Diventa socio, così potrai approfittare dei nostri sconti.

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Weekend a Siviglia con sconti fino al -70% Per approfittare delle nostre offerte, iscriviti gratis!

Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze !

Weekend a Siviglia
Le nostre vendite in corso di Weekend a Siviglia. per approfittarne
Le nostre vendite in corso di.
Le nostre vendite Weekend a Siviglia. per approfittarne
Vendite scadute.

Al sole dell'Andalusia con un irrinunciabile weekend a Siviglia

Siviglia, una città storica e ricca di allegria

Una città a sud dell'Europa dove la storia lunga dei secoli si mescola all'allegria dei suoi abitanti. Non perdere questa atmosfera e concediti un weekend a Siviglia. Il cielo sempre azzurro è la caratteristica più importante di questa città, capoluogo dell'Andalusia. Non solo monumenti, ma anche cultura popolare con la Semana Santa e la Feria de Abril, dichiarate d’Interesse Turistico Internazionale perchè rispecchiano il folklore del popolo di questa città. Shopping ricco di fascino per le vie che si incrociano da nord a sud dalla Campana a Plaza Nueva e da est a ovest da Piazza Alfalfa a Piazza della Magdalena. I grandi brand del lusso convivono con l'artigianato locale che qui vuol dire chitarre, vestiti di flamenco, scialli e ventagli. Perdersi tra i quartieri di Siviglia è uno dei mille modi di scoprire questa città. Il quartiere di Santa Cruz è il più celebre di Siviglia per la sua centralità. I monumenti più significativi della città sono qui. La Alameda de Hércules è un grande spazio aperto e verde nel centro di Siviglia. Anticamente incorniciato dai pioppi, alamos in spagnolo, a cui deve il suo nome. Il Conte di Barajas nel 1574, trasformò la palude in un parco con alberi e fontane. Il quartiere della Macarena è un quartiere antico e di origine boema. Qui si trovano palazzi storici e la Basilica de la Macarena e la Chiesa di San Lorenzo. Dall'altra parte del fiume che attraversa la città, c'è Triana dove i marinai e gli artigiani hanno lasciato la loro impronta con le casette colorate. Atmosfera "torero" nel quartiere Arenal dove si trovano la Plaza de Toros de la Real Maestranza de Cabellería, una delle piazze simbolo della Spagna. In questo pittoresco quartiere si trova anche il Museo Taurino.

I monumenti più importanti della città

La Cattedrale, l'Alcazar e l'Archivio delle Indie a Siviglia sono Patrimonio Unesco dal 1987. Potrete ammirare questi monumenti e il panorama esaltante dell'intera città approfittando delle nostre proposte per un weekend a Siviglia. Anticamente il Guadalquivir, il fiume che attraversa la città, era un grande fiume con un letto profondo e stabile che permetteva la navigazione dalla foce fino a Cordova. I Fenici lo utilizzarono assiduamente come via commerciale e sulle sue rive nacque la mitica civiltà di Tartesso. Siviglia era già un agglomerato urbano quando Giulio Cesare la fortificò e ne fece la capitale nella colonia ispanica. Nell'XI secolo Siviglia era la principale città di Al-Andalus e conservò la supremazia anche sotto gli imperi almoravide e almohade, fino alla conquista da parte di Ferdinando III di Castiglia nel 1248. La città lentamente cambiò fisionomia, passando dalla monumentalità araba agli splendori del gotico e del plateresco, fino a quando la scoperta dell'America relegò in secondo piano le rotte del Mediterraneo favorendo quelle dell'Atlantico, facendo della città il porto ideale per gli attivi scambi con le nuove colonie. Siviglia tornò quindi a prosperare grazie all'oro portato dai galeoni, dando in cambio uomini, idee, tecniche, mode e la sua lingua alle nuove Indie. La Cattedrale "meticcia" è ciò che ancora si conserva della Siviglia araba e appartiene all'epoca in cui la dinastia Almohadi soppiantò i primi conquistatori gli Almoravidi. Gli emiri almohadi fecero della città la capitale di un esteso impero a cavallo dello Stretto di Gibilterra. A questa dinastia si deve la costruzione, tra il 1172 e il 1198, della moschea maggiore, dominata da un magnifico minareto decorato con figure geometriche di mattoni. Cinquant'anni dopo, in seguito alla conquista della città da parte di Ferdinando III, la moschea fu trasformata in cattedrale. Dalle modifiche dei secoli successivi volute dalle autorità della città medievale restarono intatti il Patio del Los Naranjose e il minareto trasformato in campanile. Terminata nel 1506, la nuova Cattedrale presentava una maestosa mescolanza di tardo gotico e plateresco e una pianta a cinque navate, nove porte e innumerevoli cappelle nelle quali furono accolte le spoglie di personaggi illustri come Cristoforo Colombo, lo stesso Ferdinando III denominato il Santo e Alfonso X il Saggio. Nel XVI secolo l'architetto Hernán Rúiz per integrare il minareto arricchì il complesso della Cattedrale con cinque corpi decorati con balaustre e ceramiche smaltate sulla cui sommità venne posta una statua di quattro metri con la funzione di girandola, nota a tutti come la Giralda. Il palazzo dell'Alcazar costruito sui resti di un castello romano presenta caratteristiche particolari che testimoniano il passaggio dei dominatori arabi e dei re cattolici che ne presero possesso nei secoli. L'archivio delle Indie è di fondamentale importanza perchè ospita la più complessa collezione di documenti riguardanti la conquista e la colonizzazione spagnola delle Americhe.

La gastronomia di Siviglia

Nel Bario di Santa Cruz potrete inseguire il richiamo e il sapore dei churros, piccole strisce di pasta fritta, zuccherata e immersa nel cioccolato fuso. Le bigarade sono le arance tipiche di Siviglia profumatissime e ottime come spuntino. Non può mancare il piatto cardine di tutta l'Andalusia ovvero il gazpacho, zuppa fredda di pomodori e cetrioli. Le caracoles sono un piatto molto comune. Lumache accompagnate da aglio, finocchio, erbe aromatiche e olio. Il rabo de toro è lo stufato di coda di toro. Piatto tipico andaluso che si prepara con cipolla, peperoni verdi, carote, aglio, vino rosso, olio, sale e spezie. Il bacalao con tomate è invece a base di pesce, uno stufato di baccalà con cipolla, peperoni verdi e pomodoro. Tra le bevande tipiche c'è il rebujito che si beve durante la Feria de Abril ed è a base di vino manzanilla allungato con gassosa. Si serve in bicchierini con il ghiaccio. Tapas-bar, bodeguita dove ammirare spettacoli di flamenco, la scelta dei locali a Siviglia è davvero ampia. Non perdere l'atmosfera inconfondibile di questa città con i nostri weekend a Siviglia. Iscriviti al sito e assapora tutte le nostre proposte di viaggio.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Europa
  4. Spagna
  5. Andalusia
  6. Weekend Siviglia