Last Minute Paestum - Voyage Privé

Le nostre offerte

Last Minute Paestum

Archeologia, natura, mare e specialità DOP: tutto questo e tanto altro ti aspetta a Paestum, con un mix di attrazioni e attività ideali per tutte le stagioni dell'anno

Perché visitare Paestum

Fondata nel lontano VII secolo a.C. Paestum è un raro esempio di architettura della Magna Grecia, con pregevoli testimonianze dei periodi lucano e romano. La città e la sua acropoli attirano gli appassionati di storia e archeologia di tutto il mondo, grazie alle ottime condizioni in cui versano i suoi edifici, primi tra tutti i templi greci. Chi visita Paestum si troverà circondato dalla natura del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, anch'esso tutto da scoprire. Il territorio di Capaccio, il comune in cui sorge Paestum, presenta poi altre aree archeologiche, architetture religiose e civili di pregio nonché spiagge sabbiose fornite di lidi attrezzati.

Paestum secondo i nostri specialisti

Paestum è una delle zone archeologiche più famose e visitate in Italia. Non solo grazie all'eccellente stato di conservazione dell'antico insediamento greco-romano, ma anche per le bellezze che lo circondano, che hanno reso la regione del Cilento una delle mete turistiche più gettonate del Sud Italia. A Paestum dunque, si va sia per ammirare il sito archeologico che per assaggiare la famosa mozzarella di bufala DOP, attardandosi sulle spiagge del Cilento e inoltrandosi lungo i suoi sentieri escursionistici, dai boschi alle borgate affacciate sul mare. Secondo i nostri esperti, Paestum offre inoltre un ottimo rapporto qualità-prezzo, con un'offerta abbastanza variegata di strutture ricettive.

5 cose da non perdere a Paestum

Se ti trovi a Paestum, pianifica le tue vacanze in modo da non perdere queste 5 fantastiche attrazioni.

Parco archeologico di Paestum

Il Parco archeologico di Paestum rappresenta il polo d'attrazione principale della zona. Le mura della città sono ancora visibili, così come le vecchie porte d'ingresso. Visitando il sito archeologico in compagnia di una guida si possono ammirare tutti gli elementi che costituivano un tempo la città fondata dai greci con il nome di Poseidonia: la strada principale, o via Sacra, il foro romano che in passato costituiva l'agorà greca, i tre templi dedicati a Hera e ad Atena, l'anfiteatro e la piscina. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce anche diverse necropoli e il santuario di Heraion alla foce del Sele.

Le spiagge di Capaccio

Paestum sorge vicino alla costa cilentana, bordata di spiagge premiate con l'effige della Bandiera Blu. La spiaggia più vicina è quella di Licenella-Torre Paestum, appartenente all'omonima borgata. Qui è possibile trovare hotel, ristoranti, lidi attrezzati e persino parchi a tema. Muovendosi più a nord verso la Riserva Naturale Sele Tanagro, si trovano spiagge ampie dotate di servizi e acque cristalline.

Il Museo archeologico di Paestum

Una visita al Museo archeologico di Paestum è obbligatoria per comprendere fino in fondo la sua storia e quella dei suoi abitanti. Il museo si divide in sezioni, così come la città conobbe diverse ere e conquistatori: greci, lucani e romani. Nel complesso museale sono esposti tutti gli oggetti rinvenuti durante gli scavi, preziose testimonianze di un passato che gli studiosi stanno ancora cercando di decifrare.

Capaccio e le sue borgate

Tra spiagge, borgate e la mozzarella di bufala dop, il carnet dei punti di interesse del territorio di Capaccio non si esaurisce con il sito archeologico di Paestum. Capaccio vanta diversi monumenti di interesse storico, dai resti del castello di Capaccio vecchia alle torri medievali come Torre Paestum, fino al Santuario della Madonna del Granato. Anche le sue borgate meritano una visita, come Torre Licinella, nella cui spiaggia si trova un bunker della Seconda Guerra Mondiale.

Parco nazionale del Cilento

Paestum fa parte del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Patrimonio mondiale dell'Umanità UNESCO. Il parco, che include diversi altri siti archeologici, costituisce zona protetta sia per la flora che per la fauna locale, che vanta endemismi costieri come la primula di Palinuro, simbolo del parco stesso. Da Paestum si può andare alla scoperta del parco, raggiungendo località come Castellabate, Punta Licosa e Acciaroli.

Paestum: cose da sapere prima di andare

Quanto dura una visita al Parco Archeologico di Paestum e Velia?

I visitatori possono scegliere uno dei due percorsi suggeriti: il percorso blu dura più o meno 45 minuti ed è ideale per una visita breve, museo compreso; il percorso rosso invece, più indicato per chi desidera trarre il massimo dalla visita, dura circa 1 ora e mezza.

È concesso scattare foto nel sito archeologico di Paestum?

Sì, si possono scattare fotografie agli scavi evitando l'uso del flash. Non è invece concesso l'uso del drone, per il quale è necessario ottenere un'autorizzazione specifica.

Paestum è adatta ai bambini?

Il Parco archeologico di Paestum è attrezzato per accogliere le famiglie con bambini e, oltre a tutti i servizi essenziali, offre anche visite guidate apposite per famiglie, laboratori per bambini di tutte le età ed eventi specifici dedicati ai più piccoli.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Last Minute Paestum