986 ospita i festival di gruppi polifonici il cui repertorio è stato adottato dall'UNESCO come patrimonio culturale. Visita del Museo Etnografico ospitato nella vecchia casa del dittatore Enver Hoxha. Direzione al vecchio bazar del centro città che permette di immergersi nella cultura albanese e scoprire una grande varietà di prodotti locali.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 4: Gjirokastra - Occhio Blu - Butrint - Ksamil

Prima tappa per vedere l'Occhio Blu più grande del paese. La regione nasconde il suo piccolo paradiso tropicale, chiamato appunto in albanese: Syri i Kaltër. Questo occhio blu è intenso. Le acque zaffiro di un blu profondo al centro formano la pupilla dell'occhio e sono circondate dai verdi smeraldo vibranti, dalle turchesi e dagli azzurri dell'iride. Costruito su una piccola collina vicino al villaggio di Mesopotamia, il monastero di San Nicola impressiona per la sua struttura unica. La chiesa è l'unica nell'arte e nell'architettura bizantina a presentare un'abside doppia che la rende unica nel suo genere. Si crede che la chiesa sia stata costruita e utilizzata contemporaneamente per riti cattolici e ortodossi. Butrint è inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1992 ed è stata abitata dall'età preistorica al Medioevo. Il sito attuale, che unisce archeologia e natura, è un vero e proprio museo rappresentativo di ogni periodo dell'evoluzione della città. Il suo teatro romano, il battistero, il mosaico, le rovine della basilica e le antiche fortificazioni conferiscono a questo luogo un'eccezionale valenza universale. Ksamil trasporta il visitatore in un paradiso tropicale, con acque turchesi paradisiache, spiagge di sabbia fine e una tranquillità naturale tanto ricercata dagli amanti della spiaggia.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 4 (da novembre a marzo): Gjirokaster - Occhio Blu - Butrint - Ksamil - Saranda

Prima tappa per vedere l'Occhio Blu più grande del paese. La regione nasconde il suo piccolo paradiso tropicale, chiamato appunto in albanese: Syri i Kaltër. Questo occhio blu è intenso. Le acque zaffiro di un blu profondo al centro formano la pupilla dell'occhio e sono circondate dai verdi smeraldo vibranti, dalle turchesi e dagli azzurri dell'iride. Costruito su una piccola collina vicino al villaggio di Mesopotamia, il monastero di San Nicola impressiona per la sua strutura unica. La chiesa è l'unica nell'arte e nell'architettura bizantina a presentare un'abside doppia che la rende unica nel suo genere. Si crede che la chiesa sia stata costruita e utilizzata contemporaneamente per riti cattolici e ortodossi. Butrint è inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1992 ed è stata abitata dall'età preistorica al Medioevo. Il sito attuale, che unisce archeologia e natura, è un vero e proprio museo rappresentativo di ogni periodo dell'evoluzione della città. Il suo teatro romano, il battistero, il mosaico, le rovine della basilica e le antiche fortificazioni conferiscono a questo luogo un'eccezionale valenza universale. Ksamil trasporta il visitatore in un paradiso tropicale, con acque turchesi paradisiache, spiagge di sabbia fine e una tranquillità naturale tanto ricercata dagli amanti della spiaggia. Direzione Saranda, visita del centro città e cena in riva al mare in uno dei numerosi ristoranti che offrono specialità a base di pesce.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 5: Ksamil - Vlora (da novembre a marzo con partenza da Saranda al posto di Ksamil)

Direzione la Riviera, la più bella strada costiera dell'Albania. Fermata a Porto Palermo. Questo villaggio è famoso principalmente per tre motivi: le sue spiagge, il suo tunnel semi-sommerso che si dice fosse un bunker sottomarino durante il regime comunista e il suo castello. Il castello di Porto Palermo, ben conservato, è stato probabilmente costruito molto prima di Ali Pacha di Tepelena dai veneziani. Il luogo fungeva da antica base sottomarina sovietica durante i rapporti tra i due paesi dopo la Seconda Guerra Mondiale. Strada verso Himara, situata nel cuore della Riviera albanese e vicina alle più belle spiagge di sabbia bianca. Una sosta nei villaggi di Borsh o Qeparo sarà necessaria. Questi tipici villaggi della regione hanno una lunga storia. Villaggi di agricoltori o pescatori, hanno saputo preservare le loro tradizioni e culture nonostante l'oppressione del comunismo. Bella strada tortuosa fino al passo di Llogara. Il percorso serpeggia lungo la Riviera albanese, offrendo viste mozzafiato su un mare turchese, una sinfonia di colori e paesaggi ricchi dove ogni istante della giornata si dipingerà con sfumature di colori come un pittore sulla sua tela. Arrivo al passo di Llogara a oltre 1000 metri di altitudine. Il luogo offre una vista mozzafiato sul Mar Ionio. Goditi un rinfresco in un ristorante panoramico. Fondata nel VI secolo a.C. e conosciuta nell'antichità come Aulona, Vlora o Vlorë, è stata costruita in uno dei luoghi più belli del sud dell'Albania. Le sue rive presentano una miscela unica di spiagge rocciose e sabbiose con splendide viste sulla penisola di Karaburun e le isole Sazan che si estendono di fronte alla città. Visita tardiva del suo centro storico, Piazza dell'Indipendenza, dove Ismail Qemali issò la bandiera nazionale e proclamò l'indipendenza dell'Albania il 28 novembre 1912. Purtroppo, due anni dopo, le truppe italiane invasero l'Albania.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 6: Vlora - Apollonia - Durazzo - Tirana 

Sosta per visitare il sito archeologico di Apollonia a Fier. Eccezionalmente conservato, fu costruito nel VI secolo a.C. da coloni greci provenienti da Corfù e Corinto. Era un punto di passaggio obbligato per i viaggiatori che percorrevano la Via Egnatia. La città prosperò nel IV secolo, diventando un importante centro di scambio e commercio che poteva ospitare fino a 40.000 persone. Il sito ospita un museo archeologico, la chiesa di Santa Maria e il suo monastero. Partenza verso Durazzo, la seconda città più grande dell'Albania che era una volta il punto di partenza della via Egnatia. Questa permetteva di raggiungere Bisanzio attraverso l'Albania e la Grecia. Visita dell'anfiteatro romano costruito nel II secolo. Questo sito, considerato il secondo per importanza nei Balcani, è iscritto nella lista dell'UNESCO. Sono stati fatti pochi lavori di restauro, ma è possibile immaginare l'effervescenza che poteva regnare durante la sua grandezza. Oggi è utilizzato come museo all'aperto. Direzione il centro storico dove potrete passeggiare lungo le antiche mura bizantine, prendere un caffè in cima alla torre veneziana o percorrere le numerose stradine acciottolate.

Strada verso Tirana e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 7: Tirana - Monte Dajti - Tirana

Mattina, visita del centro di Tirana con la piazza Skanderbeg bordata dalla moschea Et 'Hem Bey costruita nel 1798, dall'opera nazionale, dalla torre dell'orologio e da numerosi edifici risalenti all'occupazione italiana e che ospitano ministeri. Passeggiata nella zona chiamata "Blok" dove si trovano i bar, i club e i negozi più popolari della capitale. Visita del museo Bunk’Art2 dedicato alla preservazione della memoria collettiva e alla storia del regime comunista e le sue atrocità. Visita del museo "Casa delle Foglie" che racconta ai visitatori uno dei periodi più bui della storia albanese. Il museo è dedicato a tutti coloro che hanno subito torture, omicidi, arresti e sorveglianza organizzata dai servizi segreti albanesi. Nel pomeriggio direzione la funivia. Raggiungendo un'altitudine di 1613 metri e attraversando una superficie di 294 km2, la Dajti Express offre il viaggio più breve e più magnifico verso una vista panoramica che mette in risalto la natura albanese nella sua piena bellezza. Questa montagna pittoresca esalta e incornicia il paesaggio di Tirana e, meglio ancora, si trova a soli 15 minuti in funivia dalla città. La salita stessa è qualcosa da gustare con una vista mozzafiato una volta raggiunta la vetta. Una volta in cima, vi troverete immersi in uno spettacolo di colori naturali succulenti, che lasceranno ogni visitatore nutrito e rinvigorito dopo alcune giornate ben riempite a Tirana. Per i più attivi, il parco Dajti offre passeggiate a cavallo tra altre attività all'aria aperta.

Ritorno a Tirana e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 8: Tirana - partenza

Direzione l'aeroporto di Rinas, riconsegna del veicolo e partenza.

Leggi di più

Tour di 9 notti

Giorno 1: Aeroporto Internazionale di Tirana - Kruja

Accoglienza presso l'aeroporto "Madre Teresa" di Tirana. Consegna del veicolo da parte di un membro del team di Envie d'Albanie (anglofono) e dei documenti necessari per l'intero viaggio. Partenza verso Kruja. Ricca di storia e tradizioni, Kruja è la patria dei patrioti e l'epicentro dell'indipendenza dell'Albania dall'Impero ottomano. Qui Gjergj Kastriot Skanderbeg, il più grande eroe nazionale albanese, difese il paese dall'invasione degli Ottomani. Visita libera al Museo di Skanderbeg, uno dei luoghi più visitati in Albania. Accessibile tramite il bazar, si trova nel cuore della cittadella storica di Kruja ed è dedicato all'eroe nazionale albanese, Gjergj Kastrioti Skanderbeg. Il museo ospita collezioni di oggetti risalenti principalmente alle guerre del XV secolo tra albanesi e ottomani. Tempo libero nel bazar.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 2: Kruja - Shkopet - Bulqize

A 2 ore da Tirana, la strada seguirà le rive del lago di Shkopet. Scavata dal fiume Mat, una porta fatta di scogliere rocciose di diversi metri si apre su una gola sinuosa che si allargherà lungo i chilometri permettendo l'accesso alla regione di Dibra. Questa regione è famosa per le sue bellezze naturali, le sue tradizioni gastronomiche e le sue sorgenti termali. Poco dopo Bulqize, nel villaggio di Fushe-Bulqize, sarà necessario lasciare la strada principale per prendere la direzione della "Kulla Hupi", una vecchia torre di 200 anni trasformata in casa per gli ospiti. Immersa in un paesaggio magnifico e tranquillo, offre un'esperienza autentica. Per quasi 2 giorni, goditi tutte le attività elaborate dal tuo ospite e messe a disposizione dei visitatori come trekking, gite in bicicletta o a cavallo, lezioni di cucina tradizionale e manipolazione del famoso "sac" (grande padella di rame) riscaldata dai carboni di un fuoco aperto. Approfitta dell'occasione per visitare il museo della più grande miniera di cromo dei Balcani.

Pernottamento in Maison d'hôtes (alloggio in casa privata).

 

 

Giorno 3: Bulqize 

Soggiorno in casa per gli ospiti.

 

 

Giorno 4: Bulqize - Ohrid

Strada verso la Macedonia del Nord con un passaggio di frontiera a Bllatë e Epërme e discesa verso Ohrid. Il percorso seguirà la valle del fiume Drin Nero fino al lago di Ohrid. La città di Ohrid è una delle più antiche colonie umane d'Europa. Gli scavi hanno portato alla luce reperti archeologici dall'età del bronzo al Medioevo. Ohrid possiede un patrimonio religioso eccezionale che risale dal VII al XIX secolo, oltre a una struttura urbana che valorizza l'architettura vernacolare dei secoli XVIII e XIX. La città ha un significativo valore storico, architettonico, culturale e artistico. La concentrazione di reperti archeologici e strutture urbane nel centro storico di Ohrid, nella penisola di Lin e lungo la costa del lago di Ohrid crea un insieme armonioso eccezionale. La città di Ohrid e il suo lago sono iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO per i loro valori eccezionali. Passeggiata nella città illuminata, anche conosciuta come "Gerusalemme dei Balcani".

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 5: Ohrid

Mattina, visita di Ohrid. Visita della fortezza di Samuele, delle sue chiese, come quella di San Clemente e Panteleimon e la chiesa di San Giovanni Teologo, della sua tipografia e del suo teatro. Pranzo consigliato in un ristorante locale per assaggiare una specie endemica, la trota di Ohrid. Nel pomeriggio, escursione in barca di 3 ore (biglietti da acquistare direttamente al molo) per raggiungere il sito preistorico recentemente ricostruito dal XII al VII secolo a.C. Posto su una piattaforma sostenuta da palafitte di legno, è il museo dell'acqua dove si trovano nell'acqua i resti di un antico insediamento, una base subacquea e una fortezza ricostruita dell'Impero romano. Visita alla Baia delle Ossa. Durante la crociera, i passeggeri vedranno dalla nave la vecchia città di Ohrid, la residenza presidenziale di Tito, la chiesa rupestre di San Stefano e la piccola area di Peshtani.

Tempo libero a Ohrid e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 6: Ohrid - San Naum - Pogradec - Korca

Direzione Albania e visita del monastero di San Naum, fondato nel X secolo dal santo monaco Naum di Preslav che ha lasciato il segno in molti campi letterari e culturali. Questo monumento dall'architettura unica, costruito in un ambiente splendido, è splendidamente decorato. Strada per l'Albania, passaggio di frontiera e visita delle sorgenti Drillon a Pogradec. Passeggiata sulle rive del lago. Direzione Pogradec, piccola località balneare situata sulle sponde del lago di Ohrid. La regione del lago di Ohrid ospita uno dei laghi più antichi del mondo e una delle fonti di biodiversità unica in Europa. I due terzi del lago di Ohrid si trovano nella Macedonia del Nord. Come la città di Ohrid, il lago è iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Korca, uno dei polmoni culturali ed economici più importanti dell'Albania. La città ha ospitato la prima scuola albanese nel 1887 e ospita il Museo dell'Istruzione. Quando Korca era sotto amministrazione francese (1916), circa 200 scuole bilingui (albanese - francese) furono aperte in questo "piccolo Parigi". Il centro cittadino ospita la moschea più antica del paese, una cattedrale ortodossa, strade fiancheggiate da graziose case e un mercato tradizionale. Nel pomeriggio, passeggiata nel centro storico.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 7: Korca - Voskopoja - Korca

Mattina, visita del Museo Nazionale d'Arte Medievale è consigliata. Successivamente, direzione Voskopoja, dove la natura si incontra con l'arte e la storia, rendendola una destinazione privilegiata. Il villaggio di Voskopoja è noto per essere stato un centro culturale dal 1330 e, nel corso dei secoli, più di 24 chiese sono state costruite qui. La città ha ospitato la prima tipografia al di fuori di Istanbul insieme ad altre importanti istituzioni, come la New Academy. Purtroppo, molti di questi edifici sono stati alla fine distrutti da incendi, guerre, saccheggi o terremoti. Di questo glorioso passato, il visitatore può ora ammirare il monastero di San Giovanni Battista (Manastiri i Shën Prodhromit), la chiesa di Santa Maria (Kisha e Shën Marisë), la chiesa di Sant'Atanasio (Kisha e Shën Athanasit), la chiesa di San Nicola (Kisha e Shën Kollit), tra le altre chiese o edifici ora considerati importanti dal punto di vista culturale, storico o estetico. Visita al cuore del villaggio. Per i più coraggiosi o gli amanti del trekking, una passeggiata di 5 km (10 km andata e ritorno) fino al villaggio di Shipska è d'obbligo. Shipska è stata abbandonata per anni dopo essere stata un centro di cultura e pellegrinaggio. Sembra che il passato stia raggiungendo il presente poiché Shipska è oggi frequentata da appassionati di arte, storia e trekking.

Ritorno a Korca e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 8: Korca - Lin - Tirana

Partenza per Lin. Idealmente situato sulle rive del lago di Ohrid, Lin è un villaggio da cartolina che ha recentemente ricevuto le distinzioni che merita non solo per il suo paesaggio e le sue viste pittoresche, ma anche per la sua storia, in particolare la sua basilica paleocristiana e la sua mosaico, forse la più antica dei Balcani. Tirana, la capitale metropolitana, ha subito una modernizzazione rapida mentre gran parte della sua architettura ottomana, italiana e comunista ricorda la sua storia e il suo spirito passato. Ci sono molte chiese, moschee, musei, gallerie e centri commerciali da visitare, ma Tirana è più generosa quando la si esplora. Il modo migliore per scoprire questa città è passeggiare tranquillamente nei suoi vari quartieri e strade, dove scoprirai la sua ricca autenticità ad ogni angolo di strada. Visita del centro città e del suo famoso "Blocco" passando per il ponte Tabakëve, costruito nel XVIII secolo nel cuore di Tirana, e piazza Skanderberg e tempo libero.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 9: Tirana - Tirana

Mattina, visita del museo Bunk’Art1. Prima degli anni '90, per la maggior parte degli albanesi, l'informazione rappresentava un lusso. In gran parte, queste risorse erano totalmente assenti e, anche quando venivano fornite, erano accuratamente selezionate e manipolate per mantenere la popolazione sotto controllo. Questa categoria di segreti governativi fortemente custoditi includeva la costruzione del bunker antinucleare, inaugurato nel 1978 da Enver Hoxha con un obiettivo preciso in mente: la protezione dei dirigenti comunisti da un eventuale attacco da parte di eserciti stranieri, attacco che non è mai avvenuto. Questo palazzo sotterraneo di 5 piani, costruito all'ingresso nord-est di Tirana, comprende 106 camere e una grande sala conferenze. Alcune sale mostrano aspetti della vita di Hoxha attraverso foto mentre altre presentano i mobili originali appartenenti al periodo della dittatura. Attualmente, Bunk’art 1 è una delle destinazioni più interessanti e commoventi. Nel pomeriggio, direzione la funivia. Atteintes un'altitudine di 1.613 metri e attraversando una superficie di 294 km2, il Dajti Express offre il viaggio più breve e magnifico verso una vista panoramica che mette in evidenza la natura albanese nella sua piena bellezza. Questa montagna pittoresca esalta e incornicia il paesaggio di Tirana e, meglio ancora, si trova a soli 15 minuti in funivia dalla città. L'ascensione stessa è qualcosa da gustare con una vista mozzafiato una volta raggiunta la vetta. Una volta in cima, vi troverete immersi in uno spettacolo di colori naturali succulenti, che lasceranno ogni visitatore nutrito e rinvigorito dopo alcune giornate ben riempite a Tirana. Per i più attivi, il parco Dajti offre passeggiate a cavallo tra altre attività all'aria aperta. E per le famiglie, un parco avventura ha aperto le sue porte alcuni mesi fa ed è rapidamente diventato la principale attrazione per gli alpinisti con bambini. Ritorno a Tirana in funivia.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 10: Tirana - Aeroporto Internazionale di Tirana

Tempo libero e poi direzione all'aeroporto, consegna del veicolo e partenza.

Leggi di più

Tour di 11 notti

Giorno 1. Aeroporto Internazionale di Tirana - Kruja

Accoglienza presso l'aeroporto "Madre Teresa" di Tirana. Consegna del veicolo da parte di un membro del team di Envie d'Albanie (anglofono) e dei documenti necessari per l'intero viaggio. Partenza per Kruja. Ricca di storia e tradizioni, Kruja è la patria dei patrioti e l'epicentro dell'indipendenza dell'Albania dall'Impero ottomano. È qui che Gjergj Kastriot Skanderbeg, il più grande eroe nazionale albanese, ha difeso il paese dall'invasione ottomana. Visita libera al Museo di Skanderbeg, uno dei luoghi più visitati in Albania. Accessibile attraverso il bazar, è situato nel cuore della storica cittadella di Kruja e è dedicato all'eroe nazionale albanese, Gjergj Kastrioti Skanderbeg. Il museo offre collezioni di oggetti risalenti principalmente alle guerre che hanno avuto luogo nel XV secolo tra albanesi e ottomani. Tempo libero nel bazar.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 2. Kruja - Lezhe - Shkodra

Partenza per Lezhe. Nel corso dei secoli, Lezhe è stata nelle mani di numerosi governanti prima di essere scelta da George Kastriot Skenderbeg nel 1444 come luogo di raduno per organizzare la ribellione contro gli Ottomani. Lezhe è considerata la sede della Lega di Lezhe, dove Skanderbeg unì i principi albanesi contro la minaccia dell'Impero ottomano. Visita del memoriale. Fondata nel IV secolo a.C., Shkodra è una delle città più antiche dell'Albania. Fu la capitale dell'ultimo regno dell'Illyria. Attraversata da grandi vie commerciali, la città ha vissuto diverse epoche di splendore lungo tutta la sua storia. Durante il periodo ottomano, Shkodra era un importante centro economico e culturale come emporio commerciale lungo la strada che collegava Prizren ai porti italiani. Strada verso Shiroka e pranzo sulle rive del lago Shkodra. Visita della cittadella di Rozafa e del suo museo. Strada verso il villaggio di Mes per ammirare il ponte di pietra Mesi del XVIII secolo che attraversa il fiume Kir. Visita del centro cittadino di Shkodra e passeggiata lungo Pedonalja - anche chiamata via Kole Idromeno, dove passato e presente della città si fondono armoniosamente.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 3. Shkodra - Lago Koman - Valbona

Partenza presto la mattina per raggiungere il lago Koman. Viaggio in traghetto fino a Fierze. Questa crociera, che durerà circa 2 ore e mezza, permette di scoprire paesaggi unici risultanti dall'erosione creata dal fiume Drin nelle Alpi albanesi, è semplicemente un'esperienza incredibile.

La valle di Valbona è composta da fiumi, spettacolari cascate e foreste protette dagli alti picchi circostanti. Questa meraviglia naturale offre un raro senso di tranquillità e bellezza, da non perdere per coloro che cercano i tesori naturali più impressionanti dell'Albania.

Nel pomeriggio è consigliata una passeggiata nel cuore della Valle in direzione del passo Valbona-Theth o una breve e facile salita verso la frontiera del Montenegro fino al rifugio Rama, dove sarà possibile prendere un drink. Questi due piccoli trekking sono facili e aperti a tutte le età per coloro che sono in buone condizioni fisiche.

Cena e pernottamento in Maison d'hôtes (alloggio in casa privata).

 

 

Giorno 4. Valbona - Gjakova - Prizren - Durazzo

Viaggio verso il Kosovo con attraversamento del confine a Qafë Morinë e discesa verso Gjakova.

Direzione Prizren, splendore e simbolo della storia albanese. Muovetevi verso lo Shadervan e la sua fontana, la sua grande piazza principale che un tempo ospitava il bazar. Fate una passeggiata per ammirare la moschea Kuklibeu costruita verso il 1534, la casa ottomana di Hasan Sheu risalente al XVIII secolo, il vecchio ponte di pietra che sovrasta il fiume che divide Prizren in due e l'hammam costruito nel XVI secolo da Mehmet Pacha e considerato uno dei più importanti nei Balcani. Poi direzione verso la chiesa di Notre-Dame de Ljevish, che è la principale chiesa diocesana ufficiale dei vescovi ortodossi serbi di Prizren. È considerata dai serbi ortodossi una fierezza della città medievale reale di Prizren. Dal 2006, Notre-Dame de Ljevish è iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Rientro in Albania con attraversamento del confine a Morine e direzione Durres.

Durazzo, la seconda città più grande del paese, che un tempo era il punto di partenza della Via Egnatia. Consentiva di raggiungere Bisanzio attraversando l'Albania e la Grecia.

Un po' di meritato riposo in un hotel sul mare. Un tuffo tardo in una splendida alba sul mare rimetterà in forma il viaggiatore dopo una lunga giornata di scoperte.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 5. Durazzo - Parco Nazionale di Divjakë-Karavasta - Berat

Il Parco Nazionale di Divjakë-Karavasta è un'esperienza meravigliosa per tutti gli amanti della natura e un must per gli appassionati di ornitologia. Il parco ospita circa cinquantamila uccelli e offre l'opportunità straordinaria di immergersi in un altro mondo. Circa 230 specie diverse di uccelli popolano la zona che si estende sui quattro laghi di Karavasta, Godulla, Godulla e Pishës e Spiaxho. Tra questi, il più popolare è il pellicano riccio, un uccello molto raro e magnifico. La popolazione che risiede nella laguna di Karavasta rappresenta circa il 5% della popolazione mondiale totale di questa particolare specie.

Direzione Berat, la città con 2400 anni di storia. Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO dal 2008, Berat, più conosciuta come "la città dalle 1000 finestre", è unica nel suo genere. Visita della fortezza e visita libera del Museo nazionale delle icone di Onufri, pittore albanese del XVI secolo famoso per aver utilizzato il rosa - all'epoca raro - nelle sue opere. Il museo è ospitato all'interno della chiesa di Santa Maria, costruita nel X secolo. Visita del quartiere di Gorica, poi del quartiere di Mangalem con le sue tipiche case, accessibile attraversando il fiume Osum.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 6. Berat - Lin - Pogradec - Korca

Partenza per Lin e visita del pittoresco villaggio situato sulle rive del lago di Ohrid.

Direzione Pogradec, piccola località balneare situata sulle rive del lago di Ohrid. La regione del lago di Ohrid ospita uno dei laghi più antichi del mondo e una fonte di biodiversità unica in Europa. I due terzi del lago di Ohrid si trovano in Macedonia del Nord. Come la città di Ohrid, anche il lago è iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Korca, uno dei polmoni culturali ed economici più importanti dell'Albania. La città ha ospitato la prima scuola albanese nel 1887 e ospita il Museo dell'Educazione. Quando Korca era sotto amministrazione francese (1916), furono aperte circa 200 scuole bilingui (albanese - francese) in questa "piccola Parigi". Il centro città ospita la più antica moschea del paese, una cattedrale ortodossa, strade fiancheggiate da affascinanti case e un mercato tradizionale. Nel pomeriggio, passeggiata nel centro storico. Una visita al Museo Nazionale d'Arte Medievale è consigliata.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 7. Korca - Benjë - Gjirokastra

Verso ovest attraverso un itinerario magnifico e affascinante.

Godetevi un tuffo nelle acque termali naturali calde delle piscine termali di Benjë, circondate da alcune delle più belle bellezze naturali dell'Albania - una tappa obbligata per gli amanti della natura. Non stupitevi se vedete persone completamente coperte di fango nero qui. Questi depositi fangosi delle acque termali contengono proprietà rigenerative per la pelle. Il suo magnifico ponte ottomano è un'altra attrazione popolare in una regione molto apprezzata per il suo valore archeologico. Gjirokastra, città natale di Ismail Kadaré, scrittore albanese spesso nominato per il Premio Nobel per la Letteratura, è iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Le sue strade lastricate e tortuose, le sue tipiche case a grappolo con tetti speciali le hanno valso il soprannome di "città di pietra". È un eccezionale testimone di una società e di uno stile di vita quasi scomparsi. Meravigliatevi all'interno della città vecchia che ospita le case più tipiche solitamente trasformate in musei, come il museo etnografico situato nella casa natale del vecchio dittatore comunista Enver Hoxha, la casa della famiglia Zekati, la casa di Ismail Kadare ... Visita del vecchio bazar del centro città di Gjirokaster, dove i visitatori possono immergersi nella cultura albanese e scoprire una grande varietà di prodotti locali e alcune parti della città antica.

Cena e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 8. Gjirokastra - Antigonea - Labovë e Sipërme - Gjirokastra

Nella mattinata, visita del sito archeologico di Antigonea, un residuo di una città dedicata all'Amore. Le rovine dell'antica città di Antigonea ricordano magnificamente ai visitatori l'importanza della posizione, del potere e dell'amore nell'insediamento delle colonie durante l'antichità classica.

Nel pomeriggio, visita della chiesa di Labova e Kryqit o Labova e Vogël (Piccola Labova) che si trova immersa nel cuore del villaggio di Labovë e Sipërme. È una delle più antiche e belle chiese bizantine del paese. La chiesa deve il suo nome alla croce che un tempo vi risiedeva e che è scomparsa in circostanze molto misteriose. La reliquia mancante è stata scolpita da un pezzo di legno appartenente alla croce originale sulla quale Cristo è stato crocifisso, dono dell'imperatore bizantino Giustiniano I.

Ritorno a Gjirokastra e pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 9. Gjirokastra- Occhio Blu - Butrinto - Ksamil - Saranda

Prima tappa per vedere il più grande Occhio Blu del paese. La regione nasconde il proprio piccolo paradiso tropicale, chiamato giustamente in albanese: Syri i Kaltër. Questo occhio blu è intenso. Le acque zaffiro di un blu profondo al centro formano la pupilla dell'occhio e sono circondate da verdi smeraldo vibranti, turchesi e smeraldi dell'iride.

Butrinto è patrimonio dell'umanità dell'UNESCO dal 1992 ed è stata abitata dalla preistoria al Medioevo. Il sito attuale, unendo archeologia e natura, è un vero e proprio museo rappresentativo di ogni periodo dell'evoluzione della città. Il suo teatro romano, il battistero, il mosaico, le rovine della basilica e le antiche fortificazioni conferiscono a questo luogo un valore universale eccezionale.

Ksamil trasporta il visitatore in un paradiso tropicale, con acque turchesi paradisiache, spiagge di sabbia bianca e una tranquillità naturale tanto ricercata dagli amanti della spiaggia.

Direzione Saranda, visita del suo centro città e cena in riva al mare in uno dei numerosi ristoranti che offrono specialità di pesce.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 10. Saranda - Riviera albanese - Vlora

Direzione la Riviera, la strada costiera più bella dell'Albania. Si deve fare una sosta a Porto Palermo. Questo villaggio è molto conosciuto per tre ragioni principali: le sue spiagge, il suo tunnel semisommerso che si dice fosse un bunker sottomarino durante il regime comunista e il suo castello. Il castello di Porto Palermo, ben conservato, è stato sicuramente costruito molto prima di Ali Pasha di Tepelena dai veneziani. Il luogo serviva da vecchia base sottomarina sovietica durante i rapporti tra i due paesi dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Direzione Himara, situata nel cuore della Riviera albanese e vicino alle più belle spiagge di sabbia bianca. Una sosta nei villaggi di Borsh o Qeparo è necessaria. Questi villaggi tipici della regione hanno una lunga storia. Villaggi di contadini o pescatori, hanno saputo preservare le loro tradizioni e culture nonostante l'oppressione esercitata dal comunismo.

Bella strada tortuosa fino al passo di Llogara. Il percorso serpeggia lungo la Riviera albanese, offrendo viste mozzafiato su un mare turchese, una sinfonia di colori e paesaggi ricchi dove ogni istante della giornata dispiegherà le sue sfumature di colori come un pittore sulla sua tela.

Arrivo al passo di Llogara a oltre 1000 metri di altitudine. Il luogo offre una vista mozzafiato sul Mar Ionio. Godetevi un rinfrescante ristoro in un ristorante panoramico.

Fondata nel VI secolo a.C. e conosciuta nell'antichità con il nome di Aulona, Vlora o Vlorë, è stata costruita in uno dei luoghi più belli del sud dell'Albania. Le sue rive presentano una miscela unica di spiagge rocciose e di sabbia che offrono splendide viste sulla penisola di Karaburun e sulle isole Sazan che si estendono davanti alla città.

Visita tardiva del suo centro storico, Piazza dell'Indipendenza, dove Ismail Qemali ha issato la bandiera nazionale e proclamato l'indipendenza dell'Albania il 28 novembre 1912. Sfortunatamente, due anni dopo, le truppe italiane invasero l'Albania.

Pernottamento in hotel.

 

 

Giorno 11. Vlora - Elbasan - Tirana

Un imperatore romano, un sultano, fascisti e comunisti hanno tutti contribuito in modo specifico alla costruzione di questa città antica nel corso dei secoli. Pertanto, il castello di Elbasan e la nuova città che ne deriva combinano stili e influenze distinti e forse incompatibili, conferendo ad Elbasan una statura davvero unica. Città orgogliosa e popolata da persone cordiali, Elbasan ospita le più grandi celebrazioni del Giorno dell'Anno Nuovo del paese, una giornata in cui la sua specialità culinaria, il dolce e ricco ballokume, è consumata da tutti. Elbasan diventa particolarmente selvaggia e festosa quando le partite di calcio riuniscono gli appassionati di sport di tutto il paese nella nuova Elbasan Arena. Intorno a questa città ci sono centinaia di laghi magnifici dove gli abitanti locali scappano per pescare, fare picnic e rilassarsi. Belsh, ad esempio, con il suo centro città appena costruito, il lungomare e il suo splendido lago, è recentemente diventata una destinazione molto popolare.

Tirana, la capitale metropolitana, ha subito una rapida modernizzazione mentre gran parte della sua architettura ottomana, italiana e comunista ricorda la sua storia e il suo spirito del passato. Ci sono molte chiese, moschee, musei, gallerie e centri commerciali da visitare, ma Tirana è più generosa quando ci si tuffa dentro. Il modo migliore per scoprire questa città è passeggiare tranquillamente per i suoi vari quartieri e strade, dove si scoprirà la sua ricca autenticità ad ogni angolo di strada.

Visita del centro città e del suo famoso "Blocco" passando dal ponte Tabakëve, costruito nel 18° secolo nel cuore di Tirana e dalla piazza Skanderbeg e tempo libero.

 

 

Giorno 12. Tirana - Aeroporto Internazionale di Tirana

Tempo libero e poi direzione verso l'aeroporto, restituzione del veicolo e partenza.

Leggi di più

La vostra sistemazione durante il tour

Hotel previsti

Massima occupazione:

Durante il tour soggiornerete nei seguenti hotel (o simili)*:

 

PER IL TOUR DI 7 NOTTI:

  • Giorno 1: Hotel Panorama 4*
  • Giorno 2: Hotel Castle 3*
  • Giorno 3: Hotel Sarajet 1821 3*
  • Giorno 4: Hotel Luxury 4* (o Hotel Brilant 4* da novembre a marzo)
  • Giorno 5: Hotel Partner 4*
  • Giorni 6 e 7: Hotel Oxford 4*

 

PER IL TOUR DI 9 NOTTI

  • Giorno 1: Hotel Panorama 4*
  • Giorni 2 e 3: Maison d'hôtes Kulla Hupi
  • Giorni 4 e 5: Hotel Villa & Winery Mal Sv. Kliment 3*
  • Giorni 6 e 7: Hotel Hani i Pazarit 3*
  • Giorni 8 e 9: Hotel Oxford 4*

 

PER IL TOUR DI 11 NOTTI

  • Giorno 1: Hotel Panorama 4*
  • Giorno 2: Hotel Tradita 3*
  • Giorno 3: Maison d'hôtes Natyra
  • Giorno 4: Hotel Klajdi Resort 4*
  • Giorno 5: Hotel Rezidenca Desaret 3*
  • Giorno 6: Hotel Bujtina Oxhak 3*
  • Giorni 7 e 8: Hotel Old Bazaar 1790 3*
  • Giorno 9: Hotel Havana 4*
  • Giorno 10: Hotel Partner 4*
  • Giorno 11: Hotel Oxford 4*

 

*In caso di indisponibilità degli alberghi indicati nel programma, la sistemazione è prevista in alberghi di categoria analoga. 

Leggi di più

Tour basati su orari di arrivo e partenza entro le 11:30.

Ristorazione

Il trattamento previsto è di prima colazione.

In viaggio verso Tirana

I voli

Nella seconda fase del processo d'acquisto potrete scegliere la compagnia aerea e gli orari del volo che più vi convengono. Il vostro volo potrà includere uno o più scali. Lo scalo potrà essere tecnico (senza cambio di aereo) o di transito (con cambio di aereo).

I bagagli e i servizi a bordo

Bagagli, pasti e altri servizi disponibili a bordo potrebbero essere a pagamento. Nella prossima fase del processo d'acquisto potrete verificare la policy applicata dalla compagnia selezionata in merito ai bagagli.

Se il bagaglio non dovesse essere incluso nel prezzo, vi preghiamo di munirvi del riferimento alla vostra pratica di viaggio e di consultare il sito web della compagnia aerea prima della partenza per acquistare il bagaglio extra. 

Se scegliete una compagnia low-cost, potrete acquistare il bagaglio durante il processo di prenotazione.

Per i voli nazionali, non sempre le compagnie aeree offrono la possibilità di acquistare un bagaglio; in tal caso, dovrete pagarlo direttamente allo sportello dell'aeroporto.

 

Riceverete tutte le informazioni necessarie per effettuare il check-in dei voli dopo aver effettuato la prenotazione.

I trasferimenti

I trasferimenti da e per l'aeroporto non sono inclusi nelle nostre offerte.

Noleggio auto: per un viaggio in libertà

Per un autotour in tutta libertà, godrete del noleggio auto incluso.

Approfittate dell'auto a noleggio di categoria 2 (media) come Skoda Rapid, Hyundai Accent, Hyundai Elantra o simili.

 

Condizioni di noleggio auto  

 

TIPO DI AUTO e codice di classificazione:  auto di categoria 2 (media) come Skoda Rapid, Hyundai Accent, Hyundai Elantra o simili

Capacità massima per auto:  
-Categoria 2 (media): fino a 4/5 persone: tipo di veicolo Skoda Rapid, Hyundai Accent, Hyundai Elantra o equivalente.  

Età minima del conducente: 23 anni e 63 anni 

Età soggetta a supplemento e importo: 21-23 e 65-67. 25 al giorno (può essere soggetto a offerte promozionali) 

Supplemento per giovani conducenti e fascia d'età: No 

Durata minima della patente: Normativa UE 

Documenti da fornire in loco: Patente di guida 

 

Validità della patente di guida: in corso di validità 

Passaporto o documento d'identità valido 

Carta di credito con nome e cognome del conducente? No  

  

Istruzioni per il ritiro e la restituzione:   

Punto d'incontro : Aeroporto di Tirana 

Orario di apertura dell'ufficio: dalle 8:00 alle 19:00 tutti i giorni. Al di fuori degli orari d'ufficio, verrà addebitato un supplemento di 20 euro. 

 

CONDIZIONI:   

Ritiro dell'auto e ritorno all'aeroporto? SÌ  

Chilometraggio illimitato? SÌ  

Assistenza e soccorso stradale 24 ore su 24? SÌ  

Responsabilità civile? No 

Assicurazione contro il furto (con franchigia)?  Inclusa (senza franchigia) 

Assicurazione danni/incidenti (con franchigia) ? IN BASE AL RAPPORTO DELLA POLIZIA  

Inclusa (senza franchigia) 

IVA: 20% Inclusa 

  

Costi aggiuntivi:     

Seggiolino per bambini: 5 € al giorno (può essere soggetto a offerte promozionali) 

Seggiolino per bambini: 7 € al giorno (può essere soggetto a offerte promozionali) 

 

NOTA BENE:

I modelli di veicoli sono indicati solo a titolo indicativo. Un altro modello può essere offerto o dato in base alla
disponibilità. Non è richiesta alcuna carta di credito per finalizzare il noleggio dell'auto. Assicurazione inclusa. Non include carburante o altre spese come il parcheggio.
I conducenti del veicolo devono essere in possesso di una patente di guida valida e avere un'età compresa tra i 20 e i 63 anni.

Leggi di più

La vostra destinazione

Alla scoperta dell'Albania

Volete fare nuove scoperte fuori dai sentieri battuti?

Lasciatevi affascinare dalle ricchezze storiche e culturali dell'Albania. Viaggiate attraverso i suoi paesaggi ancora selvaggi, visitate i suoi siti archeologici ricchi di storia e incontrate la sua accogliente popolazione... L'Albania si sta aprendo al mondo e sta gradualmente rivelando il volto di un Paese dal ricco passato, da scoprire prima che diventi una destinazione ultra-turistica. Sarà l'occasione per partire all'avventura e per imbattersi in pepite ancora sconosciute al grande pubblico.

I dettagli del tour

Tutte le informazioni pratiche sul tour
Il tour non è accessibile alle persone con mobilità ridotta.

Gli animali non sono ammessi in struttura.
Tassa di soggiorno da pagare in loco.

Il prezzo non comprende:

- Eventuali spese personali sostenute dai partecipanti
- Pranzi e cene
- Tutte le bevande
- Le visite sono fornite solo a titolo informativo. Sono consigliate. Non sono inclusi nell'offerta biglietti per visite o ingressi (ad eccezione di quelle menzionate nella sezione "negoziato per voi")
- Tutte le spese relative al veicolo, come il carburante o il parcheggio.
- Mance
- Assicurazione di viaggio
- Viaggio in aereo

*Alcuni servizi potrebbero essere soggetti a un supplemento da pagare in loco o non disponibili per tutte le tipologie di camera.

 

Un'accoglienza nelle migliori condizioni

Per un soggiorno all'insegna della tranquillità, godetevi un'accoglienza in completa serenità. I nostri partner si impegnano a rispettare le misure sanitarie in vigore per garantire la vostra sicurezza e il vostro benessere.

Si prega di notare: Le misure sanitarie possono essere soggette a modifiche in funzione delle raccomandazioni governative. Di conseguenza possono influire sull'accesso a determinati servizi.

I nostri impegni

  • Offerte di viaggio di alta gamma accuratamente selezionate
  • Prezzi esclusivi e sconti fino al 70%
  • Consulta la nostra sezione di assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7
Per saperne di piùPer saperne di meno

Offerte di viaggio rigorosamente selezionate

Le nostre offerte si distinguono per la qualità e il livello dei servizi.

- Una selezione varia e accurata realizzata dai nostri esperti di viaggio.

- Partner riconosciuto nel mondo del turismo.

- Un miglioramento costante della qualità grazie all'analisi delle opinioni dei nostri soci.


Prezzi esclusivi e sconti fino al -70%

Per tutte le nostre offerte garantiamo le migliori tariffe del mercato

- Vendite flash di 7 giorni, che possono essere eccezionalmente estese o rinnovate in disponibilità di camere quando abbiamo l'opportunità di offrirvi ancora date prenotabili.

- Un forte potere contrattuale grazie alla nostra ottima reputazione e alle dimensioni del nostro club.

- Uno sconto calcolato sul prezzo di riferimento dei nostri partner (prezzo massimo praticato in un periodo definito per una precisa tipologia di trattamento), garantito per contratto ad ogni offerta.


Un servizio di qualità, affidabile e veloce

Il nostro obiettivo: offrire un'esperienza di viaggio unica e indimenticabile.

- Un servizio semplice, stimolante e innovativo, sul computer come sullo smartphone.

- Assistenza in loco da parte di professionisti.

- Un servizio clienti disponibile prima, durante e dopo il viaggio.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Autotour: Scoperta di un Paese dal fascino senza tempo