Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Guida turistica completa per un Viaggio in Croazia

Vacanze d'alta gamma solo per i soci Voyage Privé, con sconti fino al -70%!

con sconti fino al -70%

Guida turistica completa per un Viaggio in Croazia

Le nostre offerte

Guida turistica completa per un Viaggio in Croazia

Guida turistica della Croazia per un viaggio nella cerniera d’Europa

La Croazia è un Paese indipendente solo dal 1998, anno in cui terminò la guerra contro la Serbia; confina ad ovest con il mar Adriatico per circa 1800 Km di coste (comprese le isole si arriva a quasi 4000 km), a nord con Slovenia e Ungheria ad est con la Serbia ed a sud con la Bosnia ed il Montenegro e lo puoi visitare con i servizi di Voyage Privè.

Fotografia della città di Dubrovnik in Croazia e le sue acque turchesi

Cosa fare in Croazia? 10 posti da vedere assolutamente

Escursione alla città di Spalato

Spalato è la seconda città croata dove puoi ammirare il Palazzo di Diocleziano con le quattro porte (ferro, bronzo, argento ed oro) e la statua di Gregorio di Nin; il corridoio interno della porta aurea è stato trasformato nella Chiesa di San Martino. Non puoi perdere nel centro storico i due palazzi (Cambi e Comunale) in stile veneziano e vari musei (etnografico, archeologico e dei monumenti archeologici)

Soggiorno nella bellissima città di Trogir

Trogir è patrimonio dell’UNESCO ed è una delle più belle città croate; la parte vecchia è un complesso impianto stradale medioevale con edifici romanici e rinascimentali. Piazza Ivana Plavla II è il centro della città con la cattedrale di San Lorenzo e la sua torre con stili diversi per ogni piano, il Municipio, il Palazzo Cipiko e la Loggia con a fianco la Torre dell’Orologio. Sul lungomare vi è il Castel Kamerlengo, ex residenza del governatore di Venezia, dove in estate si svolgono concerti e spettacoli musicali

Visita di Zara

Posta su una penisola, la città di Zara affonda le sue radici fin dai liburni, ben 6 secoli prima della conquista romana. Passata sotto il controllo veneziano è stata una delle città con maggiore influenza italiana, pesantemente bombardata sia dagli americani nella seconda guerra mondiale sia dai serbi dal 1991 al 1993. Puoi andare a visitare la Cattedrale di Santa Anastasia in stile romanico, la Torre di Guardia e la Loggia della città che si affacciano su Narodni trg, piazza principale della città, e il celebre "Organo del mare" sul lungomare. A Zara vi sono inoltre il Museo di Arte Sacra, quello Archeologico ed il Museo Nazionale

Scoperta della capitale del Quarnaro: Fiume

Fiume è il principale porto della Croazia, è capoluogo della regione del Quarnaro ed è divisa tra parte antica e moderna. Il centro storico ha una data precisa di nascita, il 1750, anno in cui la città fu letteralmente rasa al suolo da un terremoto spaventoso: al posto delle mura cittadine fu creato il Korzo, un lungo viale commerciale con il transito solo pedonale; l’unico reperto rimanente delle vecchie mura è la Torre Civica, costruita nel XV secolo a fianco della quale si apre trg Ivana Koblera, antica piazza principale cittadina. Sul lungomare spiccano grandiosi edifici del XIX. Puoi andare a visitare la Chiesa di San Nicola del 1790 e la Cattedrale di San Vito, patrono della città, costruita in stile barocco e terminata nel 1742. Poco fuori il centro storico vi è il Castello di Trsat, una fortezza quadrata del XIII secolo che domina la città e che d’estate ospita una galleria d’arte

Viaggio a Buccari

Buccari si trova pochi chilometri a sud di Fiume ed è diventato un importante sito turistico; la baia è storicamente famosa per la beffa perpetuata da D’Annunzio nel 1918 che con il suo Mas riuscì ad arrivare fin dentro il porto ritenuto inviolabile. Qui puoi trovare il Castello dei Frankopan, del 1530 e poco più a sud a Kraljevica il ponte (Krckyi Most) che collega l’isola di KRK alla terraferma: 1300 metri da fare sospesi sulle insenature della costa e sul mare cristallino. Sull’isola puoi visitare ben due castelli: il primo nella Città Vecchia (Stari Grad) ed è il Castello dei conti Subic-Zrinski del XVI secolo, mentre il secondo è nella parte nuova (Novi Grad) ed è il Castello dei Frankopan del 1650.

Passeggiata nel cuore della città di Pola

La città di Pola è costruita a sud della penisola istriana, all’interno di una baia a circa 100 km da Trieste. Una delle attrattive maggiori è lo splendido anfiteatro romano che è situato appena fuori le mura molto ben conservato. I locali che erano utilizzati dai gladiatori ora sono sede di una mostra permanente sulla coltivazione della vite e dell’olivo in Istria. L’anfiteatro è attualmente utilizzato per eventi musicali, concerti, rappresentazioni teatrali e per il Festival del Cinema. A Piazza della Repubblica vi sono i resti del Tempio di Roma ed Augusto e vi si affaccia il Municipio, costruito nel 1296 e rammodernato nel 1653; passeggiando oltre arriverai alla Cattedrale, risalente al IV secolo. Pola inoltre ospita il Museo Archeologico dell’Istria e nella Fortezza Veneta vi è sede il Museo Storico dell’Istria.

Scappata a Rovigno

La cittadina di Rovigno è un vera perla incastonata nella penisola istriana: affacciata sul mare il nucleo storico (tutt’oggi tale) è nato sul promontorio di un isolotto che è collegato alla terraferma mediante un ponte. Nel punto più alto della penisola si erge la Cattedrale di Sant’Eufemia che è il più grande e rappresentativo edificio barocco di tutta la penisola istriana e dove riposano le spoglie della Santa. Il campanile della Cattedrale è alto come il campanile di San Marco ed è sormontato da una piccola statua in rame della Santa. Sulla piazza potrai ammirare la Torre dell’Orologio e la Loggia del XVII secolo attorno ai quali si sviluppano una serie di vicoli stretti e tortuosi sui quali si affacciano edifici barocchi e rinascimentali.

Viaggio nella capitale della Croazia: Zagabria

Zagabria è la capitale della Croazia e con i suoi 20 musei, 15 teatri, circa 300 biblioteche e i numerosi istituti di ricerca è una città è molto attiva culturalmente; ogni anno inoltre la città si anima con la Fiera che richiama espositori e visitatori da tutto il mondo. Il centro cittadino è diviso tra Città Alta e Città Bassa: nella prima vi sono le sedi politiche (Parlamento, Corte dei Conti, i ministeri ed alcuni muse)i mentre nella seconda, oltre alle residenze, vi sono i restanti musei e le ambasciate. Nella Città Alta potrai trovare la Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria o Cattedrale di S. Stefano, riconoscibile per le due torri gemelle risalente al XIII secolo. All’interno vi è il Tesoro della Cattedrale mentre all’esterno è circondata dal Palazzo Arcivescovile che ingloba al suo interno tre torri e una parte delle mura costruite a sua difesa; nei pressi della Porta di Pietra si trova una Farmacia il cui proprietario nel 1399 era il pronipote di Dante Alighieri. I musei che si trovano in questa parte della città sono il Museo Municipale e il Museo di Scienze Naturali all’interno del Palazzo Amadeo con più di due milioni di reperti. Nella Città Bassa potrai visitare la Galleria d’Arte Moderna, il Giardino Botanico ma soprattutto la Biblioteca Universitaria Nazionale fondata nel 1606 e con più di 2.500 volumi. I Musei della Tecnica ed Etnografico insieme a quelli delle Arti e dell’Artigianato, al Mimara ed al Teatro Nazionale Croato concludono la lista dei più importanti luoghi culturali della città.

Scoperta di Dubrovnik

Dubrovnik è dal 1979 patrimonio dell’Unesco e questo ha contribuito a farla rinascere dopo i pesanti bombardamenti serbi protrattosi dal dicembre 1991 al maggio 1992; questi hanno danneggiato il tessuto cittadino ed in particolare i suoi famosi tetti (se osservi la città dall’alto le tracce sono ben visibili con la differenza di colore delle tegole). Il centro storico è attraversato dalla placa o stradun, che finisce a Porta Pile e Porta Ploce dove è situata la statua di San Biagio il protettore della città. Da questa porta si accede ad una enorme piazza con al centro la Fontana Grande di Onofrio costruita nel 1444; vicino ci sta Piazza della Loggia al centro della quale si innalza la Colonna di Orlando, sul cui lato orientale è situata la Torre dell’Orologio. La caratteristica principale di Dubrovnik è senza dubbio la sua cinta muraria che ha una lunghezza di quasi 2 Km ed un’altezza media pari a 25 metri, mura che potrai percorrere lungo il giro di ronda e che danno una visione spettacolare della città.

Parco naturale verde croato

Quando andare in Croazia?

Un buon periodo per te che ami la tranquillità è la primavera inoltrata con le giornate già abbastanza lunghe ma senza il traffico dei vacanzieri dei mesi estivi e con prezzi notevolmente inferiori; se vuoi godere del mare i mesi migliori sono giugno e settembre, con la costa assolata nel primo e la pace e tranquillità nel secondo, con spiagge vuote e tramonti indimenticabili

Come Arrivare in Croazia?

Per arrivare in Croazia potrai utilizzare l’aereo (mediante i voli organizzati dalla Croatia Airline e dalle principali compagnie) negli aeroporti di Zagabria, Spalato e Dubrovik e tutti questi sono collegati alle città mediante bus navetta; in auto (Zagabria dista circa 600 km da Milano e 950 da Roma) potrai anche usufruire del servizio di traghetto attivo tutto l’anno nelle tratte Bari-Dubrovnik, Ancona-Spalato ed Ancona-Zara con una traversata di circa 8 ore. In estate potrai scegliere tra gli aliscafi ed i catamarani con partenze da Ancona, Venezia, Trieste per la zona nord, Ancona Spalato e Pescara-Spalato per la zona centrale con una traversata di circa 5 ore. Esistono collegamenti regolari e diretti in Bus da Trieste per Zagabria, Pula e Rijeka e da Milano e Roma per Zagabria. Per entrare in Croazia è sufficiente che tu abbia la carta di identità ma per i viaggi con un veicolo dovrai portare la patente e la carta verde

Quale hotel scegliere in Croazia? Dove dormire?

In Croazia la ricezione alberghiera è molto ampia e sviluppata soprattutto lungo la costa; con Voyage Privè è possibile prenotare la tua vacanza e organizzare il tuo tour della Croazia anche in strutture di lusso a prezzi enormemente scontati.

Cultura, feste e celebrazioni in Croazia

In Croazia vi sono numerosi festival sia musicali, che cinematografici; nel primo caso rientrano il InMusic Festival a Zagabria o l'Ultra Europe Music Festival, che si svolge a Spalato nel mese di luglio e sempre a Zagabria il Festival Internazionale del Blues o lo Zagreb Film Festival. Per quanto riguarda l’animazione vi è Supertoon che si svolge a Sibenik ma soprattutto l’Animafest di Zagabria, il festival dei registi dell’animazione con 5 giornate dedicate alle presentazioni, mostre, forum di pitching, conferenze e novità sul cartone animato

Cosa portare in Croazia e cosa mettere in valigia?

In estate dovrai portare un abbigliamento comodo e leggero e scarpe da trekking in caso di visita ai parchi naturali mentre nelle regioni interne un indumento a maniche lunghe per la sera; in inverno abbigliamento molto pesante sia per la zona interna (temperature abbondantemente sotto lo 0) sia per le zone costiere spazzate dalla bora

La carta della Croazia

Consigli pratici per un viaggio di successo in Croazia

Quali ricordi da riportare dalla Croazia?

Se visiti la regione di Dubrovnick i tessuti ricamati devono essere una spesa prevista, come i merletti a Zagabria o Pag. In Istria sono caratteristici i tartufi mentre a Fiume ed in tutto il Quarnaro le gioiellerie mettono in vendita monili con il moretto o gioielli in filigrana d’argento e d’oro

Quale valuta viene utilizzata in Croazia?

La valuta da utilizzare in Croazia è la Kuna (Ku) ed ha un valore di circa 0.13 euro (7,5 Ku per euro); viene accettato anche l’Euro nella maggior parte degli esercizi commerciali e nei ristoranti. Puoi cambiare la valuta nelle banche ed alle poste al tasso corrente mentre negli uffici di cambio, negli alberghi e nelle agenzie turistiche autorizzate avrai una maggiorazione variabile tra l’1,5 ed il 2%. In tutto il Paese vengono accettate le carte di credito dei principali circuiti e presso gli ATM puoi utilizzare anche le carte di debito se autorizzate al prelievo internazionale; in questo caso il cambio avviene automaticamente sul tuo conto e ritiri direttamente la valuta locale

C'è una differenza di fuso orario tra l'Italia e la Croazia?

Il fuso orario della Croazia è equivalente a quello dell’Italia ed ha una differenza di un’ora rispetto al meridiano di Greenwich (GMT+1).

Quale lingua si parla in Croazia?

L’idioma croato ha ottenuto lo status di lingua solo nel 1990 e si basa sul dialetto stokavo; in Istria l’Italiano è la seconda lingua ufficiale mentre il serbo e l’ungherese sono parlate a nord est. Molto diffuso è anche il tedesco mentre l’inglese viene parlato principalmente nelle zone turistiche

Come muoversi in Croazia?

Auto e moto

L'ideale per visitare la Croazia in quanto la rete stradale è molto ben tenuta e durante l'estate e nei week end il traffico pesante è sospeso lungo tutte le provinciali; vi sono per contro poche autostrade e tutte a pagamento. La litoranea corre da nord a sud e consente la visita ai maggiori centri abitati. Si possono noleggiare auto, moto e scooter presso compagnie internazionali e locali in qualsiasi centro cittadino mediante carta di credito.

Traghetto

In Croazia è molto efficiente il servizio di collegamento tra le varie città costiere e con le isole tramite la Jadrolinnija; a buoni prezzi è possibile anche noleggiare barche o fare mini crociere.

Bus e pullman

Il servizio è capillare e consente di raggiungere tutte le città della Croazia; la rete di trasporti è divisa tra locale e nazionale

Fotografia della città di Vodice in Croazia, il suo porto e le sue acque turchesi, le sue magnifiche barche e le sue case colorate

Qual è la durata ideale del soggiorno in Croazia?

Per poter vedere tutta la Croazia non ti basta una sola vacanza; per un soggiorno veloce (4/5 giorni) le mete migliori possono essere Dubrovik e Spalato, Pola (con puntate a Rovigno e Fiume) o Zara e Spalato(e visita ai parchi naturali) oppure solo Zagabria e le zone limitrofe. Se possiedi un mezzo proprio come l’auto o la moto, in 15/20 giorni è possibile organizzare un tour che parta da Dobrovnik ed arrivi a Rovigno visitando le principali città ed i parchi naturali. Registrati al sito e scopri la migliore vacanza per te.

La cucina è specialità Croaties

La cucina varia molto a seconda del luogo in cui ci si trova: al nord è influenzata dalla cucina viennese con gli arrosti di carne, accompagnati da patate al forno, e da quella ungherese con il gulash e le frittelle ricoperte di marmellata e cioccolato; nella regione orientale il gusto si fa più piccante e speziato ed i dolci sono preparati con papaveri,noci e marmellata di prugne. I prodotti tipici delle regioni istriane sono le polpette piccanti di carne (cevapcici), il prosciutto affumicato, la zuppa di pesce con riso (brodet) ed i calamari fritti, la manestra (zuppa di grano, finocchio e ceci); in tutta la Croazia è possibile degustare ottimi vini rossi (merlot e cabernet) e bianchi (il Terraneo, l’Oosip o il Plavac)

Altre attività ed escursioni da fare

Due escursioni da fare assolutamente sono quelle nel Parco Nazionale dei laghi di Plitvice ed il Parco Nazionale del Krka; il primo è quello più famoso e patrimonio UNESCO dal 1979 con 16 bacini idrici posti a vari livelli i cui collegamenti formano diverse rapide e cascate immerse nei boschi collinari. Il Parco di Krka è nato intorno al fiume omonimo che nel corso del tempo ha creato salti e dislivelli con conseguenti cascate l’ultima delle quali, Skradinki Buk, ha 17 salti ed un dislivello di 50 metri completamente visitabile con passerelle in legno e sentieri; all’interno del parco potrai ammirare anche dei vecchi mulini e, nel punto più settentrionale, il Monastero del Krka fondato nel 1402.

Come viaggiare in Croazia con il tuo cane?

L’introduzione di cani e gatti è vincolata dalla presenza di un certificato di vaccinazione valevole per l’espatrio dove sia indicata in particolare la vaccinazione antirabbica fatta minimo 15 e massimo 60 giorni prima del viaggio.

Com'è il clima in Croazia?

Il clima è diversificato tra la costa e l’interno: lungo la costa è tipicamente mediterraneo con estati calde ma non torride e rinfrescate dal maestrale ed inverni non particolarmente freddi mentre nella zona interna il clima si fa continentale con estati molto calde ed inverni estremamente rigidi con venti freddi lungo tutta la pianura

Altre informazioni

La corrente in Croazia è a 220 volt con attacco standard europeo. Le farmacie sono aperte dalle 8,00 alle 19,00 dal lunedì al venerdì e dalle 07,00 alle 20,00 il sabato; nelle grandi città vi sono farmacie aperte 24/24 e 7 giorni su 7

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Guida turistica completa per un Viaggio in Croazia