Iscriviti gratuitamente

Iscriviti gratuitamente

Fino al -80% su viaggi in Italia, in Europa e nei paradisi del mondo

o
Già socio ? Accedi
Più di 7,3 milioni di viaggiatori si sono affidati a noi per le loro vacanze ! Tariffe scontate e servizi in esclusiva per i soci
Viaggi di lusso con sconti fino al 70%
Sempre accanto a voi, 7 giorni su 7

Guida di viaggio della Spagna

Vacanze d'alta gamma solo per i soci Voyage Privé, con sconti fino al -70%!

con sconti fino al -70%

Guida di viaggio della Spagna
19 offerte di viaggio disponibili
Scopri di più

Guida di viaggio della Spagna

La Spagna è una terra magica, ricca di storia, cultura, tradizioni tutte da scoprire. È la meta ideale per i viaggiatori dagli interessi più diversi: dalle spiagge, alle città, all'enogastronomia, alla movida notturna. Potrai sicuramente trovare l'itinerario di viaggio che fa per te. La Spagna è isole da sogno, natura incontaminata e selvaggia, ma anche arte e storia. I segni del passato si intrecciano alle architetture furturistiche delle metropoli. Il sole e la vitalità di questo Paese ti sapranno ammaliare.

Photographie du pont romain de cordoue

Cosa fare in Spagna? Le 10 migliori destinazioni da vedere assolutamente

Ti consigliamo di vedere assolutamente la Sagrada Familia e le ramblas a Barcellona, Ibiza con i suoi locali, i quadri di Picasso a Madrid, uno spettacolo di flamenco e il palazzo dell'Alcazar a Siviglia, le spiagge della Costa del Sol, il vulcano di Teide alle Canarie, la Moschea di Cordova, la cattedrale di Santiago de Compostela.

1. Visita della capitale spagnola: Madrid

Con i suoi imponenti palazzi, a cominciare dal Palacio Real, i grandi viali e i sontuosi giardini, la capitale della Spagna è uno scrigno di arte e di storia. Ti consigliamo di visitare i musei che espongono le opere di Picasso, Goya, Velazquez. Da non perdere la Puerta del Sol, pulsante di vita e luogo di ritrovo dei madrileni, dove ammirerai la statua dell'Orso e del corbezzolo.

2. Giornata di scoperta della città di Barcellona

Barcellona, nella regione della Catalunya, è una città magica, un meltingpot di culture, storie, tradizioni. Le architetture mirabolanti di Gaudì sono tra le maggiori attrazioni per i turisti da tutto il mondo: la Sagrada Familia, le ville, come casa Battlò, il Park Guell. E poi ci sono le Ramblas, con gli artisti di strada, i locali della movida e i negozi. Se ami il mare, potrai rilassarti al sole della grande spiaggia della Barceloneta. Dall'antica fortezza del Montjuic, un piccolo monte, si gode un panorama mozzafiato su tutta la città.

3. Relax e relax sulla Costa del Sol

Con chilometri di spiagge affacciate sul Mediterraneo, la Costa del Sol è una delle zone più turistiche della Spagna, immancabile in una guida. La città più grande è Malaga, luogo di nascita di Pablo Picasso e bellissima da visitare. Per il resto si tratta di località più piccole che si estendono fino a Tarifa, il comune più a sud d'Europa, ideale per i surfisti. Marbella è rinomata per gli hotel, i locali e i campi da golf. Da visitare assolutamente a Nerja il Balcon de Europa, un belvedere sul mare, immerso nelle palme

4. Viaggio in Andalusia: a Siviglia

Siviglia è il capoluogo dell'Andalusia e sorge sulla riva del fiume Guadalquivir. Molti dei suoi monumenti, alcuni tracce della dominazione araba, sono stati dichiarati patrimonio dell'Unesco, come la Giralda, antico minareto, divenuto poi campanile della Cattedrale e simbolo della città. Stupendi i Reales Alcazares, "fortezze reali", tra sale, cortili e giardini da incanto. Per gli amanti della Corrida, c'è l'Arena dei Tori, tra le più antiche del mondo.

5. Soggiorni di festa a Ibiza

Simbolo del divertimento e della vita notturna, Ibiza è un'isola da sogno nell'arcipelago delle Baleari. Clima mediterraneo, discoteche e locali esclusivi, nei quali si esibiscono dj rinomati e internazionali, sono attrattive irresistibili per milioni di turisti da tutto il mondo. Negli ultimi anni, però, Ibiza non attrae più solo i nottambuli. Le sue spiagge, spesso nascoste e con acque cristalline, sono tutte da scoprire. Possono essere ideali per le famiglie e gli amanti della natura alla ricerca di relax. Così come le piccole località sulla costa nord, meno adatte alla vita mondana, ma molto pittoresche e accoglienti.

6. Scappata nella città di Valencia

Valencia è nota in tutto il mondo come "città delle arti e della scienza". Sono spettacolari le sue strutture futuristiche e le architetture audaci che la caratterizzano. Tra esse ci sono un oceanario, un planetario e un museo interattivo. Come sempre in Spagna, il futuro si incontra e si fonde con il passato. Per questo, a Valencia è splendido il quartiere gotico, con le torri del Serranos, ciò che resta delle mure medievali. Valencia è famosa in tutto il mondo soprattutto per il piatto al quale dà il nome: la paella. Una prelibatezza che nasce dagli ingredienti della città: il riso, la cui coltivazione fu importata dagli arabi, e il pesce donato dal mare che la bagna.

7. Passeggiata nei vicoli di Granada

Granada si trova ai piedi della catena montuosa della Sierra Nevada. È una città che potrai apprezzare per i suoi palazzi medievali. Il più importante è il complesso dell'Alhambra. Meravigliosi gli interni in stile barocco spagnolo della Certosa, monastero certosino. Da non perdere gli spettacoli di flamenco che spesso si tengono nel quartiere del Sacromonte, nelle vecchie case di pietra. Dopo le visite culturali, via al divertimento tra i locali della città, sempre popolata di giovani studenti universitari. Gli aperitivi vengono accompagnati da deliziose e stuzzicanti tapas gratuite.

8. Viaggio culturale a Santiago de Compostela

E' la meta di centinaia di migliaia di fedeli, ma anche di viaggiatori in cerca di un'esperienza spirituale e di crescita. Santiago di Compostela è il punto di arrivo del Cammino noto in tutto il mondo, uno dei pellegrinaggi più antichi. Santiago è il capoluogo della Galazia e luogo di sepoltura di San Giacomo, secondo la tradizione. Oltre ai pellegrini, la città è abitata da oltre quarantamila studenti che frequentano la sua Università, nata nel quindicesimo secolo.

9. Passeggiata a San Sebastian

Affacciata sul Golfo di Biscaglia, nei Paesi Baschi, San Sebastian è una splendida città, nota per le spiagge e il lungomare. Sono note e amate in tutto il mondo Playa de la Concha e Playa de Ondarreta. Playa de Zurriola è invece il luogo preferito dai surfisti. Negozi di lusso, locali alla moda, ristoranti rinomati accolgono i visitatori in centro. Non mancano però botteghe e bar caratteristici e allegri. San Sebastian è nota anche per gli eventi culturali che si tengono nella sala Kursaal, in particolare un festival jazz e una rassegna dedicata al cinema. Per gli escursionisti, c'è il monte Urgull, che sorge alle spalle della città, ricco di sentieri e pecorsi per trekking. Dalla cima, dove ancora si vedono i ruderi del medievale Castillo de la Mota, si gode un bel panorama sul mare e sull'isola di Santa Clara.

10. Viaggio alla scoperta dell'isola più grande delle Isole Canarie: Tenerife

È l’isola più grande dell'arcipelago delle Canarie. Su di essa sorge il vulcano Teide, il monte più alto della Spagna. Le sue spiagge di sabbia dorata o nera sono amate dai turisti, adatte anche per kitesurf. È molto apprezzato anche il Carnaval de Santa Cruz, un carnevale molto divertente e coinvolgente. Sull'isola sorgono numerosi campi da golf. Nell'entroterra c'è il parco del Teide, con tre vulcani, rocce, foreste e panorami unici offerti dai campi lavici.

Vicolo pittoresco della città di Bilbao e delle sue case colorate

Quando visitare la Spagna?

La Spagna è meravigliosa in ogni stagione. Dato che d'estate le temperature possono essere piuttosto elevate, per visitare le città, specialmente del Sud, sarebbe meglio partire nelle mezze stagioni: primavera e autunno. Per assistere alle processioni della Semana Santa, che sono caratteristiche e note in tutto il mondo, bisogna partire pochi giorni prima della Pasqua. Per chi, invece vuole godersi il mare e la spiaggia, via libera all'estate. Barcellona, ad esempio, è una meta ideale anche per le vacanze di Natale e Capodanno. Grazie al suo clima mite e all'atmosfera di festa, potrà offrirti una piacevole e divertente pausa dal freddo invernale.

Come arrivare in Spagna?

Quasi tutte le principali città spagnole sono dotate di un aeroporto. Dalle principali città europee ci vogliono poco più di due ore per raggiungere i maggiori centri. Inoltre, i collegamenti interni sia in treno, con l'alta velocità o con percorsi più panoramici, che con le numerose linee di autobus, è facile spostarsi in tutta la Spagna anche senza bisogno di noleggiare un'auto. Senza contare che treni e bus diretti a Madrid e Barcellona partono da tutte le principali città europee. In particolare, il treno "Salvador Dalì" collega direttamente Milano e Barcellona. Per spostarsi sulle isole, poi, dai porti delle città costiere partono i traghetti. Le isole principali sono comunque dotate di aeroporto.

Procedure amministrative

La Spagna è un Paese dell'Unione Europea, di conseguenza per varcarne la frontiera è sufficiente la carta di identità, ovviamente purché sia valida.

La cultura in Spagna

La Spagna è un Paese ricco di eventi e feste, che si svolgono spesso nei piccoli centri nei momenti clou dell'anno: carnevale, Settimana Santa, l'estate, i giorni dedicati ai Patroni e il Natale. La Semana Santa è particolarmente sentita in Andalusia, con le processioni suggestive e folkloristiche tra flagellanti, immagini sacre e segni di lutto per ricordare la Passione di Cristo. I carnevali tra i più noti sono quello di Tenerife e Cadice.

Suggestiva e degna di nota la festa di San Giorgio, patrono di Barcellona. Il 23 di aprile in tutti i quartieri vengono allestite bancarelle di libri e di rose. Alle donne viene donata una rosa e agli uomini un libro. A Merida, invece, si svolge il festival del teatro classico più importante al mondo, per due mesi, nell'anfiteatro romano patrimonio dell'Unesco. A luglio, San Sebastian è la sede di un festival jazz di rilievo internazionale.

La mappa della Spagna

Consigli pratici per preparare il tuo viaggio in Spagna

Quali ricordi da riportare da un viaggio in Spagna?

Non dimenticare di portare a casa dal tuo viaggio in Spagna un ventaglio: ce ne sono di bellissimi, anche realizzati a mano e di seta, ma anche parecchio costosi. Se ne possono trovare molto facilmente anche di meno cari. Lo stesso discorso vale anche per la mantilla, tipico scialle spagnolo. Ci sono anche le nacchere, con le quali le danzatrici di flamenco accompagnano i passi. Oppure si può scegliere uno dei tanti oggetti creati dagli artisti che espongono i propri lavori sulle ramblas. Con una piccola spesa, avrete qualcosa di unico.

Per chi desiderasse un souvenir gastronomico, la scelta è molto ampia: il chorizo, tipico salame o lo jamon iberico, prosciutto di alta qualità. Ci sono anche, ad esempio, il queso de cabra, molto apprezzato, il torrone, o le ottime salse catalane.

Quale valuta viene utilizzata in Spagna?

La valuta della Spagna è l'euro. Ovunque vengono accettate le carte di credito senza problemi.

Qual è la differenza di orario?

Il fuso orario è lo stesso dell'Italia.

Quali sono le lingue parlate in Spagna?

Lo spagnolo, o castigliano, è la lingua ufficiale dello Stato. Vengono comunque parlate, e riconosciute dalla legge, anche altre lingue a seconda delle regioni: il Catalano, il Basco, il Galiziano, l'Aranese, l'Asturiano, l'Aragonese e il Leonese.

Gli spagnoli parlano con i turisti inglese e comprendono bene l'italiano.

Qual è la durata ideale del soggiorno per scoprire a fondo la Spagna?

Ci vogliono sicuramente più viaggi per visitare tutta la Spagna e imparare a conoscerla veramente. Tuttavia, per le isole una settimana è più che sufficiente e per visitare le maggiori città bastano anche 4 o 5 giorni. Almeno per una prima conoscenza. Ripartirai sicuramente con la voglia di tornare.

Cucina spagnola e specialità gastronomiche

La cucina in Spagna è varia e ricchissima. Scoprirai le deliziose tapas, assaggi serviti come aperitivi, ma che poi si rivelano una cena ricca, la paella, le tortillas. Da non perdere il pesce, sulla costa, spesso servito alla griglia direttamente in spiaggia.

Attività di famiglia

In Spagna tutto è a misura di bambino e di famiglia. Nei musei organizzano percorsi e laboratori per ragazzi e nelle città sono sempre disponibili biciclette per muoversi divertendosi. Al mare i bambini potranno divertirsi con parchi acquatici, giri in barca con lezioni di pesca e provare nuove esperienze, come il surf.

Come viaggiare in Spagna con il tuo animale domestico?

Per il viaggio in aereo, è necessario informarti sulle regole della compagnia con cui volerai. Lo stesso vale per il traghetto: meglio evitare brutte sorprese se devi raggiungere un'isola e sapere prima di partire se l'animale domestico è accettato a bordo. Gli animali per entrare in Spagna devono essere vaccinati almeno 21 giorni prima contro la rabbia, con registrazione al servizio veterinario dell'Asl, che dovrà rilasciare il passaporto. I cani devono avere il microchip.

Quale budget pianificare per un viaggio in Spagna?

Il costo della vita nella penisola iberica non è alto, rispetto alla media europea. Se non si scelgono strutture di lusso, la vacanza non è troppo costosa. Per mangiare scegliendo tapas si possono anche spendere pochi euro e il costo delle bevande (birra compresa) è dai 2 euro in su.

Altre informazioni pratiche

Le prese elettriche in Spagna, specialmente nelle strutture meno moderne, sono spesso a due poli. Per evitare problemi con asciugacapelli e caricabatterie del cellulare, meglio non rischiare e portarsi un adattatore dall'Italia.

e ristoranti e locali di varie fasce di prezzo; il costo d'ingresso ai siti di interesse di solito è sempre molto ridotto e assolutamente sostenibile.

  1. Voyage Privé
  2. Viaggi di lusso
  3. Guida di viaggio della Spagna